IL GESUITA SCOMPARSOPadre Dall'Oglio, giallo su un sms: «Sono vivo»

Ieri mattina aveva confessato a «Radio anch'io» che per il momento le ricerche di padre Dall'Oglio, il religioso sparito in Siria lo scorso 29 luglio, erano a un punto morto: «Brancoliamo abbastanza nel buio», queste le parole del ministro degli Esteri Emma Bonino che ha parlato di «molte voci che si accavallano tra di loro» . Ma secondo Aki-Adnkronos, padre Dall'Oglio avrebbe mandato nei giorni scorsi un messaggio via cellulare a un attivista dell'opposizione al regime del presidente siriano Bashar al-Assad. Nell'sms il religioso avrebbe confermato di «essere ancora presso lo “Stato Islamico dell'Iraq e del Levante”, legato alla galassia di Al Qaida, per discutere la questione dei due vescovi Yohanna Ibrahim e Boulos al-Yazigi, rapiti nella Siria settentrionale». Sarebbe infatti questa la missione segreta per cui Dall'Oglio, che risiede in Siria da decenni e gode di un certo rispetto anche in ambienti islamici, era partito circa due settimane fa.