Grecia, gli exit poll fanno tremare l'Europa:testa a testa tra i conservatori e la sinistra

Dieci milioni di greci alle urne. Il 40% potrebbe non votare. I conservatori di Nuova Democrazia guidano la sfida elettorale, tallonati dalla sinistra di Syriza

In Grecia sono le sette. Le sei in Italia. Si aprono i seggi per le elezioni legislative. E gli occhi del mondo si puntano sulle urne elleniche. Dopo le ultime elezioni, il 6 maggio scorso, che non avevano portato cambiamenti per il Paese, la Grecia si trova ora davanti a un bivio che vale molto di più della scelta di un candidato.

Dieci milioni di cittadini sono chiamati oggi a scegliere non solo il nome di chi guiderà il paese in questo momento di crisi, ma di fatto anche a esprimersi su quello che si potrebbe tranquillamente definire un referendum, che prevede un solo quesito: euro o ritorno alla dracma?

Le operazioni di voto continueranno fino alle 19 (ora di Atene). A due o tre ore dalla chiusura delle urne, stando a quanto promesso dal ministero degli Interni, dovrebbero essere disponibili le prime proiezioni, salvo imprevisti. Già disponibili i primi exit poll. Come per le elezioni precedenti, anche questa volta si attende una forte percentuale di astenuti. Il 40% degli elettori - secondo un sondaggio reso noto dalla emittente Antenna - potrebbe non recarsi alle urne.

Nei sondaggi recenti ancora qualche indeciso, circa 700mila, che potrebbero non essere sufficienti per far pendere l'ago della bilancia verso uno dei due partiti sui quali confluirà la maggioranza dei voti, rendendo necessario un governo di coalizione. I conservatori di Nea Demokratia e la sinistra radicale (Syriza) sono dati testa a testa, con un 30% di preferenze ciascuno.

Dovesse vincere Nea Demokratia sarebbe certo un tentativo di contrattare i dettagli del piano di salvataggio, comprese le tempistiche, scelta auspicata anche dal Pasok, il partito socialista. Trionfasse invece Syriza si andrebbe verso un negoziato su privatizzazioni e nazionalizzazione delle banche, che non metterebbe in discussione la permanenza nell'Ue o nella moneta unica.

I candidati ai seggi

"Da oggi  comincia una nuova epoca", commenta Antonis Samaras, poco dopo aver votato in un seggio di Kalamata, la città del Peloponneso meridionale di cui è originario. Tra i candidati già passati alle urne anche il leader del Pasok, il partito socialista ellenico, Evangelos Venizelos, che alla stampa sottolinea: "Da domani la Grecia deve avere un governo di corresponsabilità nell'ambito dell'Unione Europea". E Fotis Kouvelis, leader di Sinistra Democratica, che auspica un voto "senza paura per un futuro migliore". Seggio affollato di giornalista e troupe televisive ad Atene, dove ha votato Alexis Tsipras, leader di Syriza. Lui: "Abbiamo sconfitto la paura e abbiamo aperto la strada alla speranza".

I primi exit poll

Le urne sono ancora aperte. Rimarranno attive fino alle 18. Ma cominciano a circolare i primi exit poll, ancora non ufficiali. A divulgarli è la tv belga Rbtf, secondo la quale in testa ci sarebber Nea Dimokratia, data al momento al 29,6%. Subito dietro Syriza, partito della sinistra radicale favorevole alla permanenza nell'Euro, al 27,9%.

I socialisti pro austerity del Pasok si fermano al 10%. Ancora più indietro la sinistra democratica (Dimar), al 6,3%, gli Indipendentisti Greci e i comunisti (propensi all'abbandono della moneta unica), appaiati al 5,4%. Fanalino di coda il partito della destra filonazista Alba Dorata, che non supera il 5%, dato che vedrebbe il partito perdere rispetto alla precedente elezione, in cui aveva sfiorato il 7%.

Commenti
Ritratto di TARAPACA

TARAPACA

Dom, 17/06/2012 - 10:45

Speriamo che il popolo greco si sia reso conto che banchieri, massoni ed euroburocrati da dieci anni prendono per i fondelli i liberi popoli europei per renderli schiavi ed affamarli. Che la Grecia faccia da apripista uscendo dall'euro e innescando il crollo di un unione europea da operetta è importante per la libertà dei popoli del nostro continente. Viva la Grecia libera.

