Grazie ai lettori, torneremo nella Libia post Gheddafi

Un altro successo. A meno di un mese dal lancio dell'iniziativa di crowdfunding «Gli occhi della guerra», un altro traguardo è stato tagliato

Un altro successo. A meno di un mese dal lancio dell'iniziativa di crowdfunding «Gli occhi della guerra», un altro traguardo è stato tagliato. Grazie al vostro aiuto, un contributo economico di 5mila euro ma anche un grande segno di sostegno professionale, abbiamo raggiunto anche il secondo obiettivo e Gian Micalessin partirà per Tripoli per raccontarci la Libia del post Gheddafi e per spiegarci che fine ha fatto il nostro petrolio. Due settimane fa anche «Aghanistan Goodbye», il reportage promosso da Fausto Biloslavo, aveva raggiunto la cifra prefissata.

«Siamo molto contenti - commenta Andrea Pontini, amministratore delegato del Giornale.it -, rappresenta una piccola speranza per tutto il giornalismo. Partendo del web si possono ricominciare a fare grandi reportage. Abbiamo ricevuto molte proposte da reporter freelance e prestissimo andremo in altri parti del mondo per raccontarvi quello che sta succedendo».
Un successo del Giornale e dei suoi lettori che inaugura un nuovo modo di fare giornalismo, un percorso partecipato e collaborativo. Micalessin racconterà giorno per giorno sul nostro sito e sul quotidiano cartaceo quello che vedrà in Libia. Sarà, ancora una volta, i nostri occhi.

Non solo sul sito del Giornale ma anche su www.gliocchidellaguerra.it potrete controllare nel dettaglio come il vostro contributo è stato utilizzato. Grazie