LONDRAI Lord restano a vita Bocciata la riforma voluta da Cameron

I Lord sono salvi, almeno per il momento. Vista l' opposizione veemente dei laburisti e di un centinaio di deputati conservatori, il governo di coalizione ha mollato e la maggior parte dei pari continuerà per ora ad essere nominato a vita. Il governo ha infatti deciso di posticipare il voto sui tempi della riforma della Camera Alta inizialmente in programma nella serata di ieri, nella certezza, ormai, che ne sarebbe uscito sconfitto. Sfuma così uno dei cavalli di battaglia dei libdem, che avevano fatto di una Camera dei Lord dimezzata e quasi del tutto eletta uno dei loro obiettivi di riforma al governo. E la coalizione ne esce ancora più ammaccata, segnata da un disaccordo sempre più ampio tra Tory e liberaldemocratici. Nel gettare la spugna, il leader dei Comuni Sir George Young ha tentato di salvare la faccia, promettendo una nuova mozione.