ejgejames

Dom, 17/06/2012 - 11:20

Non c'è nessun referendum su un ritorno alla Dracma. Il 70% dei greci vuole tenersi l'euro, come i tre partiti maggiori, Pasok, Nea Dimokratia e Syriza. E non potrebbe essere altrimenti, visto che la Grecia è un paese di anziani, che fa ancora meno figli di noi, e che si ritrova una popolazione con meno di 18 anni al 10%. Signfica che non hanno neppure un futuro da dover consegnare a qualcuno. In compenso la fascia di votanti oltre i 50anni, quella che pensa alla pensione da avere a breve o da tenersi stretta, sono un bel 45% di elettori che è aggrappato allo status quo per definizione. E assunto che nei votanti sotto i 50anni, il restante 55% degli elettori, almeno un terzo ha paura di un salto nel buio, il risultato è già scritto. Meglio nell'euro poveri ma certi della crosta di pane, che troppo vecchi per affrontare un mondo nuovo e imprevedibile: Ai giovani che non reggeranno la scelta non resterà che la via dell'emigrazione.

curatola

Dom, 17/06/2012 - 11:36

sappiamo quanti paesi hanno iniziato il percorso per diventare membri dell'europa unita. Bisogna strutturare un percorso inverso per i paesi come la grecia che devono ristrutturarsi con tutto il tempo necessario e senza vessazioni ma nel frattempo tornano nella condizione di coloro che come la turchia vogliono entrare in europa. Un'europa a diversi livelli di integrazione sia per chi entra che per chi esce.

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Dom, 17/06/2012 - 11:41

Balle! Ora è di moda lo spauracchio delle elezioni in Grecia; domani srà la Spagna o, anche, l'Italia, il solito capro espiatorio per non affermare chiaramente il fallimento dell'euro e della moneta comune... Le disarmonie tra gli Stati impediscono la concreta realizzazione della chimera che, attuata da Carlo Magno, è sempre durata per l'arco di pochi anni... Soltanto i Romani riuscirono nel loro vasto impero ma, quelli, non erano avvezzi alle moine ed alle calate di brache che, invece, fanno da contorno all'attuale politica monetaria mondiale, i cui dissennati autori "decadenti" sono proprio ubicati nel paese il cui presidente, ora, bacchetta l'Europa per la recessione!!!... Una barzelletta! Ma perché, Barack Obama, non guarda prima in casa propria, dove - né il suo predecessore né lui, ha saputo porre rimedio alla carta straccia messa in circolo dalle fallite banche americane?

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 17/06/2012 - 11:42

no! il futuroi europeo dipende dalle verità tedesche che tacciono sul loro debito pubblico che non è quello dichiarato di 2080b ma raggiunge e supera i 7mila b: vergogna del mondo: questa merkel che continua a voler insegnare economia , matematica ed onestà, con lo spiegel che ha il coraggio di accusarci di aver falsificato i bilanci per entrare in zona euro: ma cosa dobbiamo dire noi di loro che sono veramentre sull' orlo du un colossale fallimento???: tutti taccioni a questo proposito e monti ha il coraggio di additarceli ad esempio! monti dovrebbe vergognarsi addirittura del proprio dottorato e dimissionare da quella posizione in senato che chi elogia solo la germania senza prendere atto della posizione meritvole italiana non merita soprattutto quando attacca ed uccide la produttività dell' industria italiana

rebarbaro

Dom, 17/06/2012 - 12:59

Ma come, non ricordate come i bassifondi di sinistra hanno forsennatamente voluto l'Europa e la moneta unica colla solita riserva canaglia di dilaniare e saccheggiare la solida moneta dgli stati opulenti come la Germania da fare babbea - poveri illusi e deficienti comunisti italioti carogne e magnacci - tanto che prodi fu a salassare le vecchine e a negoziare un cambio da fame per fare inebriare le immonde sinistre della miseria italiana, che per loro vota la miseria italiana e non certo il benessere e i benestanti che sono scappati altrove. Ma non ne avete consiglieri, gente che pensa, che conosce la logica e la vera politica. Possibile che brancolate nel buio ?

arkangel72

Dom, 17/06/2012 - 13:25

Non credo che ci saranno tante differenze rispetto al voto di un mese fa. Continuerà la fase di incertezza che sarà fonte di maggior speculazione nei mercati. Se questa volta faranno un governo di unità nazionale sarà molto fragile e paralizzato dai veti incrociati. La partita maggiore si giocherà il 28 e 29 giugno prossimi quando i paesi dell'eurozona decideranno se diventare una nazione vera e propria o meno. A quel punto veramente potrebbe cambiare tutto e l'Euro sarà salvo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 17/06/2012 - 13:40

La mafia finanziaria farà di tutto per impedire che la Grecia costituisca un precedente per la liberazione degli Europei dal loro dominio assoluto. Aspettiamoci di tutto: dai brogli elettorali alle rivoluzioni colorate....

Fracescodel

Dom, 17/06/2012 - 13:41

40% forse non vota? Secondo me ci vorrebbero degli osservatori indipendenti, perche' c'e' forte possibilita' che le votazioni vengano truccate; l'Europa delle banche non accettera' facilmente che la Grecia esca dall'Euro e conoscendo i metodi di questi poteri pervasivi, tenteranno in qualsiasi modo di manipolare i voti....alla faccia della democrazia Occidentale.

