Fratelli Musulmani alla Francia: "Agisca subito sulle vignette"

I Fratelli Musulmani al governo francese: "Prendere una misura decisa e urgente contro Charlie Hebdo, cosi come fatto già per le fotografie di Kate Middleton"

L'edizione di "Charlie Hebdo" con le vignette su Maometto

La Francia come gli Stati Uniti. Dopo il film anti islam, le vignette satiriche su Maometto pubblicate dal settimanale Charlie Hebdo. L'Occidente è seduto su una polveriera. Si realizzano i timori del governo francese che, all'uscita delle nuove vignette sul Profeta, ha subito chiuso le suole e le ambasciate in venti Paesi islamici al fine di evitare di trasformarle in obbiettivi sensibili. Puntuali sono, infatti, arrivate le proteste e le intimidazioni da parte dei musulmani. Il partito dei Fratelli musulmani egiziano, di cui è esponente il presidente Mohamed Morsi, ha chiesto alla Francia di adottare misure dissuasive, come ha fatto dopo la diffusione delle foto in topless di Kate Middleton.

In Egitto il partito di Libertà e Giustizia ha chiesto al governo francese di "prendere misure ferme e rapide contro questo giornale, a maggior ragione dopo che la giustizia francese ha preso misure dissuasive contro il magazine che ha pubblicato foto offensive di Kate Middleton duchessa di Cambridge". Il partito di Morsi si è interrogato, inoltre, "sul momento scelto per pubblicare queste caricature, qualche giorno dopo la diffusione del film americano che offende il profeta, e se ciò vuol dire che manovre oscure spingano il mondo occidentale a provocare i popoli arabi e musulmani, che hanno cominciato a liberarsi dei regimi dittaroriali corrotti". I Fratelli musulmani hanno infine chiesto alle Nazioni Unite «un accordo internazionale» per tutelare i simboli religiosi.

Ieri il settimanale Charlie Hebdo (leggi l'articolo) ha pubblicato nuove vignette del Profeta, qualche giorno dopo le violenze scoppiate in diversi paesi islamici, in seguito alla diffusione su YouTube di estratti del film ritenuto blasfermo Innocence of muslims (guarda il trailer). Da ieri la polizia egiziana ha rafforzato la sicurezza attorno all’ambasciata francese al Cairo. Scuole e centri culturali francesi in Egitto, inoltre, sono stati chiusi su decisione delle autorità francesi, come misura precauzionale.

Commenti

arkangel72

Gio, 20/09/2012 - 13:58

Peccato che non si vedano bene! E' come non averle pubblicate!

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Gio, 20/09/2012 - 13:59

Beh, che dire... come dargli torto? A me sembra che su cosa sia "occidentale" ci sia un bel po' di confusione.... perche' i casi sono due: o si e' occidentali quando si proibiscono le foto che danno fastidio, come hanno fatto gli inglesi (a proposito: ma gli inglesi non erano i maestri della democrazia, della liberta', del libero pensiero, della liberta' di stampa? Oppure funziona cosi' solo quando fa comodo?) o si e' occidentali quando le vignette che danno fastidio a qualcuno si stampano senza problemi (come fanno i francesi). Allora adesso vorrei sentire qualcuno dei soloni dei valori occidentali spiegarmi bene come stanno le cose, perche' qui c'e' un bel po' di confusione.... Allora? cosa e' piu' occidentale? Proibire le foto o permettere le vignette? Che dilemma, ragazzi...

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 20/09/2012 - 14:10

In Egitto sono appena andati al potere i Fratelli Mussulmani che invece di occuparsi dei problemi economici e politici a casa loro si preoccupano di andare a minacciare le altre nazioni. Hanno già criticato la Siria pur non avendone nessun diritto per farlo e adesso si apprestano a minacciare la Francia. Questa gente ha proprio bisogno di una lezione militare. Spero che il Presidente francese gli risponda per le rime a questi intrusi negli affari nazionali francesi, mettendoli al loro posto e ribadendo le regole internazionali di libertà di ogni popolo, secondo civiltà e umanità, all'interno dei propri confini.

opinione-critica

Gio, 20/09/2012 - 14:13

L'egitto ha bisogno dei soldi europei e del FMI; bisogna dire ai "fratelli musulmani" (fratelli loro...) che se vogliono i soldi devono accettare le tradizioni dell'occidente, tra le quali, libertà di pensiero, liberta di crtitica e di satira, libertà di religione, libero stato in libera chiesa. Fare affari con chi vuole tagliarti la testa perchè non la pensi come loro non è proprio intelligente. Se si offendono per un film o per una satira è bene aiutarli a fare un corso accelerato di "evoluzionismo". E' utile fargli capire che loro non sono assolutamente superiori e non possiedono alcuna verità universale, anche se vogliono imporre le loro idee con la forza. Chi pratica certi comportamenti non è superiore è semplicemente un idiota involuto convinto di possedere la verità. Se poi idiota è oppure no sinonimo di islam sta a loro dimostrarlo.

fisis

Gio, 20/09/2012 - 14:15

Bravi i vignettisti francesi: in effetti, anche da un punto di vista strettamente tecnico, la satira è tanto più efficace quando più prende di mira ciò che è "intoccabile" o che può far paura. Una bella lezione per i nostri vignettisti, specie quelli, la maggioranza, di sinistra e conformisti che ormai non fanno ridere più nessuno.

Mario-64

Gio, 20/09/2012 - 14:16

Il ragionamento ha una certa logica: si punisce un giornale perche' ha "offeso" queste 4 cariatidi della famiglia reale inglese pubblicando le foto di Kate e non si punisce un altro giornale che ha offeso un miliardo di musulmani con le vignette su Maometto... dal loro punto di vista non fa' una grinza

Fradi

Gio, 20/09/2012 - 14:30

Anch'io pretendo che si chiuda Sony Pictures Entrateinements, produttore e distributore del film "Il Codice da Vinci", e ringraziate il cielo (non essendoci DIO) che sono un moderato altrimenti avrei potuto impunemente uccidere il direttore e 2 o tre impiegati miscredenti scelti a caso.

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 20/09/2012 - 14:52

Vediamo la reazione di hollande, se e ´da guida di una nazione , illuminata e massonica, comunista e sottomessa ai comandi dei trogloditi mussulmani.Vietare di pubblicare le tette e le chiappe ,a buoi usciti dalla stalla e stato facile, adesso voglio vedere come si comporta questo omuncolo che proprio ieri al louvre , apri il reposto dedicato alla cultura Islam. (badiamo bene che per la religione la I la possiamo scrivere in piccolo).

Ritratto di ahmedbinbarbun

ahmedbinbarbun

Gio, 20/09/2012 - 15:10

la francia ringrazia i fatelli musulmani di imporgli leggi azioni e tempi.La grandeur diventata una dependance dell' islam,osservera' scrupolosamente il diktat

