India, undicenne bruciata viva: "Ha fatto la spia"

Le madri di due sue amiche l'hanno punita per aver fatto la spia su un furto di melograni in un orto a Balinali

Ancora sangue in India. Ancora violenza sulle donne. Una bambina di soli undici anni è stata bruciata viva da due donne, madri di sue amiche che hanno voluto punirla per aver fatto la spia su un furto di frutta in un orto del villaggio di Balinali, nello Stato orientale di Orissa.

In base alle prime indagini, mercoledì scorso Rinki Behera si era introdotta, insieme ad altre due coetanee, nella proprietà di un contadino per rubare alcuni melograni. Per motivi ancora da chiarire, la piccola ha poi rivelato l’identità delle complici al proprietario del frutteto che è subito andato a informare i genitori dell’accaduto. Invece di rimproverare le figlie per il gesto compiuto, le madri Moli e Sulochana si sono procurate una tanica di benzina e sono andate a casa di Rinki. Sfruttando il fatto che la bambina era sola, l’hanno immobilizzata cospargendola di benzina e appiccando il fuoco. Giunto sul posto, il nonno ha subito dato l’allarme. Trasportata in ospedale, Rinki è però morta per le gravi ustioni riportate su tutto il corpo.

Commenti

guidode.zolt

Sab, 01/06/2013 - 09:47

La cattiveria di certi "umani" non trova riscontro in natura ...

Ritratto di scepen

scepen

Sab, 01/06/2013 - 09:55

non c'è limite alla vergogna !!

Mario-64

Sab, 01/06/2013 - 10:09

Ho l'impressione che i fatti del genere che arrivano sui media siano l'uno per cento di quello che realmente accade... Qui non e' l'opera di uno squilibrato ,sono due madri di famiglia che sembra abbiano agito lucidamente ,come fosse una cosa normale.

buri

Sab, 01/06/2013 - 10:43

un paese di selvaggi incivili e barbari, ecco gli indiani, e penso ai nostri marò nelle loro mani

MMARTILA

Sab, 01/06/2013 - 11:19

Ma ci rendiamo conto che quel figlio di t.... di Monti ed il suo governo hanno affidato a questi trogloditi il destino dei nostri marò? Solo per questo sarebbero da impiccare sulla pubblica piazza.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 01/06/2013 - 11:38

animali antropomorfi

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 01/06/2013 - 12:10

Ecco questi sono quelli che ci danno lezioni di civilta', che vogliono fare processi, che parlano di corte suprema. Sono dei barbari medioevali con la bomba atomica.

enzo1944

Sab, 01/06/2013 - 12:30

..............e quel fenomeno di professor monti,ha avuto il coraggio di rimandarli in India i nostri marò!....in mezzo a questi baluba,incivili e depravati!...Buffone

moshe

Sab, 01/06/2013 - 13:05

I soliti animali. Capaci però di prendere in giro il fallito Monti.

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 01/06/2013 - 13:35

Non è certo meglio l'Italia visto le ultime... fidanzatina bruciata viva e proprio questa mattina cadavere bruciato nei pressi di Torino....

gzn663

Sab, 01/06/2013 - 13:44

Che incivili questi indiani che bruciano una ragazzina,non come noi italiani, che prima di dar fuoco a una 16enne gli diamo 21 coltellate!!!

piedilucy

Sab, 01/06/2013 - 13:52

che bella gente ...proprio simpatiche ste due

ZIPPITA

Sab, 01/06/2013 - 14:03

Questo e' il paese che "ospita" i nostri grandi MARO'. C'e' qualcuno per favore che se ne sta occupando o pensiamo solo se Ruby l'ha data o no al Cavaliere?

Ritratto di sitten

sitten

Sab, 01/06/2013 - 14:10

Altro che medio evo!

rikkà

Sab, 01/06/2013 - 14:22

Almeno lì c'è la pena di morte, spero la applichino

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 01/06/2013 - 14:53

@mosche perchè Monti lo consideri un essere umano????

killkoms

Sab, 01/06/2013 - 14:54

la"civilissima"india si riconferma essere il peggior paese per una donna!chissà cosa dirà pontalto!