Fracescodel

Dom, 17/06/2012 - 13:53

Forza Grecia! Esci dal gioco dei banchieri. Fai il primo passo, cosi' da aprire gli occhi anche agli italiani. Fuori tutti da quest'EU mostruosa e da quest'Euro schiavizzante...paesi come l'Italia non hanno bisogno di essere parte di questo marciume. Noi eravamo la 5ta potenza economica al mondo per ragioni valide, frutto del nostro lavoro e delle nostre risorse. Da quando siamo entrati nell'EU politico e l'Euro siamo andati in caduta libera e diventati un paese del 3zo mondo. Ritorniamo Italia e basta. Viva la Grecia, Viva l'Italia!!!

analistadistrada1950

Dom, 17/06/2012 - 13:57

#1 TARAPACA : ha espresso perfettamente la questione; nessuno scelse l'Euro, soprattutto in un'Europa nientaffatto Unita. Questo Golpe Continentale, annienta i Popoli soggiogati ad un Potere che spreme e non ha dato nulla. La finzione dura da troppo tempo, viva la Grecia Libera ed ogni altro Sato che avrà la consapevolezza di capire non solo l'inutilità della strada iniziata, ma soprattutto il danno montante coem gli interessi che si dovranno pagare per i Titoli di Stato venduti per tamponare lo spread. Monti, alla festa de: "La Repubblica", ha affermato che i Governi precedenti non sono stati lungimiranti; lui invece lo è, crescita dei debiti futuri, annientamento dell'economia reale per portare a compimento il loro piano; quel piano che non apparirà mai essendo ristretto ad una elite di tecnocrati famelici di denaro.

morodi

Dom, 17/06/2012 - 13:59

This is Madness!! No, my friend,... THIS...IS...SPARTA!!!

mariorossi98

Dom, 17/06/2012 - 14:03

dracma tutta la vita

lodovicop

Dom, 17/06/2012 - 14:13

Quando ci spinsero nell'EURO,pensavo che i danni fossero finiti con il superprelievo Prodi.Purtroppo quello fu solo l'inizio! Oggi ci accorgiamo della sola che ci hanno mollato i tedeschi :il loro Marco si è rivalutato tre volte ,la nostra LIRA ,per contrappasso si è svalutata altrettanto. "Cui prodest? "

druso

Dom, 17/06/2012 - 14:57

#1 TARAPACA (73) - Sostanzialmente condivido il suo pensiero pero' e' come dicesse:" armiamoci e partite!". Perfetto o no? Buon pomeriggio a lei.

Ritratto di scandalo

scandalo

Dom, 17/06/2012 - 15:03

#1 TARAPACA...Viva la Grecia libera ma anche e soprattutto Viva la PADANIA LIBERA !!

fedele50

Dom, 17/06/2012 - 15:28

Auguri ai fratelli greci, vedrete se riuscirete a cacciare questa moneta maledetta sarete a meta' strada, riavrete la vostra sovranità, e libertà, basta .......l'europa vuole ., l'europa ordina, l'europa consiglia, ma andassero affambrodo, ladri, strozzini.

CALISESI MAURO

Dom, 17/06/2012 - 15:38

Rebarbaro, le sinistre non aspettano altro qualcuno che li compri sono marci dal cervello fino alla punta dei piedi.... gli altri pero' dovevano contrastarli... invece hanno fatto pastette.. e' li il problema! In quaranta anni abbiamo distrutto un popolo e una civilta' volevano i diritti Coglio....zi adesso hanno la fame. E chi gliela da sono i loro padroni, mai vista una cosa cosi:)) Roba da psicanalisi collettiva!

imontanelli

Dom, 17/06/2012 - 15:42

Penso che per uscire dalle crisi sia sempre necessario fare un movimento diverso. Per questo propongo che l'Italia regali ai greci il costo degli interessi del loro debito per i prossimi 3 anni. Sarebbe certamente un ulteriore sacrificio da parte nostra non semplice, ma sarebbe anche un modo per stravolgere completamente i modelli finanziari, mettendo in crisi gli speculatori, e, forse, anche fare vedere che non solo la ricetta Merkel può essere pensata. I mercati ragionano in termini di convenienza economica finanziaria, ma considerano tutti gli attori con gli stessi obiettivi (massimizzare il profitto), Se un attore cambia obiettivo, le regole di speculazione utilizzate fino a questo momento non funzionano più. Se questo movimento poi venisse fatto da tutta l'Europa, il costo per ogni singolo paese sarebbe minimo, l'effetto dirompente. Ivo Montanelli www.gordio.it

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 17/06/2012 - 15:50

Parola d'ordine : Affondate l'euro! Hanno l'occasione di dare l'inizio alla distruzione di questa porcata dell'euro, delle direttive europee, della marmaglia di Bruxelles, della schiavitu' finanziaria.