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 20/09/2012 - 15:13

Molti ignorano perché gli islamici si infuriano su Maometto, a parte il fatto che la cosa è stata programmata per coprire il massacro all'ambasciata USA nella ricorrenza del 11 settembre 2001. I motivi sono essenzialmente due: il primo è che la fede islamica non ammette che si possano fare immagini o rappresentazioni di Maometto perché l'uomo non si deve permettere di copiare ciò che Dio ha creato. Infatti nelle loro moschee e in ogni dove, non vedrete mai sculture o pitture figurative di nessuno, ma solo ghirigori complessi che tracciano forme senza significato e che non esistono in natura, proprio per il fatto che la creazione divina non deve essere permesso all'uomo copiarla, essendo atto offensivo nei riguardi di Dio. Tuttavia anche i musulmani vivono nell'epoca moderna e alla fine, per necessità di evoluzione tecnologica e comunicazioni, hanno accettato la televisione e i film che contraddicono questo dettato islamico, cosa che saranno pronti, appena avranno conquistato il Mondo, a bandire insieme alle scienze occidentali che per ora gli servono a combatterci, ricacciando il Mondo in un oscurantismo totale al cui confronto, il nostro Medio Evo, era la luce del progresso, come difatti fu, cosa che molti ignorano. Il secondo motivo dell’infuriarsi su Maometto è che, raffigurandolo e criticandolo, automaticamente noi occidentali critichiamo le basi stesse della loro fede. Non solo Maometto è stato il Profeta di Dio che ha ricevuto le sure Coraniche dall’Arcangelo Gabriele come parola diretta di Dio, ma Maometto stesso E’ L’ESEMPIO CHE I MUSULMANI DEVONO SEGUIRE per essere fedeli alla volontà di Dio. L’assurdo di tutto ciò è che non si rendono conto che le azioni di Maometto erano di un criminale psicopatico e che loro seguono le orme di un criminale psicopatico. E’ come quando i tedeschi seguirono la follia psicopatica di Hitler contro gli ebrei e il Mondo, senza rendersi conto che stavano seguendo un criminale psicopatico. Infatti, finita la guerra, molti di essi finirono per rendersi conto dell’assurdità della cosa e non riuscendo a comprendere come fosse stato possibile che ne avessero seguito in quella maniera le orme senza nemmeno criticarlo o opporsi ad esso. Gli islamici attuali si trovano nella stessa identica condizione, per di più, con l’handicap di secoli di tale rimbambimento intellettivo della coscienza individuale e con una mancanza d’istruzione e di confronto intellettuale che blocca qualsiasi apertura e critica, senza contare che la cosa non è nemmeno possibile, pena la morte nel loro mondo. Di conseguenza, i Clerici islamici hanno la meglio quando diffondono tra i fedeli che c’è stata l’offesa a Maometto e al loro credo. Vi sono due soli modi per smontare tutta questa baracca assurda affinché non finisca per travolgerci. La prima è criticare in occidente, in maniera diffusa, ogni aspetto della loro fede, proprio come sta facendo quel giornale francese, infischiandosene delle loro minacce. La seconda è fare in modo che l’istruzione occidentale, quella vera, raggiunga la maggior parte del mondo islamico e con essa, piano piano anche lì iniziare a far critica alla loro fede, smontandogliela pezzo per pezzo, gradatamente. E’ inevitabile che ci saranno dei contrasti in tutto questo processo ma sempre meglio che dover essere costretti a giungere ad un confronto diretto, dove l’annichilimento totale dell’altro si renderà giocoforza necessario se si vuole sopravvivere. Siamo già al limite di sopportazione, andare oltre non si può, perciò o ci pensano i nostri politici e Governi a fare ciò o, come nel caso del giornale francese, i singoli individui, fin tanto che ciò sia possibile.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 20/09/2012 - 15:17

Eccoti il solone. In occidente è più grave pubblicare una donna nuda senza il suo consenso che mettere a NUDO la verità inconfutabile di una religione fanatica. Loro la mettono QUOTIDIANAMENTE A NUDO uccidendo a iosa, in occidente con un TRATTO DI PENNA. Frega nulla se un miliardo e rotti si offendono per verità scomode.

Ritratto di Ginopino61

Ginopino61

Gio, 20/09/2012 - 15:18

Da sempre cerco di essere tollerante... ma ora la misura è colma! Sono nato a Milano più di 50 anni fa e q

somalio

Gio, 20/09/2012 - 15:19

@ Ludovicus, semplicemente è molto occidentale sia proibire le foto di Kate, sia pubblicare le vignette satiriche, e le spiego anche perchè. Semplicemente perchè la principessa al momento delle foto era all'interno di una proprietà privata, ambito assolutamente inviolabile e protetto dalla più assoluta privacy, ambito nel quale ognuno fa ciò che vuole (che sia legale, ovviamente), senza dover rendere conto a nessuno; tali foto quindi sono state fatte violando precise leggi e chi le pubblica viola le stesse leggi di chi le ha scattate. Proibire la pubblicazione delle foto è quindi ribadire la sacralità dell'ambito privato e la sua difesa da atti illegali, di intrusione in tale ambito. Lei avrebbe avuto ragione se le foto della principessa fossero state fatte in un luogo pubblico (es. topless in spiaggia), in quel caso magari si poteva parlare se la pubblicazione era opportuna o meno, ma certamente sia le foto che la loro pubblicazione sarebbe stata legale, ma per foto rubate nell'ambito privato il tutto rimane un illecito. Per quanto riguarda invece la satira sulle vignette, la loro pubblicazione è la rivendicazione di un diritto di satira di un paese laico, dove nessuno, credo o persona, si può sentire al di sopra di altri, anche come possibilità di essere oggetto di satira. Per questi motivi entrambe le cose sono la più alta espressione della cultura occidentale, volta alla difesa della libertà, dove la libertà è anche il rispetto dei limiti che la definiscono. E le posso assicurare che non sono un solone, ma una persona che usa il buonsenso.

Ritratto di apasque

apasque

Gio, 20/09/2012 - 15:25

I FRATELLI MUSSULMANI!!! Eccoli subito qua a smascherare il loro vero volto. I cosiddetti moderati Fratelli intervengono con tutto il loro grave peso in fatti interni della Francia e del mondo occidentale: la nostra libertà di espressione! Dico una sola cosa, il nuovo presidente egiziano (Morsi, dei Fratelli MUssulmani) dopo anni e anni ha appena riallacciato i rapporti con l'Iran, cioè con Amadhinejad. Avete capito? Io credo che dobbiamo sostenere compatti, e forse ufficialmente, la Francia.

Ritratto di apasque

apasque

Gio, 20/09/2012 - 15:28

Come si fa a comprare una copia di Charlie Ebdo?

lulloferrari

Gio, 20/09/2012 - 15:31

Vauro, campione mondiale di satira democratica, facci ridere con maometto!!!

Ritratto di lettore57

lettore57

Gio, 20/09/2012 - 15:34

Voglio difendere la libertà di satira quindi non mischierei cio che riguarda il gossip (foto scattate di nascosto) con la satira delle vignette. Non esiste a mio avviso un confine per stabilire questa satira va bene perchè cio che viene rappresentato se ne fà un baffo da quella in cui l'interessato si incavola e fa il diavolo a quattro. Il giornale francese credo che non abbia nessuna copia venduta nei paesi in cui l'islam regna sovrano quindi.... quindi per me la regola, e non solo per la satira, è la seguente ogni paese è libero di continuare a comportarsi come accade da sempre, nel rispetto delle leggi sovrane, del paese stesso; a qualcuno non piace perche si sente offeso; beh puo sempre tornare indietro e nel frattempo avvisare chi si appresta a partire cio che accadra nel paese in cui andranno. Sento già rumors e facce scandalizzate :D :D

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 20/09/2012 - 15:36

Difficile trovare una logica per il casus belli più idiota dell'umanità. Questo dimostra l'ammasso di cervelli mononeuronali che produce quella religione.

claudio faleri

Gio, 20/09/2012 - 15:41

chi minaccia deve essere pagato con la stessa moneta

claudio faleri

Gio, 20/09/2012 - 15:42

l'islam ho rotto i coglioni

viking77

Gio, 20/09/2012 - 15:42

In futuro la stampa libera avra' l'obbligo di non pubblicare articoli e foto,che possano urtare la grande sensibilita' dei governi islamici.Un passo avanti verso la sottomissione!!! A breve anche i cittadini occidentali dovranno adeguarsi a tali ammonimenti,pena l'assalto e la distruzione delle nostre case.Capito!!! Nessuno fa notare le bombe nelle chiese gremite di civili inermi uccisi e delle continue persecuzioni subite dai cristiani, da parte di coloro ,che oggi pretendono il rispetto con le minacce.SVEGLIAMOCI!!!!!!!

