Iraq, Al Qaeda rivendica l'ondata di attentati contro gli sciiti a Baghdad

Lo Stato islamico dell'Iraq e del Levante dietro le oltre settanta vittime delle autobomba

Almeno settanta persone hanno perso la vita e circa duecento sono rimaste ferite in una lunga scia di attentati che ha colpito Baghdad due giorni fa, durante l'Eid al Fitr, la festa che celebra la fine del mese di Ramadan. Attacchi che hanno colpito un Iraq già martoriato, dove almeno mille persone sono morte nell'ultimo mese e il conflitto tra le anime sciita e sunnita dell'Islam continua a mietere nuove vittime ogni giorno.

A pochi giorni di distanza dalle esplosioni, che hanno interessato la capitale Baghdad ma anche Tuz Khurmato, località settentrionale in una zona contesa tra il governo e gli indipendentisti curdi di Masoud Barzani, è arrivata una rivendicazione. La mano che ha armato le bombe è quella di Al Qaeda. Nello specifico a colpire è stato lo Stato Islamico dell'Iraq e del Levante, un'organizzazione radicale attiva in Siria tra le fila dell'insurrezione, che riunisce al suo interno le anime jihadiste dei suoi Paesi.

Secondo molte voci emerse nell'ultimo periodo, lo Stato islamico sarebbe anche l'organizzazione che ha sequestrato padre Paolo Dall'Oglio, il gesuita italiano sparito da giorni da Raqqa, città siriana controllata dai ribelli. Altre ipotesi vorrebbero il sacerdote impegnato in una trattativa con gli estremisti per la liberazione dei due vescovi di Aleppo rapiti ad aprile.

Commenti
Ritratto di bracco

bracco

Lun, 12/08/2013 - 12:51

BIM BUM BAM E' FINITO IL RAMADAM, quale modo migliore per festeggiare

Ritratto di campoworld

campoworld

Lun, 12/08/2013 - 18:18

Siccome nessuno rivendicava gli attentati, Al Qaeda si è fatto avanti e li ha fatti suoi. A Bagdad ci sono molti ceck-point e la sera c'è il coprifuoco . Bloccano tutte le strade in uscita e in ingresso città, ed è molto difficile far passare auto imbottite di esplosivo. Secondo gli abitanti di Bagdad, quando gli Americani finita la guerra se ne sono andati; hanno fatto in modo di mettere contro i Sunniti con gli Sciiti in modo di far innescare una guerra civile. I generali irakeni per non essere disoccupati , hanno fatto in modo che succedano queste esplosioni di autobombe, in modo da farsi finanziare dal loro governo per proteggere la popolazione. per fare un esempio funziona come gli incendi in Italia. Qualcuno ci guadagna.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 12/08/2013 - 18:40

bestie islamiche movimento satanico pseudonazista.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 12/08/2013 - 18:50

Oggi e' chiaro che per mantenere l'ordine con queste bestie ci vuole il pugno di ferro. Quello che faceva Saddam. Altri metodi non ci sono. E quegli imbecilli degli americani sono andati a crepare per portare la democrazia. Almeno cosi gli hanno fatto credere.