imontanelli

Dom, 17/06/2012 - 15:42

Penso che per uscire dalle crisi sia sempre necessario fare un movimento diverso. Per questo propongo che l'Italia regali ai greci il costo degli interessi del loro debito per i prossimi 3 anni. Sarebbe certamente un ulteriore sacrificio da parte nostra non semplice, ma sarebbe anche un modo per stravolgere completamente i modelli finanziari, mettendo in crisi gli speculatori, e, forse, anche fare vedere che non solo la ricetta Merkel può essere pensata. I mercati ragionano in termini di convenienza economica finanziaria, ma considerano tutti gli attori con gli stessi obiettivi (massimizzare il profitto), Se un attore cambia obiettivo, le regole di speculazione utilizzate fino a questo momento non funzionano più. Se questo movimento poi venisse fatto da tutta l'Europa, il costo per ogni singolo paese sarebbe minimo, l'effetto dirompente. Ivo Montanelli www.gordio.it

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 17/06/2012 - 15:50

Parola d'ordine : Affondate l'euro! Hanno l'occasione di dare l'inizio alla distruzione di questa porcata dell'euro, delle direttive europee, della marmaglia di Bruxelles, della schiavitu' finanziaria.

ninito

Dom, 17/06/2012 - 16:00

Spero proprio che la Grecia esca dall'euro, e cosi la facciamo finita una volta per tutte. L'Italia non cresce, siamo tutti belli che fregati, e ci vogliono spaventare, che se ucsciamo dall'euro andrà peggio. Perche i due governanti, non eletti da noi, fanno almeno una cosa giusta nella loro vita, indite un referendo, chiedendo agli italiani se vogliamo o no rimanere nell'euro, ma come sanno gia la risposta non lo faranno mai. PDL, hai un mandato dato dagli italiani, manda a casa questo governo fasullo, questo governo che lavora solo per le banche e i poteri forti, e che se ne frega altamente dell'Italia e degli italiani.

ninito

Dom, 17/06/2012 - 16:00

Spero proprio che la Grecia esca dall'euro, e cosi la facciamo finita una volta per tutte. L'Italia non cresce, siamo tutti belli che fregati, e ci vogliono spaventare, che se ucsciamo dall'euro andrà peggio. Perche i due governanti, non eletti da noi, fanno almeno una cosa giusta nella loro vita, indite un referendo, chiedendo agli italiani se vogliamo o no rimanere nell'euro, ma come sanno gia la risposta non lo faranno mai. PDL, hai un mandato dato dagli italiani, manda a casa questo governo fasullo, questo governo che lavora solo per le banche e i poteri forti, e che se ne frega altamente dell'Italia e degli italiani.

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 17/06/2012 - 16:31

tra un euro solo tedesco e soprattutto gestito da una germania con 7 miliardi ei debito pubblico, ed una povera , anzi poverissima dracma credo sia meglio la misera dracma almeno fino a quando , da padroni non in casa loro saranno tedeschi guidati da spregevoli paladini di falsità, menzogne e superbia:Le armate del quarto reich si fermino ai confini tedeschi ed a berlino; per tutti noi, meglio un pezzo di pane nero pittosto che quelle ,lacrime e quel sangue che i vari monti chiedono venga sparso per chi ha molti piu debiti di noi: monti se deve prendere ordini da berlino si adatti a vivere in germania ma a non dare ordini in tedesco agli italiani: settemila miliardi , settemila miliardi ... e poi chi fa falsi in bilancio siamo noi??? non ho mai sopportato Prodi ma se veramente klo ha fatto evidentemente lo ha fatto da sprovveduto perche avrebbe dovuto farlo con uno stile degno della grande sorella che imbroglia il mondo intero

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 17/06/2012 - 16:31

tra un euro solo tedesco e soprattutto gestito da una germania con 7 miliardi ei debito pubblico, ed una povera , anzi poverissima dracma credo sia meglio la misera dracma almeno fino a quando , da padroni non in casa loro saranno tedeschi guidati da spregevoli paladini di falsità, menzogne e superbia:Le armate del quarto reich si fermino ai confini tedeschi ed a berlino; per tutti noi, meglio un pezzo di pane nero pittosto che quelle ,lacrime e quel sangue che i vari monti chiedono venga sparso per chi ha molti piu debiti di noi: monti se deve prendere ordini da berlino si adatti a vivere in germania ma a non dare ordini in tedesco agli italiani: settemila miliardi , settemila miliardi ... e poi chi fa falsi in bilancio siamo noi??? non ho mai sopportato Prodi ma se veramente klo ha fatto evidentemente lo ha fatto da sprovveduto perche avrebbe dovuto farlo con uno stile degno della grande sorella che imbroglia il mondo intero

