Gloriosa Iwo Jima È morto Alan, l'ultimo soldato della foto cult

Alan Wood, l'ultimo soldato che ebbe un ruolo nella celebre foto della bandiera di Iwo Jima, è morto a 90 anni nella sua casa di Sierra Madre in California. Ventiduenne, da giovane ufficiale di Marina incaricato delle comunicazione di un mezzo da sbarco sulle coste dell'isola il 23 febbraio 1945, Wood procurò la bandiera immortalata nel famoso scatto dei sei marines che innalzano il vessillo a stelle e strisce sulla cima del vulcano Suribaci.
Un'immagine iconica del fotografo dell'Associated Press Joe Rosenthal, riprodotta milioni di volte e usata per il monumento di bronzo dedicato ai Marines a Washington, che ha ispirato il libro di James Bradley, il figlio di uno dei militari, The flags of our Father, che poi diede vita all'omonimo film di Clint Eastwood. Rosenthal, che per quella foto vinse il Pulitzer, è morto nel 2006 e così, in battaglia o nel dopoguerra, anche gli altri marines protagonisti del suo scatto. L'immagine del fotografo celebra il momento in cui le truppe Usa, dopo cinque giorni di scontri e quaranta minuti di arrampicata avevano raggiunto la cima del monte. Un marine aveva chiesto a Wood di procurare la bandiera più grande che poteva trovare.
Il giovane soldato ne aveva una di poco meno di dieci metri quadrati trovata mesi prima in un magazzino della Marina a Pearl Harbor. Fu quella la bandiera innalzata da cinque marines e un soldato nello scatto fermato dall'obiettivo di Rosenthal.

Commenti

franco@Trier -DE

Lun, 29/04/2013 - 09:09

Uno di meno..