Ritratto di maurocnd

maurocnd

Sab, 01/06/2013 - 16:29

Così si fa! Chi sbaglia deve pagare. Le avranno almeno strappato le unghie prima di bruciarla viva? Vi prego, venite anche da noi ad insegnarci questa magnifica dottrina così che possiamo crescere i nostri figli allo stesso modo.

gedeone@libero.it

Sab, 01/06/2013 - 16:38

gzn663, non posso darle torto, però consideri l'aggravante che le due assassine sono madri di due bimbe come la piccola vittima.

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Sab, 01/06/2013 - 17:51

cHISSA QUANTE DI QUELLE MAMME SONO ARRIVATE IN ITALIA E NON LO SAPPIAMO

Ritratto di giancarlo

giancarlo

Sab, 01/06/2013 - 18:44

da oltre un anno due nostri marò sono nelle mani di questi incivili (e sembra che a nessuno dei nostri miserrimi poolitici interessi).

Baloo

Sab, 01/06/2013 - 18:51

Se questa è civiltà. Temo per la vita dei marò in mano ai barbari che gli incapaci del governo Monti hanno abbandonato a se stessi...

Franco Ruggieri

Sab, 01/06/2013 - 19:29

Vuoi vedere che la mafia omertosa è arrivata anche in India?

killkoms

Sab, 01/06/2013 - 20:27

@franco ruggeri,solo omertà?ci sono similmafiosi in india a cui confronto i nostri ci fanno la figura dei dilettanti!

killkoms

Sab, 01/06/2013 - 23:22

@gzn63,quello accaduto da noi è un orrendo delitto,ma lì in india è la norma!anzi in passato gli"incidenti" domestici col fuoco,che coinvolgevano giovanissime fresche spose,poco simpatiche alle suocere,erano frequentissimi!per non parlare del fatto che qualche vedova ottempera ancora(su pressione dei parenti)al"sati",il suicidio rituale sulla pira del defunto marito!

a.zoin

Dom, 02/06/2013 - 08:58

Quando arriverà questa dannata CIVILTÀ in questi paesi ???

Raoul Pontalti

Dom, 02/06/2013 - 22:17

Cosa vuoi che dica o killer della ragione (alias killkomms), se non che provo senso di orrore e pietà per l'accaduto. Pietà per la povera bimba che ha fatto sì atroce fine ma anche per quelle disgraziatissime donne che per ignoranza, follia indotta dall'ira e conseguente rivalsa vendicativa hanno commesso l'orribile gesto. Dopo di che non mi straccio oltre misura le vesti, tenuto conto che atti anche peggiori avvengono e con incidenza ancora maggiore in Europa che ha un terzo della popolazione del subcontinente indiano. Da noi basti pensare al caso Scazzi o alla ragazzina bruciata viva in questi giorni. La regione dell'India teatro dell'orribile atto è l'Orissa, una delle più "problematiche" per ragioni etnico-culturali e storiche (e dove avvenne lo scorso anno il rapimento di due turisti italiani avventurosi ad opera dei maoisti). Il razzismo su queste basi mi fa schifo in primo luogo e in secondo penso ai casini (in tutti i sensi) che abbiamo in Italia dove tra l'altro meretrici, lenoni e puttanieri sono giunti in Parlamento e nel Governo.

Raoul Pontalti

Dom, 02/06/2013 - 22:17

Cosa vuoi che dica o killer della ragione (alias killkomms), se non che provo senso di orrore e pietà per l'accaduto. Pietà per la povera bimba che ha fatto sì atroce fine ma anche per quelle disgraziatissime donne che per ignoranza, follia indotta dall'ira e conseguente rivalsa vendicativa hanno commesso l'orribile gesto. Dopo di che non mi straccio oltre misura le vesti, tenuto conto che atti anche peggiori avvengono e con incidenza ancora maggiore in Europa che ha un terzo della popolazione del subcontinente indiano. Da noi basti pensare al caso Scazzi o alla ragazzina bruciata viva in questi giorni. La regione dell'India teatro dell'orribile atto è l'Orissa, una delle più "problematiche" per ragioni etnico-culturali e storiche (e dove avvenne lo scorso anno il rapimento di due turisti italiani avventurosi ad opera dei maoisti). Il razzismo su queste basi mi fa schifo in primo luogo e in secondo penso ai casini (in tutti i sensi) che abbiamo in Italia dove tra l'altro meretrici, lenoni e puttanieri sono giunti in Parlamento e nel Governo.