mila

Dom, 17/06/2012 - 16:38

#2 ejgejames -Lei ha ragione, ma ci si dovrebbe finalmente chiedere quali sono i veri motivi per cui gli Europei (non solo i Greci o gli Italiani) gia' da un po' non fanno piu' figli. Forse chi ha creato questa UE contava anche sul fatto che popolazioni prevalentemente anziane, e dove pure una parte dei pochi giovani vive del reddito o della pensione dei genitori, non avrebbero potuto ribellarsi. Comunque, se ci fossero piu' giovani e gli anziani in Grecia o Italia fossero una minoranza e, uscendo dall'Euro, restassero senza pensione, Lei che cosa proporrebbe, un'iniezione indolore o che altro? Riprendersi la sovranita' monetaria secondo me sarebbe bello, ma ci vorrebbe anche la sovranita' politica e si dovrebbero cercare soluzioni almeno per i problemi pratici piu' gravi.

mila

Dom, 17/06/2012 - 16:38

#2 ejgejames -Lei ha ragione, ma ci si dovrebbe finalmente chiedere quali sono i veri motivi per cui gli Europei (non solo i Greci o gli Italiani) gia' da un po' non fanno piu' figli. Forse chi ha creato questa UE contava anche sul fatto che popolazioni prevalentemente anziane, e dove pure una parte dei pochi giovani vive del reddito o della pensione dei genitori, non avrebbero potuto ribellarsi. Comunque, se ci fossero piu' giovani e gli anziani in Grecia o Italia fossero una minoranza e, uscendo dall'Euro, restassero senza pensione, Lei che cosa proporrebbe, un'iniezione indolore o che altro? Riprendersi la sovranita' monetaria secondo me sarebbe bello, ma ci vorrebbe anche la sovranita' politica e si dovrebbero cercare soluzioni almeno per i problemi pratici piu' gravi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 17/06/2012 - 17:01

DELIRIO: L' Italia sta prestando soldi alle banche spagnole, 17 MILIARDI al 3 percento. Ma noi questi 17 miliardi li prenderemo in prestito dagli usurai dei mercati al 7%. E' in questo che finiscono le nostre tasse oggi...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 17/06/2012 - 17:01

DELIRIO: L' Italia sta prestando soldi alle banche spagnole, 17 MILIARDI al 3 percento. Ma noi questi 17 miliardi li prenderemo in prestito dagli usurai dei mercati al 7%. E' in questo che finiscono le nostre tasse oggi...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 17/06/2012 - 17:06

Brogli elettorali sicuri. I banchieri non vogliono perdere il potere.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 17/06/2012 - 17:06

Brogli elettorali sicuri. I banchieri non vogliono perdere il potere.

Ritratto di scandalo

scandalo

Dom, 17/06/2012 - 17:08

evidentemente molti non ci hanno capito una mazza !! la realtà è che la maggioranza dei greci non vuole affatto abbandonare l'euro!! vogliono solo non restituire il debito o solo in piccola parte !! sottolineo che in questi anni se la sono goduta e scialacquato alla grande , tanto per fare un esempio prima della crisi i dipendenti statali guadagnavano circa il 50% più di quelli italiani , esclusi naturalmente quelli della regione sicilia cioè della MAGNA GRECIA!!

Ritratto di scandalo

scandalo

Dom, 17/06/2012 - 17:08

evidentemente molti non ci hanno capito una mazza !! la realtà è che la maggioranza dei greci non vuole affatto abbandonare l'euro!! vogliono solo non restituire il debito o solo in piccola parte !! sottolineo che in questi anni se la sono goduta e scialacquato alla grande , tanto per fare un esempio prima della crisi i dipendenti statali guadagnavano circa il 50% più di quelli italiani , esclusi naturalmente quelli della regione sicilia cioè della MAGNA GRECIA!!

Guttuso

Dom, 17/06/2012 - 17:40

I conti si fanno alla fine. In ogni caso amesso e non concesso che Nea Demokratia riuscisse ad essere primo partito, visto che esistono una multitudine di partiti contro-euro-austerity sia di destra che di sinistra, solo una vittoria schiacciante (ovvero con % per Nea Demokratia superiore al 40%) potrebbe garantire la formazione di un nuovo governo "pro" austerity e soprattutto la "governabilità", quindi la vedo moooolto dura.

