L'INVENTORE DI WIKILEAKSAssange: le rivelazioni di Snowden continueranno

Il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ha affermato che la pubblicazione dei documenti segreti sul pervasivo sistema di spionaggio della Nationl Security Agency continuerà. Il fondatore di Wikileaks ha ripetuto che Snowden è «un eroe» e ha sostenuto che «da un punto di vista ideale, dovrebbe poter tornare in Usa... Ma purtroppo non è questo il mondo in cui viviamo», per cui deve cercare «giustizia» in un altro Paese. Assange ha aggiunto che l'equipe di consulenti legali di Wikileaks è in contatto con Snowden, che è nella zona di transito dell'aeroporto di Mosca da ormai una settimana, in attesa che si chiarisca la sua richiesta di asilo all'Ecuador. Per Assange, la situazione di Snowden è molto «sensibile» e «simile» alla sua (Assange si trova da oltre un anno nell'ambasciata di Quito a Londra).