Libia, rapito tecnico italiano

Un tecnico italiano che lavora in Libia è irreperibile da stamattina

Un tecnico italiano che lavora in Libia è irreperibile da stamattina. Ne dà notizia Libya International Channel ipotizzando un rapimento del connazionale insieme a due colleghi stranieri di una ditta italiana. La Farnesina conferma che l’uomo è "irreperibile" da questa mattina e che è stata avvisata la famiglia e attivati tutti i canali. Libya International Channel riferisce che i tre - tutti dipendenti della ditta di Modena «Piacentini Costruzioni» - sono scomparsi a Zuwara, nell’ovest della Libia. Secondo quanto riporta la stessa fonte si tratterebbe dell’italiano Marco Vallisa, del bosniaco Petar Matic e del macedone Emilio Gafuri. Fonti della Piacentini in Libia si limitano a confermare la scomparsa dei tre dipendenti.

Commenti
Ritratto di greysmouth

greysmouth

Sab, 05/07/2014 - 19:36

La differenza fra Sarkozy e Berlusconi...