Guttuso

Dom, 17/06/2012 - 17:40

I conti si fanno alla fine. In ogni caso amesso e non concesso che Nea Demokratia riuscisse ad essere primo partito, visto che esistono una multitudine di partiti contro-euro-austerity sia di destra che di sinistra, solo una vittoria schiacciante (ovvero con % per Nea Demokratia superiore al 40%) potrebbe garantire la formazione di un nuovo governo "pro" austerity e soprattutto la "governabilità", quindi la vedo moooolto dura.

gentlemen

Dom, 17/06/2012 - 17:57

Io continuo a non capire..................... Se è vero che la Grecia vale il 2% dell'UE ,dove sta il problema? Se 100 persone vanno al ristorante e 2 non hanno i soldi per pagare,gli altri 98 non avranno certo la necessità di dissanguarsi.Capisco che il mio punto di vista è semplicistico ma non credo che le cose in realtà siano molto diverse..............

gentlemen

Dom, 17/06/2012 - 17:57

Io continuo a non capire..................... Se è vero che la Grecia vale il 2% dell'UE ,dove sta il problema? Se 100 persone vanno al ristorante e 2 non hanno i soldi per pagare,gli altri 98 non avranno certo la necessità di dissanguarsi.Capisco che il mio punto di vista è semplicistico ma non credo che le cose in realtà siano molto diverse..............

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Dom, 17/06/2012 - 18:43

La Grecia è stata il faro della nostra Civiltà! Spero ritorni ad esserlo contro questa Europa dei barbari!! Grecia,Italia,Spagna,Portogallo,abbiamo storia e civiltà ben diverse e più antiche di questi barbari plutocrati!!

corcelli Antonio

Dom, 17/06/2012 - 18:55

Ma é possibile che voi tutti(..) siete miopi!Vi fate ancora paladini dei tedeschi!La Germania dal cancelliere Adenauer,che al parlamento disse rivolto agli alleati:”Voi avete distrutto la Germania voi la dovete ricostruire,”da 60 anni che la Germania chiede sempre qualcosa in cambio.Dal dopoguerra ha sempre havuto.Lleggetevi le cronologie storiche, dall inizio col piano Marshall.( Il 5 Giugno 1947 suggerisce il Segretario di Stato americano George C. Marshall, l'European Recovery Program (ERP) prima. L'ERP è stato progettato per aiutare i paesi economicamente moribondi europei, comprese le zone di occupazione tedesca,(DDR) per evitare la diffusione del comunismo. L'unico requisito per la realizzazione di questo cosiddetto Piano Marshall, è che i paesi europei concordano su un piano di gestione comune.,cioé finanziare la Germania sino ha quando le due germanie siano unite! Gli USA, non anno dato solo prestiti a perdere, ma anche merci, materie prime e alimentari. Tra il 1948 e il 1952 vengono forniti solo dagli USA un totale di circa 12,4 miliardi di dollari nel quadro del piano Marshall. Di questi 1,5 miliar di dollari scorre in Germania Ovest.Molte industrie tedesche in particolare, le attività estrattive del carbone e dell'energia ricevendo uno stimolo importante di crescita. Il Piano Marshall è anche un punto di svolta della Guerra Fredda ,per la successiva integrazione della Repubblica federale occidentale della Germania comunista.(DDR).Sino al 2001 la Germania é stata ben finanziata piú di ogni altro paese europeo!.Ora in cambio chiediamo che la Germania,con la Bundesbank sia solidale ,senza sé é senza má,scenda in difesa dei paesi in difficoltá non solo predicando la disciplina del rispamio ma anche la politica del fare, reinvestendo il superplus di Bilioni che ha accumulato dalle tasche dei popoli USA ed europei.Questa é solitarietá che chiede il Pres.Francese Hollender.

Robertin

Dom, 17/06/2012 - 18:48

quello che non capisco è perchè spagnoli e greci possono esprimere la loro opinione con il voto mentre noi dobbiamo subire quello che decide un gruppetto di vecchi politicanti .....

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Dom, 17/06/2012 - 18:43

La Grecia è stata il faro della nostra Civiltà! Spero ritorni ad esserlo contro questa Europa dei barbari!! Grecia,Italia,Spagna,Portogallo,abbiamo storia e civiltà ben diverse e più antiche di questi barbari plutocrati!!