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 20/09/2012 - 15:48

Mario-64 Gio, 20/09/2012 - 14:16, il suo ragionamento, invece, di "grinze" ne fa parecchie. Non può comparare il provvedimento della magistratura francese su un offesa su una persona, ottenuta con l'esposizione in prima pagina del corpo della detta persona, con l'ipotetica offesa di una satira che è libera di esprimersi su concetti di fede, che tentano di modificare la società forzosamente, secondo la visione di tale fede. Tra l'altro gli "offesi" non hanno fatto ricorso alla magistratura, come nel caso di Kate, per sapere se nella Francia laica ciò costituisca offesa ma si limitano a pretendere d'essere offesi, a prescindere dalle leggi francesi. Non trova?

no b.

Gio, 20/09/2012 - 15:51

in effetti la vicenda di Kate è un bell'assist per i muslim!

churchill

Gio, 20/09/2012 - 15:53

Adesso i fratelli musulmani pretendono di dare ordini a un paese sovrano nel quale é totalmente legittimo pubblicare una vignetta su qualsiasi argomento?! E' il momento giusto di metterli al loro posto questi islamici. Non se ne puo' veramente piu'!!!

Ritratto di apasque

apasque

Gio, 20/09/2012 - 15:56

Allora, cari mussulmani, siete in Francia? Ok. State passando davanti ad una edicola che espone Charlie Ebdo? Bene, avete due possibilità: 1 - passate avanti e continuate a fare i caxxi vostri 2- lo comprate (e magari lo nascondete sotto l'impermeabile), e sono caxxi vostri. Quella che ho descritto in modo filosofico é la libertà di espresione. Cuntent sciùr Abdullah?

andrea24

Gio, 20/09/2012 - 15:59

Siete solo dei pazzi illusi. Qualche sinistro alla tv dice:"perché se facciamo cose sui cattolici non succede quello che succede con i musulmani?".State bene attenti a questa frase,perché in realtà i soloni neo-occidentalisti,quelli che ora difendono le vignette e il film(che ha anche finalità politiche),vogliono continuare a beffeggiare il cristianesimo e che nessuno niente dica.Premetto che non risponderò ai commenti dei soliti noti con cui abbiamo avuto a che fare già ieri,che hanno difeso la pubblicazione di blasfemie contro Gesù Cristo,pensando sia l'essenza stessa dell'Occidente.Non cadete nella trappola ideologica dei sionisti del forum(o della lor figliolanza ideologica),che,come tutti i sionisti,dicono di essere "laici per scelta e sionisti nell'anima".

Cinghiale

Gio, 20/09/2012 - 16:03

Se Hollande li accontenta la Francia ha trovato il suo Prodi.

andrea24

Gio, 20/09/2012 - 16:03

Invece di difendere il film e le vignette,perché,soloni,non vi alzate da quelle poltrone e non andate in massa a sommergere di denunce chi ridicolizza il cristianesimo?Non lo farà mai,chi,con un pensiero per nulla cattolico,va esaltando la "libertà assoluta dell'uomo".

Mario-64

Gio, 20/09/2012 - 16:07

VAUROOOO ,dove sei?? Di' la tua ,tu che sei cosi' bravo a fare il paladino del diritto di satira...contro chi pare a te,adesso facci una bella vignetta su Maometto ,vediamo se hai il coraggio...

Ritratto di apasque

apasque

Gio, 20/09/2012 - 16:07

COMICS. Allora Forattini, Vauro, Giannella e.....(non me ne ricordo), perché non vi accordate e fate a gara a chi fa le migliori vignette su Macometto? Non finiremo in guerra penso! Se si dovesse venire alle mani..... Potremmo vincere un'altra battaglia di Lepanto (1571, alleanza cristiana stravince sugli ottomani)

Ritratto di apasque

apasque

Gio, 20/09/2012 - 16:11

stock47: hai fatto un'ottima e chiara analisi della situazione

Mario-64

Gio, 20/09/2012 - 16:18

stock47 non e' il mio ragionamento e non voglio dar ragione a nessuno, cercavo di comparare le due cose come appaiono, secondo me ,agli occhi dei musulmani...

guidode.zolt

Gio, 20/09/2012 - 16:19

Ma ha agito sulle vignette...le ha addirittura fatte...!

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 20/09/2012 - 16:20

La fede, pur essendo un credo, rimane un opinione personale che può essere contrastata o addirittura messa alla berlina con la satira, se tale fede dovesse contrastare con i principi di civiltà e umanità di una collettività libera o della stessa logica umana, soprattutto se interferisce con la libertà d'opinione e d'essere degli altri esseri umani. Non è il caso delle foto prese illegalmente sulla principessa Kate nella sua abitazione privata, lì si è violato un diritto alla propria privacy, oltre che al diritto all'uso personale della propria immagine, protetto dal diritto francese e occidentale in genere.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Gio, 20/09/2012 - 16:20

si.. solo un appunto, la costituzione francese contiene il diritto alla blasfemia e la legge condanna l'invasione della privacy.. ennesimo tentativo di difendere gli interessi del padrone in barba alla verita'.. siete fortunati ad avere tutti questi babbioni che vi leggono..

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 20/09/2012 - 16:32

andrea24, e la mena ancora con i sionisti? Va bene essere razzisti ma ha notato che l'altro personaggio è un ebreo ultraortodosso (sefardita?) e che entrambi hanno la stessa faccia e la stessa barba? E' una satira a 360° contro l'integralismo fanatico, egregio.

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 20/09/2012 - 16:38

Che "tenerezza" QUELLI CHE si sbracciano per dimostrare che gli islamici sono fanatici etc etc, mentre invece i Cristiani........ I musulmani sono certamente fanatici etc etc, ma avrete sicuramente sentito di fanatici cattolici che "in difesa della vita" ammazzano medici abortisti ... O di Presidenti americani che invadono Paesi e decimano popolazioni civili "in God's name"... O di Papi in sottana bianca che predicano contro il preservativo in Paesi Africani decimati dall'AIDS...O di staterelli superarmati che si espandono occupando illegalmente terre di altri in nome del loro dio, che li ha scelti tra tutti gli altri...ETC, ETC...E' francamente difficile per una mente non invasata distinguere fra tante sfumature di fanatismo...

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Gio, 20/09/2012 - 16:43

Claudio Faleri perche non l o dici di fronte a un musulmano?Io mi permetto quasi sempre quando vedo una donna musulmana velata a dirle Allah u akbar(Dio e' grande) e mi rispondono uguale con un sorriso ,prova tu a dirli a uno l'Islam ha rotto i coglioni vedrai cosa ti rompe lui.Quindi i malati fanatici siete voi non loro.

Ritratto di apasque

apasque

Gio, 20/09/2012 - 16:44

ORIANA FALLACI. Vorrei capire perché, quando la Fallaci si scontrò con grande chiarezza con il mondo mussulmano in "La Rabbia e l’Orgoglio", nessun imam si stracciò le vesti. Ora invece hanno trucidato un ambasciatore e i suoi. Non é perché le vignette si capiscono al volo, mentre i libri si devono leggere per capirli e.....????

baio57

Gio, 20/09/2012 - 16:47

Mario-64 Luigino mi ha rubato la cioccolata ,allora io gli rubato il lecca-lecca .

Ritratto di ennio.santoro

ennio.santoro

Gio, 20/09/2012 - 16:48

il messaggio più sensato che hl letto è " ne abbiamo pieni i coglioxi dell'islam" e io aggiounga anche di tutti quelli che invadono l'europa un poch al giorno....cme scriveva la Fallaci diventeremo EURABIA....e a quel punto...w la guerra santa

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Gio, 20/09/2012 - 16:49

la costituzione francese garantisce il diritto alla blasfemia. la legge francese punisce l'invasione della privacy. inutile mettere le due cose sullo stesso piano. (se non per difendere il padrone, vi capisco...)

