L'Apocalisse arriverà fra 16,7 miliardi di anni

Un lento, graduale e inesorabile "strappo" provocato dall’energia oscura, ossia la forma ancora misteriosa di energia che costituisce il motore dell’espansione dell’universo e che lo occupa per il 70%

La buona notizia è che la "fine" dell’Universo avverrà tra 16,7 miliardi di anni. Quella brutta, invece, è che la Terra scomparirà sedici minuti prima dell'Armageddon finale. Insomma, possiamo stare tranquilli, in barba alle profezie dei Maya: l'Apocalisse non ci coglierà ancora per un bel po' di tempo. Purtroppo nessuno potrà assistere allo "spettacolo".

A elaborare i calcoli che hanno permesso di determinare a grandi linee la fine del mondo e dell'Universo sono stati i fisici teorici dell’Accademia cinese delle scienze. Lo studio, pubblicato sulla rivista Science China, rivela che si tratterà di un lento, graduale e inesorabile "strappo" provocato dall’energia oscura, ossia la forma ancora misteriosa di energia che costituisce il motore dell’espansione dell’universo e che lo occupa per il 70 per cento. L’energia oscura porterà l’Universo ad espandersi fino a provocare "strappi" che lo ridurranno in brandelli. Lo studio dell’Accademia cinese delle scienze ha stimato i tempi di una delle più importanti ipotesi sul destino finale dell’Universo proposta nel 2003, la teoria del "Big Rip" o grande strappo.

Secondo la "cronologia" del fenomeno dovuto all’espansione accelerata dell’Universo, a sua volta causata dalla presenza dell’energia oscura, lo smembramento della Via Lattea avverrà 32,9 milioni di anni prima della "fine", e la dissoluzione del nostro pianeta appena 16 minuti prima della morte dell’Universo.

Commenti
Ritratto di Frinquello

Frinquello

Dom, 22/07/2012 - 17:51

PATAROCCHIE CINESI, la fine della Terra avverra' molto ma molto prima, semplicemente perche' (e lo capirebbe anche un muratore) con il raffreddamento interno che causano I TERREMOTI (come quando raffredda una pagnotta di pane uscita dal forno) AUMENTA DI VOLUME e non potendo AUMENTARE DI PESO ,la orbita del SOLE gradualmente la risucchia ,,sino al punto di squilibrio critico CHE LA FARA' PRECIPITARE IRRIMEABILMENTE NELLA DISSOLUZIONE DENTRO SE STESSO-----IL SOLE SI E' RISUCCHIATO ALMENO CENTO PIANETI IN QUESTI MODO,,,,NON LO VEDONO GLI ASTRONOMI CHE I PIANETI PIU' VICINI AL SOLE ,SONO PIU' DENSI, PIU' PICCOLI, PIU' VELOCI E PIU' PESANTI DELLA TERRA,,, PER ESSERCI ANCORA---

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 22/07/2012 - 18:40

Altri professori che non possono essere smentiti,ci affibbiano queste panzane,come qualcuno aveva pronosticato lo spread a 200 coll'uscita di Berlusconi e l'avvento di monti.

Ritratto di gian td5

gian td5

Dom, 22/07/2012 - 22:06

Dobbiamo cominciare a preoccuparci?

roberto.morici

Lun, 23/07/2012 - 06:57

Bocconiani che imperversano per ogni dove; spread costantemente sopra le righe; Bersani che da quando ha scoperto il mondo gay ci rompe i co....ni, a cadenza giornaliera; la Bindi che...lasciamo perdere. Ci mancava pure questa notizia...Sono un pò preoccupato: che tipo di abbigliamento è consigliato per simili occasioni.

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Lun, 23/07/2012 - 08:56

Mi hanno sempre detto che la materia oscura costituisce il 95% della materia in circolazione. Di energia oscura, mai sentito parlare. Va da se che per la nota equivalenza...... C'è solo una discrepanza sulle percentuali, ma non si può avere tutto dalla vita. In un primo tempo avevo letto di 16,7 milioni, anzichè miliardi di anni, dall'apocalisse. Dopo attenta rilettura, mi sono tranquillizzato.

bobsg

Lun, 23/07/2012 - 09:28

Comincio a preoccuparmi?

paolodb

Mar, 24/07/2012 - 08:46

Sì OK ma a che ora?

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mar, 24/07/2012 - 20:23

Non lo credo leggendo queste notizie politico-economiche