corcelli Antonio

Dom, 17/06/2012 - 18:55

Ma é possibile che voi tutti(..) siete miopi!Vi fate ancora paladini dei tedeschi!La Germania dal cancelliere Adenauer,che al parlamento disse rivolto agli alleati:”Voi avete distrutto la Germania voi la dovete ricostruire,”da 60 anni che la Germania chiede sempre qualcosa in cambio.Dal dopoguerra ha sempre havuto.Lleggetevi le cronologie storiche, dall inizio col piano Marshall.( Il 5 Giugno 1947 suggerisce il Segretario di Stato americano George C. Marshall, l'European Recovery Program (ERP) prima. L'ERP è stato progettato per aiutare i paesi economicamente moribondi europei, comprese le zone di occupazione tedesca,(DDR) per evitare la diffusione del comunismo. L'unico requisito per la realizzazione di questo cosiddetto Piano Marshall, è che i paesi europei concordano su un piano di gestione comune.,cioé finanziare la Germania sino ha quando le due germanie siano unite! Gli USA, non anno dato solo prestiti a perdere, ma anche merci, materie prime e alimentari. Tra il 1948 e il 1952 vengono forniti solo dagli USA un totale di circa 12,4 miliardi di dollari nel quadro del piano Marshall. Di questi 1,5 miliar di dollari scorre in Germania Ovest.Molte industrie tedesche in particolare, le attività estrattive del carbone e dell'energia ricevendo uno stimolo importante di crescita. Il Piano Marshall è anche un punto di svolta della Guerra Fredda ,per la successiva integrazione della Repubblica federale occidentale della Germania comunista.(DDR).Sino al 2001 la Germania é stata ben finanziata piú di ogni altro paese europeo!.Ora in cambio chiediamo che la Germania,con la Bundesbank sia solidale ,senza sé é senza má,scenda in difesa dei paesi in difficoltá non solo predicando la disciplina del rispamio ma anche la politica del fare, reinvestendo il superplus di Bilioni che ha accumulato dalle tasche dei popoli USA ed europei.Questa é solitarietá che chiede il Pres.Francese Hollender.

Robertin

Dom, 17/06/2012 - 18:48

quello che non capisco è perchè spagnoli e greci possono esprimere la loro opinione con il voto mentre noi dobbiamo subire quello che decide un gruppetto di vecchi politicanti .....

Alby29

Dom, 17/06/2012 - 18:55

Molti paesi hanno cercato di prendere in consegna la Grecia e distruggerla per secoli. I crociati saccheggiarono Costantinopoli lasciando che turchi entrassero in Grecia in modo semplice e permettendo 400 anni di schiavitù. Nella guerra mondiale venneri gli inglesi i quali rubarono oggetti storici più importanti della Grecia per metterli nei loro musei. I nazisti entrarono e provocarono ulteriori danni, eppure la Grecia rimase sempre con la testa alta. Mentre adesso le banche stanno cercando di asservire il popolo greco. Il socialismo greco qui non è il problema ma 'l'avidità esterna che sta cercando di distruggere e umiliare la Grecia e la sua gente. Spero davvero che la Grecia non spreca la sua unica occasione di mandare Bruxells, la BCE e frau Merkel a quel paese una volta per tutte!

Alby29

Dom, 17/06/2012 - 19:06

Molti paesi hanno cercato di prendere in consegna la Grecia e distruggerla per secoli. I crociati saccheggiarono Costantinopoli lasciando che turchi entrassero in Grecia in modo semplice e permettendo 400 anni di schiavitù. Nella guerra mondiale venneri gli inglesi i quali rubarono oggetti storici più importanti della Grecia per metterli nei loro musei. I nazisti entrarono e provocarono ulteriori danni, eppure la Grecia rimase sempre con la testa alta. Mentre adesso le banche stanno cercando di asservire il popolo greco. Il socialismo greco qui non è il problema ma 'l'avidità esterna che sta cercando di distruggere e umiliare la Grecia e la sua gente. Spero davvero che la Grecia non spreca la sua unica occasione di mandare Bruxells, la BCE e frau Merkel a quel paese una volta per tutte!

Alby29

Dom, 17/06/2012 - 18:55

Molti paesi hanno cercato di prendere in consegna la Grecia e distruggerla per secoli. I crociati saccheggiarono Costantinopoli lasciando che turchi entrassero in Grecia in modo semplice e permettendo 400 anni di schiavitù. Nella guerra mondiale venneri gli inglesi i quali rubarono oggetti storici più importanti della Grecia per metterli nei loro musei. I nazisti entrarono e provocarono ulteriori danni, eppure la Grecia rimase sempre con la testa alta. Mentre adesso le banche stanno cercando di asservire il popolo greco. Il socialismo greco qui non è il problema ma 'l'avidità esterna che sta cercando di distruggere e umiliare la Grecia e la sua gente. Spero davvero che la Grecia non spreca la sua unica occasione di mandare Bruxells, la BCE e frau Merkel a quel paese una volta per tutte!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Dom, 17/06/2012 - 19:10

Ormai l'Euro è ridotto al campionato di calcio...torniamo alle nostre vecchie monete e facciamola finita con la farsa dei governi tecnici...viva la dracma, viva la lira!