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 20/09/2012 - 16:54

Somalio e Stock 47 hanno inquadrato perfettamente la situazione. Vale solo la legalita' del Paese in questione. Grande esempio di moderno Stato di Diritto la Francia dove le leggi sono laiche e non vengono influenzate da anacronostiche istanze religiose. L'Italia per esempio ha ancora molto da imparare in questo senso. La via dell'emancipazione dal servilismo verso le sottane d'Oltre-Tevere e' ancora lunga. Siamo piu' vicini all'Egitto che alla Francia o ad altre democrazie Europee avanzate.

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Gio, 20/09/2012 - 17:04

Cinghiale perche' secondo te la Italia era contenta con Prodi?Forse all'inizio ma poi vabbe' vediamo i suoi risultati.

somalio

Gio, 20/09/2012 - 17:04

purtroppo questa vicenda dovrebbe render chiaro a tutta la sinistra radical chic italiana ed oltre che non è il caso di inneggiare e rallegrarsi tanto per la meravigliosa "primavera araba"; questa stagione di cambiamento, come l'hanno gentilmente definita i vari D'Alema, Veltroni, Bindi, e tutta la sinistra italiana, altro non è che il fondamentalismo islamico che ha deciso che era giunta l'ora di cambiare marcia, sostituendo governi sì dittatoriali, ma comunque generalmente laici, con il più cieco islamismo. Non è un caso che in ogni paese arabo dove c'è stata questa rivoluzione, siano andati al potere i fratelli musulmani o roba simile, con casi addirittura eclatanti come l'Egitto, dove (notizia di pochi giorni fa) anche le giornaliste ai telegiornali sono state obbligate a mettersi il velo, cosa mai successa con il dittatore precedente, e così via, dicendo, in tutti i paesi arabi dove c'è stata la cosiddetta primavera. Tutto questo è chiaro agli occhi di chi sa vedere, meno agli occhi di chi per interesse personale immediato o per prese di posizione politically correct, loda certi soggetti tacendo il pericolo che tali situazioni portano con sè. Non illudiamoci, l'islam moderato non esiste, è una balla inventata dai politicanti sinistroidi intellettualoidi radical chic, per l'islam non esistono libertà individuali, non esiste la sacralità del domicilio, non esiste niente che non sia l'islamizzazione del mondo, fidatevi di uno che ha vissuto quasi 10 anni in un paese musulmano. D'altra parte, come potrebbe essere diversamente per una religione che prevede la pena di morte attuabile da chiunque e dovunque per chi abbandona il credo islamico? se l'occidente non si sveglia, le nostre figlie porteranno il chador.

gibuizza

Gio, 20/09/2012 - 17:10

Purtroppo hanno ragione! Se si difendono le ragioni di Kate Middleton (solo perché è Kate Middleton altrimenti si sarebbero dovute difendere anche le ragioni di berlusconi e altri) allora bisogna difendere anche le ragioni die musulmani. O si fanno regole chiare e precise oppure cadremo sempre nel soggettivo di quel giudice o di quel terrorista.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 20/09/2012 - 17:15

franco@Trier, Ma la mi dica, che forse qualche musulmano l'ha salutato con " sia lodato Gesù Cristo?" Geniale salutare I PADRONI con Allah u akbar. Io, di prassi uso SALVE, o BUON GIORNO, o BUONA SERA. Si faccia fare una tesserina che attesti di aver imparato i dovuti salamelecchi da usarsi in caso di balcanizzazione dell'Europa. WBK

churchill

Gio, 20/09/2012 - 17:20

Il problema é che l'occidente si caga sotto. Tutti i tentativi di far passare la nostra tolleranza per le prevaricazioni intollerabili e le stragi degli infedeli da parte dei muslim per civilta' e agire illuminato non é altro che un segnale di fifa profonda. Questi sono agressivi e noi molli, questi hanno il petrolio e noi ne abbiamo bisogno per fare andare avanti i nostri paesi e inoltre in Europa ne abbiamo gia' a milioni e ne arrivano di nuovi ogni giorno. Tutto qui, non risuciamo proprio a dare il nome nemici, come abbiamo fatto con i comunisti e i fascisti, ai fascisti islamici. E' un grande errore perché é vero che noi dipendiamo da loro per il petrolio ma loro dipendono anche da noi per comperarlo e per tutto cio' che non sanno produrre da loro (cioé tutto). Quindi dobbiamo farci rispettare e minacciarli da una posizione di forza, esattamente come facemmo con l'unione sovietica. Dichiariamoli nemici dell'occidente e agiamo di conseguenza. L'unica incognita é l'irrazionalita' della loro ideologia, loro glorificano la morte e non hanno gli stessi schemi di pensiero dei nostri. E' per questo che va fermata la bomba iraniana perché a differenza dell'unione sovietica di una volta loro potrebbero volersi martirizzare, cosa che i sovietici razionalmente non volevano perché comunque vicini ai nostri valori rispetto al bene e il male, anche se imbevuti di comunismo.

leserin

Gio, 20/09/2012 - 17:23

Vive la France! Grande esempio di civiltà e soprattutto di orgoglio della propria cultura. Finiamola di genufletterci davanti a chi ci vuole imporre le proprie leggi, usi, costumi, abitudini.

canova.emilio

Gio, 20/09/2012 - 17:25

In francia i musulmani sono sette milioni, non sò quanti siano i "facilmente offendibili", certamente non pochissimi. Se l'eroico vignettista avesse contato fino a dieci prima della pubblicazione oggi molte famiglie francesi sarebbero più tranquille e le Prefetture non sarebbero in stato di costante allerta. Questo tizio, avrà capito che questi non discutono ? Questi sparano , e non aspettano altro che di poterlo fare. Parliamo solo di quelli "facilmente offendibili", si intende, ma su sette milioni.......

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 20/09/2012 - 17:26

pravda99 Gio, 20/09/2012 - 16:54, esprima pure la sua opinione ma non cerchi di mettermi in bocca concetti che sono soltanto suoi. I miei concetti li esprimo da solo, senza interpretazioni interessate altrui.

MEFEL68

Gio, 20/09/2012 - 17:29

Premesso che deridere le religioni non è corretto, trovo eccessiva e pericolosa la reazione dei musulmani. Capisco che la loro cultura e il concetto di vita sono diversi dai nostri sentimenti, ma se non vogliono essere emarginati dal resto del mondo, debbono abbandonare certi anacronistici principi che forse sono dettati più dalle loro usanze tribali che dalla religione stessa.

Cinghiale

Gio, 20/09/2012 - 17:30

@franco@Trier Gio, 20/09/2012 - 17:04 - Non ha capito il senso, li ritengo entrambi due fagioloni.

mallmfp

Gio, 20/09/2012 - 17:32

a me questi "innocenti musulmani" hanno un po rotto. Utilizzano volutamente la blasfemia come tattica politica.

Cinghiale

Gio, 20/09/2012 - 17:33

@franco@Trier Gio, 20/09/2012 - 16:43 - E' la terza volta che le do' ragione, con i musulmani non si può avere divergenza di opinioni religiose. Sono estremamente violenti. Se uno cerca una bella rissa deve mettersi di fronte ad un marocchino qualunque, dire vaffa ad allah e la scazzotata e servita.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 20/09/2012 - 17:33

Già, caro gibuizza, perchè ovviamente un terrorista islamico si attiene alle regole.

Ritratto di apasque

apasque

Gio, 20/09/2012 - 17:41

VORREI che qualcuno in Italia avesse il coraggio di agire come Charlie Hebdo. Anche se il mio timore é che un Napolitano, una Bindi, un Monti o un Bersani, facendosela sotto, potrebbero mandare i carabinieri a bloccare tutto.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 20/09/2012 - 17:59

MEFEL68, no, è la loro religione che ne determina il comportamento. Sono alieni al genere umano e hanno una mente unica da formicaio racchiusa nelle pagine di un libro sacro. Hanno abdicato al libero arbitrio in cambio di certezze lascive nell'aldilà.

