Lavoro, Letta punta a patto dell'Europa Il 14 vertice a Roma

Summit tra Italia, Francia, Spagna e Germania per definire le politiche europee contro la disoccupazione

Per sciogliere il nodo disoccupazione (soprattutto giovanile) e lavoro, il governo italiano guarda fuori dai confini italiani. Enrico Letta da giorni ripete che la questione va risolta innanzitutto a livello europeo, in sinergia con gli altri Stati membri.

Così il 14 giugno il premier italiano, insieme a Fabrizio Saccomanni e Enrico Giovannini, incontrerà a Roma i ministri di Francia, Germania e Spagna per coordinarsi in vista dei prossimi impegni internazionali: il Consiglio europeo del 27-28 giugno, nella cui agenda alta priorità è stata attribuita proprio al tema della crisi occupazionale, l’evento di Berlino del 3 luglio e la riunione ministeriale del G20 a Mosca di metà luglio.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 05/06/2013 - 18:10

è chiaro, dietro a questa tattica c'è berlusconi, che sa come muoversi in questo campo minato .... letta infatti non si muove se non si consulta con berlusconi, per evitare di incasinare ancora di più il governo e di rendersi responsabile della disfatta :-)

libertyfighter2

Mer, 05/06/2013 - 18:16

Si certo, chiediamo a Germania e Francia di assumere i nostri disoccupati che noi siamo impegnati a far fallire le imprese, mica possiamo interrompere questo lavoro qua. Abbassa le tasse e togli regolamentazioni sottospecie di coglione.

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Mer, 05/06/2013 - 23:40

sE L' ECONOMIA LA DECIDE LA BCE LA POLITICA BRUXELLES PERCHE CONTINUIAMO A MANTENERE 945 PARLAMENTARI?