Alby29

Dom, 17/06/2012 - 19:06

Molti paesi hanno cercato di prendere in consegna la Grecia e distruggerla per secoli. I crociati saccheggiarono Costantinopoli lasciando che turchi entrassero in Grecia in modo semplice e permettendo 400 anni di schiavitù. Nella guerra mondiale venneri gli inglesi i quali rubarono oggetti storici più importanti della Grecia per metterli nei loro musei. I nazisti entrarono e provocarono ulteriori danni, eppure la Grecia rimase sempre con la testa alta. Mentre adesso le banche stanno cercando di asservire il popolo greco. Il socialismo greco qui non è il problema ma 'l'avidità esterna che sta cercando di distruggere e umiliare la Grecia e la sua gente. Spero davvero che la Grecia non spreca la sua unica occasione di mandare Bruxells, la BCE e frau Merkel a quel paese una volta per tutte!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Dom, 17/06/2012 - 19:10

Ormai l'Euro è ridotto al campionato di calcio...torniamo alle nostre vecchie monete e facciamola finita con la farsa dei governi tecnici...viva la dracma, viva la lira!

cholla

Dom, 17/06/2012 - 19:33

Solo la lobby dei numismatici ci può salvare dall'euro.

cholla

Dom, 17/06/2012 - 19:33

Solo la lobby dei numismatici ci può salvare dall'euro.

Ritratto di scandalo

scandalo

Dom, 17/06/2012 - 20:04

#30 corcelli Antonio .....Pres.Francese Hollender innanzitutto si chiama Hollande E QUESTO LO DICE GIA' MOLTO SULLA TUA CULTURA !! comunque io sono stato uno dei primi a criticare i nazi per il loro atteggiamento e il falso in bilancio che fanno da anni ma i greci non sono da meno anche loro hanno taroccato il bilancio da anni e se la sono spassata TRUFFANDO CON I LORO BOND l'intera europa , sapendo che non avrebbero restituito una mazza !!, madoff , tanzi e altri truffatori sono dei dilettanti in confronto a questo popolo !! assomigliano molto ai meridionali infatti il meridione viene definito MAGNA GRECIA nel senso di MAGNA !! !!

Ritratto di scandalo

scandalo

Dom, 17/06/2012 - 20:04

#30 corcelli Antonio .....Pres.Francese Hollender innanzitutto si chiama Hollande E QUESTO LO DICE GIA' MOLTO SULLA TUA CULTURA !! comunque io sono stato uno dei primi a criticare i nazi per il loro atteggiamento e il falso in bilancio che fanno da anni ma i greci non sono da meno anche loro hanno taroccato il bilancio da anni e se la sono spassata TRUFFANDO CON I LORO BOND l'intera europa , sapendo che non avrebbero restituito una mazza !!, madoff , tanzi e altri truffatori sono dei dilettanti in confronto a questo popolo !! assomigliano molto ai meridionali infatti il meridione viene definito MAGNA GRECIA nel senso di MAGNA !! !!

killkoms

Dom, 17/06/2012 - 20:06

#30corcelli antonio,il grande errore degli alleati con la germania è stato quello di non applicare il"piano morgenthau"!noi con meno colpe,siamo stati puniti di più!e in aggiunta a tali punizioni ci siamo ritrovati,cosa più grave,col più grande partito comunista dell'europa libera!

killkoms

Dom, 17/06/2012 - 20:06

#30corcelli antonio,il grande errore degli alleati con la germania è stato quello di non applicare il"piano morgenthau"!noi con meno colpe,siamo stati puniti di più!e in aggiunta a tali punizioni ci siamo ritrovati,cosa più grave,col più grande partito comunista dell'europa libera!

Roberto Casnati

Dom, 17/06/2012 - 20:16

Davvero gli "europeisti" con in testa la Merkel, non hanno capito nulla. Anche il più stupido dei giuristi sa che se condanni qualcuno a morte per un reato vero o presunto, indurrai il malcapitato a commettere altri e più gravi reati tanto non ha più nulla da perdere. La Merkel e gli "europeisti", hanno candannato a morte la Grecia e pretendono che questa si metta il cappio al collo, paghi il boia ed, alla fine, azioni la leva che apre la botola. Forse questa "parabola" la capirà persino Monti, chissà.

Roberto Casnati

Dom, 17/06/2012 - 20:16

Davvero gli "europeisti" con in testa la Merkel, non hanno capito nulla. Anche il più stupido dei giuristi sa che se condanni qualcuno a morte per un reato vero o presunto, indurrai il malcapitato a commettere altri e più gravi reati tanto non ha più nulla da perdere. La Merkel e gli "europeisti", hanno candannato a morte la Grecia e pretendono che questa si metta il cappio al collo, paghi il boia ed, alla fine, azioni la leva che apre la botola. Forse questa "parabola" la capirà persino Monti, chissà.

druso

Dom, 17/06/2012 - 21:43

# 19 imontanelli (1) - Gia' dal suo primo commento lei sarebbe papabile al premio Nobel per l' arracampimento sugli specchi. Non ho capito come l'Italia si possa permettere i lussi "cretini" da lei opinati.

druso

Dom, 17/06/2012 - 21:43

# 19 imontanelli (1) - Gia' dal suo primo commento lei sarebbe papabile al premio Nobel per l' arracampimento sugli specchi. Non ho capito come l'Italia si possa permettere i lussi "cretini" da lei opinati.