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 20/09/2012 - 18:00

@Stock84 - AZZ...Io dissento quasi sempre con quasi tutti. Per una volta che do' ragione a qualcuno...Non ho cercato di metterle in bocca ne' concetti ne' altro. Ho solo detto che ha ragione sulla netta distinzione tra i due episodi che convolgono settimanali francesi. Il resto del concetto sulla laicita' degli Stati e' ovviamente solo mio. Che fatica essere pravda99...

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Gio, 20/09/2012 - 18:04

Cinghiale non la definirei una rissa ma un rischio di andare all'altro mondo poi quello scappa e ti saluto...

opinione-critica

Gio, 20/09/2012 - 18:16

LUDOVICUS se non hai capito cosa è occidentale significa che è inutile discutere, quindi non portare argomenti capziosi e ridicoli. Lo sai che in Arabia è proibito portare il crocefisso o la bibbia? Forse sei un islamico travestito da occidentale? Gli occidentali riconoscono la libertà di parola e di pensiero, ed anche il diritto di satira. Non so tu come la pensi. Comunque ricordati che sei in occidente e rispetta i valori occidentali. Quando andrai nei paesi arabi ti adeguerai, per rispetto, alla loro cultura e alle loro usanze insieme ai loro pregiudizi.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Gio, 20/09/2012 - 18:18

Molti commenti e pareri assolutamente condivisibili. Su tutti, senz'altro, l'analisi articolata di stock47 ma anche la sintesi di claudio faleri (l'islam ha rotto i coglioni). Ovviamente non poteva mancare il demente di sinistra che pretende di porre sullo stesso piano situazioni completamente diverse quali i"Papi che predicano contro il preservativo" ed i fanatici musulmani che uccidono tutti i giorni nel nome della fede.

Ritratto di ahmedbinbarbun

ahmedbinbarbun

Gio, 20/09/2012 - 18:40

Aspetto un doppiaggio in italiano,non ho capito bene la scena quando due donne lo picchiano, dopo che si era alzato dal letto seminudo in compagnia di una femmina o una bambina, non si comprfende bene

Ritratto di ahmedbinbarbun

ahmedbinbarbun

Gio, 20/09/2012 - 19:05

come nelle botti vecchie,si devono stringere i cerchi.A casa loro facciano un po quello che credono,a casa nostra chi manifesta o critica la liberta' di espressione e di opinione che sono un valore importantissimo della nostra societa',va condannato con l' aggravante di offesa allo stato e alla sua costituzione.Mi aspetto che si siano politici seri onesti e a cui sta a cuore la propria nazione,che si facciano promotori di questa legge ,e che in base alla stessa siano previste condanne di 2 anni a 6 anni come chi offende il presidente della repubblica.Ma so che non ci saranno politici di questo tipo,sono abituatisolo a pensare a se stessi,e l' unica cosa che sanno fare è girarsi dall' altra parte e mettersi la coda fra le gambe

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Gio, 20/09/2012 - 19:10

@somalio, quello che lei dice non è del tutto sbagliato, ma non è nemmeno del tutto giusto. Secondo me è abbastanza accadmico stare a disquisire se Kate fosse o meno a casa propria e avesse diritto alla privacy. Sta di fatto che le chiappe all'aria le aveva visto che qualcuno gliel ha fotografate. Lei frequenta i siti stranieri: lo faccio anch'io e ho potuto leggere tra i commenti dei giornali online UK che la maggior parte degli inglesi sono abbastanza scandalizzati dal comportamento di Kate che si fa fotografare nuda mentre prende il sole, senza star li' a fare troppa differenza se era su una spiaggia o sulla terrazza di casa sua. Commento più frequente: non è un comportamento accettabile per una futura regina d'Inghilterra. Con questo voglio dire che gli inglesi dimostrano, secondo me, più buon senso dei giornalisti che hanno fatto una levata di scudi "moralizzatrice" per proteggere la "privacy" di Kate. Sei o non sei un personaggio pubblico? Sei o non sei la futura regina d'Inghilterra? Sei o non sei una che vive di esposizione mediatica? Bene, e allora comportati di conseguenza. Evita di farti beccare nuda mentre prendi il sole. La risposta del direttore della rivista danese che vuole pubblicare le sue foto alla domanda se pubblicherebbe quelle della regina di Danimarca è molto istruttiva: "non si pone il problema perché la nostra regina si comporta da regina e non si farebbe mai fotografare in quel modo". Come dire, Kate: piglia e porta a casa. Questo lungo preambolo per dire che io trovo che non ci sia niente di "valore occidentale" né nel pubblicare né nel non pubblicare foto nude di una tizia cosi'. I valori occidentali in questo caso hanno mostrato di averli molto di più il pubblico inglese e il direttore danese, con il loro buonsenso. Il buonsenso è molto più importante come valore, e molto più un retaggio della cultura occidentale ("in medio stat virtus"...) che un qualsiasi becero attaccarsi a una "privacy" che non significa niente, e che è una convenzione, non dimentichiamolo. Fino a 20 anni, quando la gente aveva molto più buonsenso di oggi, nessuno sapeva nemmeno che cosa fosse e se uscivano da qualche parte tue foto che ti ritraevano nudo, la gente non andava a pensare "oh poverino gli hanno invaso la privacy", ma "guarda che pirla quello che si fa fotografare nudo", e dimostrava molto più buonsenso. La "privacy" è un valore finto che non significa niente, se tu giri nudo per casa, ti metti alla finestra e poi trovi le tue foto sul giornale è solo colpa tua. Tanto più se sei l'erede al trono d'Inghilterra. Poi intendiamoci, che qualcosa sia dichiarato "legale" non sposta la questione. Si puo' rendere legale qualsiasi cosa (tra un po' lo sarà pure la droga) questo non la rende necessariamente "valore occidentale". Ce ne vuole per produrre un "valore", non è con le convenzioni legalitarie che si producono i valori, anzi...

ego

Gio, 20/09/2012 - 19:14

Non c'è che dire: la primavera araba sta dando i suoi frutti. Peccato che i politici sostenitori di tale "primavera", Obama, Napolitano, Sarkozy (che è stato comunque giubilato dalle elezioni), non abbiano ritenuto di fare neanche un minimo di autocritica.

Mario-64

Gio, 20/09/2012 - 19:26

baio57 ,mi sfugge l'ironia...provi a mettere qualche verbo nella frase, magari acquisisce un senso compiuto .

Gioortu

Gio, 20/09/2012 - 19:55

Vauro è comunista ma non è scemo-

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 20/09/2012 - 20:10

Ludovicus, viste le foto di Kate? Prese con un tele da tremila ingrandimenti a chilometri di distanza, E' come se uno venisse fotografato da un satellite mentre orina dietro ad un cespuglio, venisse pubblicato e si gridasse allo scandalo. Con gli islamici, invece, siamo in presenza di gente che DECAPITA al grido di Allah Akbar e ti da pure il filmato. Tarare il bilancino, per favore.

