Maltempo, crollo sul ponte di Brooklyn

Cinque feriti: si erano rifugiati dal temporale in un sottopassaggio

Un violentissimo temporale che si è abbattuto su New York ha causato il crollo di una sezione della facciata ornamentale del ponte di Brooklyn che unisce la città a Manhattan.

Cinque persone sono rimaste ferite: stavano cercando riparo dalla pioggio in uno dei sottopassaggi quando sono stati travolti da calcinacci e mattoni. Trasportati in ospedale, sarebbero tutti in buone condizioni.

Il crollo, hanno assicurato i vigili del fuoco, non ha riguardato strutture portanti del ponte - la cui integrità non è stata messa in pericolo - ma le autorità hanno comunque deciso di aprire un'inchiesta. Il ponte non è stato l'unica "vittima" del maltempo: l’antenna della Freedom Tower, nella parte sud di Manhattan è stata colpita in pieno da un fulmine, senza conseguenze per l’edificio. Temporali e piogge dovrebbero proseguire nelle prossime ore, aumentando il rischio inondazioni e tornado. Il picco di maltempo dovrebbe arrivare domani, 4 luglio, giorno dell’Independence Day, quando secondo le previsioni potrebbe abbattersi sulla costa orientale degli Stati Uniti l'uragano Arthur, il primo della stagione.