Libia, Ahmed Maiteeq eletto premier: il più giovane nella storia del Paese

Confermata la nomina, dopo un voto congressuale convulso. Prenderà il posto di al-Thani, dimissionario

La Libia ha da questa mattina un nuovo premier, il quinto dalla caduta del regime di Muhammar Gheddafi. Il compito di formare un nuovo governo è stato affidato ad Ahmed Maiteeq, businessman 42enne di Misurata, eletto ieri in una convulsa sessione del Congresso.

Il presidente del Parlamento libico, Nuri Abu Sahmein, ha confermato oggi la sua nomina, dopo che il vice-presidente Ezzedin Al-Awami aveva denunciato una consultazione con votazioni poco chiare e dichiarato nullo l'esito, dicendo di "considerare un golpe" quanto accaduto.

Maiteeqil più giovane premier nella storia del Paese, prenderà il posto di Abdallah al-Thani, che aveva annunciato ad aprile di voler rassegnare le proprie dimissioni, denunciando un attacco contro la sua famiglia, a meno di una settimana da quando gli era stato conferito il compito di formare un nuovo governo.

Al-Thani, a sua volta, era stato nominato al posto di Ali Zeidan, che aveva lasciato il Paese dopo essere stato sfiduciato, dopo che una petroliera era riuscita a superare un blocco navale e fuggire dalle coste libiche, carica di petrolio proveniente da uno scalo controllato da gruppi ribelli.