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 20/09/2012 - 20:13

@Giovanni da Udine - Non capire che il fanatismo religioso di un Papa in sottana che predicava in Africa contro il preservativo, quando gli africani, uomini donne e bambini morivano come mosche di AIDS, avra' provocato piu' morti di tutti gli attentati nel nome di Allah messi insieme, la mette decisamente nel girone dei dementi, o quanto meno delle "cape fresche" avulse dalla realta'.

chiara 2

Gio, 20/09/2012 - 20:14

Una mia cara amica egiziana copta, l'anno scorso mi disse con le lacrime agli occhi:"Inizieranno anche qui!", intendendo le persecuzioni degli islamici verso i non islamici. Mi racconto' che già si sentiva brutta aria tirare (che poi è sfociata nella Primavera !!! Araba); chiunque non fosse islamico già aveva cominciato a patire angherie sul lavoro, nelle strade, nei luoghi pubblici. Aggiunse che Mubarak era un dittatore ma, per lo meno, proteggeva le minoranza da queste bestie e, una volta messo da parte, sarebbero successe cose brutte. Ai sinistroidi che parlano a vanvera su questo sito, io auguro il peggio perchè sono conniventi ed alle loro figlie di subire quello che subiscono le donne legate a questi pazzi.

giuseppe.galiano

Gio, 20/09/2012 - 20:19

E vedrete che la libertaria Marianne si calerà le mutande di fronte ai suoi pieds noir mettendo in quarantena gli autori delle vignette. Che s'ha da fà per vivere, eh monsieur Hollande?

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Gio, 20/09/2012 - 20:19

opinione-critica francamente che cosa sia occidentale e cosa non lo sia, credo di averlo capito molto meglio di te e della stragrande maggioranza dei commentatori di questo articolo, che continuate a confondere il diritto di esprimere il proprio pensiero con quello di offendere gratuitamente.

GiuliaG

Gio, 20/09/2012 - 20:51

Tre anni fa in Svizzera si è tenuto un referendum per decidere se proibire o no la costruzione di nuovi minareti. La Svizzera, paese piccolissimo, ne aveva già quattro. Nell'iniziativa referendaria svizzera del 29 novembre 2009, promossa da UDC e UDF, l'emendamento costituzionale è stato approvato dal 57,5% dei votanti e dalla stragrande maggioranza dei cantoni, 22 e un semicantone su 26. I 3 e mezzo contro sono stati quelli della Svizzera francese. Nonostante il comitato promotore facesse presente che "la costruzione di un minareto non ha significato religioso. Né il Corano, né altre sacre scritture dell'Islam ne fanno esplicita menzione. Il minareto è molto più un simbolo di potere politico-religioso", la campagna elettorale fu durissima. Nella primavera del 2009 L'Assemblea Federale si riunì persino per raccomandare (con 129 voti contro 50) che i cittadini svizzeri rigettassero l'iniziativa referendaria. Tutte le chiese si schierarono contro, Protestanti, Cattolici, Battisti, Evangelici, la chiesa dei vecchi Cattolici, Luterani, Anglicani svizzeri, persino gli ortodossi serbi e, colmo dei colmi, da bravi loser come lo sanno essere solo quelli europei, gli ebrei!!! ma non è mancato neppure l'Esercito della Salvezza :))) Solo La comunità cristiana tradizionalista "Fraternità Sacerdotale San Pio X" fondata dall'arcivescovo francese Marcel Lefebvre nel 1970 a Friburgo, e che oggi ha il suo quartier generale a Econe, in Svizzera, si schierò a favore del divieto di costruire nuovi minareti. I Lefebvriani sostennero che non andava confusa la tolleranza verso persone con una religione diversa (da quella cattolica) con la tolleranza verso un'ideologia (l'islam) incompatibile con la tradizione cristiana. Sono particolarmente contenta che a questo risultato abbiano contribuito moltissimo le donne, femministe incluse. Sono tre anni ormai e niente di spiacevole è sucesso in Svizzera a causa di questo referendum

GiuliaG

Gio, 20/09/2012 - 21:14

Sono tre anni ormai e niente di spiacevole è sucesso in Svizzera a causa di questo referendum, a dimostrazione che i musulmani capiscono solo la forza. Per questo motivo non dobbiamo lasciarci intimorire in nessun modo. Poi, se loro hanno il petrolio, come ha già detto qualcuno, lo devono anche vendere. Infine, questi sub umani, che non conoscevano nemmeno la carta igienica, a cui abbiamo costruito gli impianti per l'estrazione, qualche scuola, ospedali e infrastrutture, devono imparare e tenere a mente che esistono le guerre economiche e che l'occidente, volendo, è più forte di loro.

GiuliaG

Gio, 20/09/2012 - 21:28

re anni fa in Svizzera si è tenuto un referendum per decidere se proibire o no la costruzione di nuovi minareti. La Svizzera, paese piccolissimo, ne aveva già quattro. Nell'iniziativa referendaria svizzera del 29 novembre 2009, promossa da UDC e UDF, l'emendamento costituzionale è stato approvato dal 57,5% dei votanti e dalla stragrande maggioranza dei cantoni, 22 e un semicantone su 26. I 3 e mezzo contro sono stati quelli della Svizzera francese. Nonostante il comitato promotore facesse presente che "la costruzione di un minareto non ha significato religioso. Né il Corano, né altre sacre scritture dell'Islam ne fanno esplicita menzione. Il minareto è molto più un simbolo di potere politico-religioso". Il Comitato giustificò il proprio punto di vista attraverso parti di un discorso in cui il futuro premier turco Recep Tayyip Erdogan dichiarava: "La democrazia è soltanto il treno sul quale saliamo fino a quando saremo arrivati all’obiettivo. Le moschee sono le nostre caserme, i minareti le nostre baionette, le cupole i nostri elmi e i credenti i nostri soldati". La campagna elettorale fu durissima. Nella primavera del 2009 L'Assemblea Federale si riunì persino per raccomandare (con 129 voti contro 50) che i cittadini svizzeri rigettassero l'iniziativa referendaria. Tutte le chiese si schierarono contro, Protestanti, Cattolici, Battisti, Evangelici, la chiesa dei vecchi Cattolici, Luterani, Anglicani svizzeri, persino gli ortodossi serbi e, colmo dei colmi, da bravi loser come lo sanno essere solo quelli europei, gli ebrei!!! ma non è mancato neppure l'Esercito della Salvezza :))) razza di sottomessi. Solo La comunità cristiana tradizionalista "Fraternità Sacerdotale San Pio X" fondata dall'arcivescovo francese Marcel Lefebvre nel 1970 a Friburgo, e che oggi ha il suo quartier generale a Econe, in Svizzera, si schierò a favore del divieto di costruire nuovi minareti. I Lefebvriani sostennero che non andava confusa la tolleranza verso persone con una religione diversa (da quella cattolica) con la tolleranza verso un'ideologia (l'islam) incompatibile con la tradizione cristiana. Sono particolarmente contenta che a questo risultato abbiano contribuito moltissimo le donne, femministe incluse.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 20/09/2012 - 21:30

Ludovicus, No, lei non ha capito. Si da il caso che il DIRITTO DI CRITICA e L'OFFESA A MAOMETTO nella testaccia degli islamici COINCIDE PERFETTAMENTE. Tant'è che CHIUNQUE nell'Islam osi CRITICARE ( diritto di critica) il Corano viene MESSO A MORTE (OFFESA AL CORANO). Il loro scopo è ZITTIRE a MANO ARMATA qualsiasi critica alla loro follia teologicoDittatoriale spacciandola per OFFESA ALLA LORO SENSIBILITA' da lavarsi col sangue.

opinione-critica

Gio, 20/09/2012 - 21:44

Ludovicus dove stà l'offesa all'Islam? Confondi satira con offesa e poi ti smascheri da solo: sei un islamico travestito da occidentale...citi: "la stragrande maggioranza dei commentatori di questo articolo"... Tu sei il lume dell'Islam? Ma fammi il piacere, cerca di essere serio e tieniti le satire, fanno bene al tuo spirito

andrea24

Gio, 20/09/2012 - 23:04

Quella in cui viviamo è una società nichilista,scevra di valori,culturalmente abbattuta,socialmente disgregata,barbara nella sua modernità o nella sua moderna arretratezza,crepuscolare nella ragione.Non rimane che l'insulto e l'offesa,l'irresponsabilità e il disonore.Questa è la libertà,avulsa da ogni valore assoluto.Profetizzava,non a torto,un poeta ebreo tedesco già nel 1820,"il denaro è il dio della nostra epoca;e Rotschild è il suo profeta".Per lo stesso denaro si fa un film,per lo stesso denaro si fa una vignetta,e per lo stesso denaro si può commissionare una guerra.Questo non è il mio Occidente,questo non è l'uomo;e questa non è libertà.

Ritratto di Illuminato999

Illuminato999

Ven, 21/09/2012 - 00:03

Mi associo a quanti lo hanno già scritto: vauro, facci una vignetta su maometto. Dimostra che la satira non ha limiti. Ti sei fatto ripetutamente beffe di gesù in croce, ora facci vedere come sei bravo a irridere i barbuti ignoranti. Se non lo fai, abbi il buongusto di sparire e tacere per sempre.

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Ven, 21/09/2012 - 02:45

Mi sa che questi musuklmani stiano diventando piu comici delle vignette di Charlie Hebdo

Gioortu

Ven, 21/09/2012 - 06:34

Giulia G.Non credo che sia una questione di forza o di debolezza da parte del mondo occidentale nei confronti dei paesi musulmani.Credo invece che si tratti di mettere bene in chiaro le cose e precisamente spiegare loro una volta per tutte e se del caso essere anche intrasigenti, che da queste parti esiste il diritto, inalienabile,di parola,movimento e sopratutto religioso .Credo che a noi occidentali frega un bel niente se una persona si chiami Mohamed o Gianfranco,purchè l'individuo rispetti le leggi,i costumi e le usanze del paese in cui si trova ed accetti come fatto normale anche la satira sui personaggi politici o emblemi religiosi qualunque essi siano,musulmani,cristiani o buddisti.Chi non è disponibile ad accettare tutto ciò non deve far altro che restarsene rinchiuso all'interno del suo recinto culturale, sociale o religioso che sia.Francamente me ne sbatto se il musulmano non mangia carne di maiale,oppure per due o tre volte al giorno si mette con il sedere per aria e prega il suo Dio con la faccia rivolta verso la Mecca,sono affari suoi.Cominciano a diventare affari miei quando noto un signore vestito alla moda occidentale in una pubblica via del mio paese, si accompagna ad un signora in stato interessante,vestita con il Njab o come cavolo lo si voglia chiamare il suo capo di abbigliamento, viene massacrata a calci e pugni dal suo compagno,solo perchè in una giornata calda si era liberata momentaneamente del velo che gli ricopriva il capo.Diventano altresì affari miei quando un gruppo di terroristi e fanatici mi entrano dentro casa(ambasciata americana o consolato Italiano)bruciano,uccidono e fanno scempio dei cadaveri delle loro vittime.A nulla servono le parole di circostanza la indignazione o le dichiarazioni fatte in modo a mio avviso poco credibili(Obama Clinton dopo i fatti di Bengasi).In questi casi io sono disponibile ad una qualsiasi azione di forza.

ortensia

Ven, 21/09/2012 - 08:45

La Francia si scusera' con i Fratelli musulmani come fanno la Hillary e Obama con messaggi sulle tv di Islamabad? E dire che fino a ieri i due si ostinavano a dire che le sommosse antiamericane erano spontanee e dovute a quel film cretino. Solo ora e dopo una intera settimana di ostinati dinieghi hanno dovuto ammettere in patria che si tratta di terrorismo. Si diceva che Obama fosse piu' bravo in politica estera che quella interna. Riecheggia il piu' bella che intelligente di rosi bindi.

Giunta Franco

Ven, 21/09/2012 - 08:58

E' stupido chi, trovandosi davanti a un cane rabbioso, lo provoca pensando di essere nel giusto.Questa gente che provoca gli islamici sono seminatori di odio e basta. Il diritto qui non centra, qui centra il buon senso. Sono come il piromane che appicca il fuoco e poi si diverte a contemplare lo spettacolo. La loro casa dovrebbe essere bruciata, non le Ambasciate...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 21/09/2012 - 10:06

andrea24. Quindi le vignette sono state fatte per aumentare la tiratura. Vil denaro, non critica ad un sistema teocratico totalitario anacronistico e assurdo. Non c'è nulla di crepuscolare nello stigmatizzare le credenze primitive dell'altro anzi, è la RAGIONE che critica e RIFIUTA LA SUPERSTIZIONE. Frega nulla se un miliardo e rotti di individui, di cui uno su tre è ANALFABETA ( dati certi), si offende perchè l'IRRAZIONALITA' viene spacciata per religione.

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Ven, 21/09/2012 - 10:07

Quando una "religione"riduce un uomo una donna cosi come si vede in queste manifestazioni di violenza di disprezzo di razzismo vigliacco per altri uomini altre nazioni(bruciando bandiere di popol idemocratici che sempre li hanno aiutati,o indicaNDO con fantocci le persone da uccidere,non mi si dica piu che è una religione,ma solo un esercizio mentaloe per allevare dei poveri mentecatti privi ormai della minima facolta' di capire a diventare sicari su ordinazione di personaggi loschi che li manovrano.Questi sub umani con le loro nefandezze è da troppo che ci fanno assistere a atti e sceneggiate in cui siamo oggetto di critiche velate e non con l' assenza da parte nostra di risposte adeguate.I loro crimini ormai hanno passato il segno,non hanno il minimo rispetto della vita ,e la cosa piu vomitevole di quella delle donne e dei bambini che sono le piu deboli.Non dimentichero' mai l' azione gloriosa fatta a breslan,dove morirono 8 anni fa 400 persone fra cui 186 bambini trucidati a sangue freddo,o come imbottiscono i bambini per farli esplodere come faceva arafat dando loro caramelle,e la lista è tanto lunga che ci vorrebbero anni per elencare tutte le stragi che hanno e continuano a fare.Percio quando si parla di religione ,fatemi ilo piacere di non parlarmi di islam se è riuscita a far diventare uomini in animali.l' unicA COSA CHE possiamo fare è una sola se vogliamo opporci a questi barbari,ed è la risposta della gente normale ,della gente che ha ancora buon senso,che ha quei valori nella vita nel suo dna da secoli, e distinguendoci da politici e vari amministratori o pseudo intellettuali che continuano a disquisire sul nulla.distinguerci da questi pavidi personaggi che sono abityuati prima di discutere a mettersi in ginocchio se non a fare da zerbino alle prepotenze che subiamo.Ritengo e ormai è assodato, che il terrorismo islamico cova anche in occidente e che si debbano prendere provvedimenti seri.Intanto quello di far pagare il soggiorno di 35000 carcertati criminali che abbiamo nelle nostre galere ai loro paesi di appartenenza.e che ci siano giudici, che non li mettono sempre fuori il giorno dopo aver comesso reati ,reiterandoli continuamente.Se vogliamo seriamente affrontare questa situazione che diventa sempre piu insopportabile cominciamo a fare alzare da terra i nostri politici che hanno sostituito i tappetini dove loro camminano

churchill

Ven, 21/09/2012 - 11:39

Notizia di stamattina: gli USA hanno acquistato degli spot televisivi sulla televisione Pakistana dove Obama e la Clinton si scusano per l'offesa all'islam. E' incredibile la loro stupidita', ingenuita', vilta' e dilettantismo. La patria della liberta' di espressione si scusa per il suo valore fondamentale con i barbuti fascisti islamici. E una tragedia e una vergogna che l'occidente sia in mano a questi due pericolosissimi incapaci. No ho parole.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Ven, 21/09/2012 - 12:18

Mario Galaverna, finiscila di delirare. Ma riesci a capire l'italiano? Io non ho difeso l'integalismo islamico. Io ho scritto in soldoni questa cosa: se uno non ha il diritto di pubblicare una foto che offende tizio, allora non hai neanche il diritto di pubbblicare una foto che offende caio, punto. Non ho detto assolutamente nulla per giustificare atti di violenza da parte di chi si possa sentire offeso per cose simili. E infatti non è questo che è qui in discussione. Qui si sta parlando del fatto che si usano due pesi e due misure e NON del fatto che per giustificare un'ingiustizia, vera o presunta, uno si senta in diritto di mettere a ferro e fuoco mezzo mondo. Per cui sei assolutamente fuori tema e ti dimostri anche scorretto nel continuare a deragliare la discussione dove più ti piace solo per sfogare i tuoi istinti da tifoso da curva sud. La smetta di continuare in maniera infantile a provocare andando sistematicamente fuori tema e mettendomi in bocca frasi e parole che non ho mai scritto o la segnalero' alla moderazione di questo forum.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Ven, 21/09/2012 - 12:37

opinione-critica a parte le sue stupide illazioni su di me, che la qualificano come persona, si capisce che lei le vignette non le ha neanche guardate, altrimenti alla risposta della sua stupida domanda se queste vignette sono offensive, ci arriverebbe anche da solo. Comunque per la cronaca io non sono affatto filosilamico, sono cattolico e se mi incazzo quando vedo pisciare su un crocefisso e mi incazzo ancora di più quando questo gesto viene considerato "arte" e i media gli danno grande spazio, allora capisco benissimo anche chi si incazza perché vede il profeta della propria religione trattato in modo simile e proprio perché sono cattolico: le ricordo che nella Bibbia, che lei ha tanto a cuore, c'è scritto di non fare agli altri cio' che non vorresti fosse fatto a te stesso. Dal momento che sono cattolico e che a messa ci vado e per me il Vangelo è importante, io seguo questo principio. Non so lei, che fa tanto lo zelante ma mi pare di capire che alla fine del Vangelo non gliene freghi poi molto, come tutti quei cosiddetti "atei devoti", che fino a quando si tratta di stangare gl altri fanno i supercristiani, poi quando tocca a loro diventano improvvisamente ultraliberali e anche molto disinibiti riguardo ai loro comportamenti.

mila

Ven, 21/09/2012 - 16:23

Nessuna giustificazione per il modo in cui reagiscono i musulmani, ma perche' continuare a pubblicare vignette? Sono controcorrente, ma io proibirei atti e pubblicazioni volgarmente offensivi per tutte le religioni (anche per quella cristiana) Si scrivano invece libri e articoli che critichino seriamente la storia e la morale islamiche e si affrontino con serieta' i problemi che sorgono dall'incontro-scontro con il mondo islamico.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 21/09/2012 - 16:29

Ludovicus, "se uno non ha il diritto di pubblicare una foto che offende tizio, allora non hai neanche il diritto di pubbblicare una foto che offende caio, punto. Questo è delirio e io capisco benissimo l'italiano. In OCCIDENTE non si può pubblicare la foto di una donna NUDA senza il suo consenso mentre SI PUO' e si DEVE CRITICARE una religione irrazionale e ASSASSINA. E' CHIARO? O si deve chiedere il consenso di quei criminali fanatici per poterli criticare. dove stanno i pesi diversi. sono due fatti in antitesi fra loro. L'Islam NON E' un individuo ma un SISTEMA TOTALITARIO fondato su una RELIGIONE. Hitler aveva il Main Kampf e loro hanno il corano. In ogni caso, si renda conto che ANCHE ALTRI FRAINTENDONO i suoi scritti, che strano.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 21/09/2012 - 16:32

Ludovicus, i moderatori già leggono.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 21/09/2012 - 16:42

Caro churchill, per far contenti gli islamici i due folli aboliranno il primo emendamento della loro costituzione e dichiareranno l'Islam religione di stato. Primo emendamento garantisce la terzietà della legge rispetto al culto e il suo libero esercizio, nonché la libertà di parola e stampa; il diritto di riunirsi pacificamente; e il diritto di appellarsi al governo per correggere i torti. Esso inoltre proibisce al Congresso di "fare alcuna legge per il riconoscimento di qualsiasi religione"

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 21/09/2012 - 16:56

Egregio Ludovicus, la satira su Maometto è offensiva a prescindere per loro. Vedo che le sfugge il concetto basilare. Non ESISTE la possibilità di critica all'Islam. L'accostamento fra le foto di Kate e le vignette è RIDICOLO per le ragioni già abbondantemente esposte. Non sono un ATEO DEVOTO ma ESIGO che il credente, ovvero colui che teme il premio o il castigo da una figura metafisica indimostrabile concretamente, non si adoperi per salvare o sottomettere la mia animaccia con le buone o con le cattive. Quindi io, se devo scegliere una religione per costrizione, ( visto che c'è gente con l'esigenza di essere eterodiretta dai chierici) selgo quella che NON ha velleità totalitarie e agisco di conseguenza. Per quanto riguarda quel passo della Bibbia da lei citato io lo integro con "fai agli altri (musulmani e non) quello che vorrebbero fare a te".

GiuliaG

Ven, 21/09/2012 - 18:58

@Churchill, pensi che il dipartimento di stato USA, probabilmente quella gallina di Hillary, causa il risultato del referendum contro la costruzione di nuovi minareti, ha inserito la Svizzera nella lista dei paesi considerati xenofobi.

chiara 2

Ven, 21/09/2012 - 21:52

No, ribellarsi ed infischiarsene in ogni ambito di questi trogloditi fanatici

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Sab, 22/09/2012 - 09:36

mario galaverna, visto che lei per tutti i suoi 98746545 messaggi non ha fatto altro che ripetere come un martello che picchia sempre e solo sullo stesso chiodo la stessa identica cosa e cioè che l'islam è pericoloso e fanatico, io le ripeto per l'ennesima volta che non è questa la cosa in questione qui. E si', lei delira. Il fatto che "altri" mi fraintendano è dovuto al fatto che questi altri invece di cercare di capire preferiscono abbandonarsi alle loro passioni da ultrà di squadre di calcio. Proprio come lei e un altro tizio. Che strano, c'è invece chi mi ha capito benissimo. PS il suo commento su come correggere la Bibbia è rivelatore. Lei non è un ateo devoto, lei è un ateo e basta. Quindi per lei il cristianesimo va bene fintanto che protegge i suoi interessi e le sue paure, e non perché ci crede. C'è una frase di 2 parole nel Vangelo che descrive quelli come lei: *sepolcri imbiancati*. Non dubito che saprà trovare una "integrazione" di suo gusto anche per questo concetto...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Sab, 22/09/2012 - 10:05

Ludovicus, non si soffermi sul tema di questo articolo. Le ho già risposto su questa assurda pretesa dei fratelli musulmani che partono da un assunto capzioso. Sì, nei confronti degli islamici sono un sepolcro imbiancato per il semplice motivo che sono un occidentale (Gesù chiamava così i farisei che si dedicavano con cura alle pratiche esteriori del culto ma, in realtà, erano superbi, intolleranti ecc.) quindi, superbo e intollerante con gli intolleranti. Quando anche l'Islam ritornerà a produrre benefici per il progresso dell'umanità che non sia semplicemente la pretesa di imporre pedissequamente l'applicazione di un libro sacro redatto da un beduino preistorico se ne riparla. Martellare costantemente su un unico tema serve a tenere focalizzato il problema.

Ezio Calmonte

Sab, 22/09/2012 - 17:41

Ma sono proprio "tardi"! Se non gradiscono certe pubblicazioni, facciano come i reali d'Inghilterra. Una bella denuncia e se il giudice darà ragione a loro, spariranno vignette e magari avranno anche un bel risarcimento. Se invece il giudice considererà la cosa confacente con la libertà di stampa, "ciccia" e si mettano il cuore in pace. Siamo stufi di queste intemperanze a comando, manco hanno visto film e vignette, ma basta che un barbuto iman gridi all'attacco e 'sti baluba partono come forsennati. Diamine, non c'è un limite anche all'ignoranza?