Marò assenti a udienza per ragioni di sicurezza

La richiesta dei legali arrivata dopo le proteste di alcuni manifestanti del partito comunista locale. De Mistura: "Decisione corte suprema entro fine mese"

I due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone

Ancora un rinvio per i marò. Il tribunale di Kollam ha rinviato al prossimo 18 febbraio il processo per omicidio a carico di Massimiliano La Torre e Salvatore Girone trattenuti da quasi un anno in India.

Il rinvio era comunque atteso perché il tribunale attende la sentenza della corte suprema di Nuova Delhi sulla giurisdizione del caso. Intanto in due marò non hanno partecipato all’udienza di oggi per ragioni di sicurezza.

A renderlo noto è stato l’avvocato dei marò che segue il procedimento penale a Kollam, A.K. Manoj, precisando all’ANSA "di aver chiesto al tribunale di esonerare i due militari dal comparire all’udienza di oggi per questioni di sicurezza e di ordine pubblico dopo le proteste di un partito dell’opposizione contrario al permesso natalizio".

Il legale ha spiegato che prima di Natale "una folla di manifestanti del partito comunista locale ha assediato il suo ufficio dove c’erano i marò e che la polizia è dovuta intervenire per riportare la calma e disperdere la folla".

L’incidente è avvenuto quando il tribunale ha riconsegnato i documenti ai due italiani per la "licenza natalizia" concessa dall’Alta Corte del Kerala. "Per evitare questi disordini e anche la ressa dei giornalisti abbiamo quindi deciso di chiedere alla Corte il permesso di non presentare gli imputati, che è stata accettata", ha aggiunto il legale.

"Vogliamo che la Corte Suprema prenda una decisione, che riteniamo debba arrivare entro la fine del mese. Sarei sorpreso se non avvenisse", ha dichiarato a Tgcom24 il sottosegretario agli Esteri, Staffan De Mistura, riferendosi all’attesa sentenza della Corte suprema di New Delhi sul caso dei due marò.
"Sono ottimista di natura e perchè ho motivo di pensarlo, siamo dalla parte giusta e siamo determinati, proprio come i nostri marò", ha concluso De Mistura.

Commenti
Ritratto di gian td5

gian td5

Mar, 15/01/2013 - 12:42

Anche in India i comunisti hanno un concetto di legalità e democrazia come quello della Sgrena e degli altri trinariciuti italiani.

killkoms

Mar, 15/01/2013 - 13:56

@gian td5,nel"gran casino"indù scatenato attorno ai nostri,anche i compagni locali,del partito comunista e del partito marxista comunista sono grandi attori!quei signori che hanno governato il kerala per anni,per poi essere rimpiazzati da un'altra maggioranza risicata guidata dal partito del congresso,hanno colto subito al volo l'occasione per calamitare attenzione(e voti)su di loro sfruttando l'effetto dei cattivi stranieri assassini,facendo dimenticare agli elettori di aver perso il potere per motivi di corruzione e malaffare!ma non solo!il"trambusto"scatenato in kerala dai marò,sta anche facendo dimenticare all'opinione pubblica indù un altro caso che riguarda i pescatori del vicino stato del tamil nadu!in quello stato,i locali pescatori si oppongono all'avvio di una nuova centrale nucleare,e stranamente i 2 partiti comunisti dell'india,che altrove hanno contestato nuovi impianti del genere,lì non si sono opposti,forse perchè la predetta centrale è di progettazione russa,e hanno anche invitato i loro sostenitori a non manifestare contro!manifestazioni dei pescatori,che temono ricadute ambientali poichè il nuovo complesso è vicino al mare vi sono comunque state,e uno di loro è rimasto ucciso dalla locale polizia!e poi gridano"assassini"ai nostri marò!

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 15/01/2013 - 14:22

Sempre detto , la feccia e dappertutto.

Roberto Benso

Mar, 15/01/2013 - 14:35

Chi è De Mistura?

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Mar, 15/01/2013 - 14:50

@marforio , vero la feccia dappertutto , ma pare che gli imbecilli siano solo da noi . ora il grande monti e governo , hanno avuta la faccia di m.....-a di rimandare in india i due marinai . quel gran vecchio rinco dei napolitano avrebbe potuto salvare la faccia degli italiani , quando passo e trovo indiani con cuffia da notte in testa che mi guardano e sogghignano , cosa crede che faccia ? io non abbasso lo sguardo , anzi tiro fuori la mia arma e me la lego al polso , e alzo il dito medio , e li insulto .adesso il grande nobile che di mestiere farebbe il manten uto , stamane ha affermato che il mali è a pochi passi da qui , italiani pronti , mettetevi a 90 gradi ed avete l'obbligo di aiutarli . ma che ca@@@,li aiuti lui e la cei e nonb ci rompano , io ho quello che non ho essendo donna , le balle rotte e penzolanti a terra

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 15/01/2013 - 16:02

xbarbara2000- Carissima Barbara,il rientrare in india e stato giusto.Essendo militari hanno un codice d' onore, quello che manca sia al colle al monte e magari all orticello.Del mali non c'e ne dovrebbe fregare un cappio, il pericolo lo abbiamo in casa , questo grazie al vaticano e ai soliti comunisti antiitaliani, perche per loro sono voti futuri ,stanno solo aumentando la disoccupazione ma a loro non importa tutto fa brodo, va bene cosi ,per stare al potere hanno sempre sostenuto cause che penalizzano il nostro popolo. Saluti.

vince50

Mar, 15/01/2013 - 16:02

Se in india i comunsti creano problemi ai Marò,che ci restino,in Italia abbiamo di peggio.

killkoms

Mar, 15/01/2013 - 16:16

@marforio,è ipocrita da parte della seria repubblica del lavoro fare la precisa sulla pelle di 2 soldati!basta guardare come abbiamo rispettato i patti con quella che pur con tuti i suoi difetti è la"vera"più grande democrazia del mondo,per il caso della baraldini!gli indù si aspettavano che i nostri non tornassero per mettere fine all'annosa questione che stà procurando non pochi grattacapi al governo centrale,"salvando" così la nera faccia ed incassando ache i soldi,e invece..!per la cronaca,stia sicuro che se fosse arrivato in Italia, clandestinamente,qualche indù stupratore ed assassino,ci sarebbe stato chi,in Italia e in europa,si sarebbe posto il problema dell'estradizione"verso un paese che ha la pena di morte"!

Ritratto di Y93

Y93

Mar, 15/01/2013 - 16:26

anche in india i comunisti rompono le...Balle !!!!

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 15/01/2013 - 16:36

XKillkoms- Appunto perche abbiamo certi politici , residui exfascistipoipartigianipoicattocomunisti insomma perfetti camaleonti siamo messi male.Tutto quello che scrive e lo stesso mio pensiero , che si aggiunge alla mia risposta per barbara2000.Ma rimane il dilemma dei maro che era , rimanere o rientrare.Lo sai bene che casomai poi la palla la passavano alla nostra magistratura , che con il vento che tira non so se era meglio o peggio per questi due sfortunati.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mar, 15/01/2013 - 16:53

E lo Zar con Montasse & C. cosa fanno??? TACCIONO

mila

Mar, 15/01/2013 - 17:02

Dato che il Kerala e' stato a lungo governato dal partito comunista e anche ora i piu' ostili ai nostri soldati sono i comunisti (probabilmente cristiani, molto numerosi nel Kerala) non capisco gli insulti contro gli indu'. Preoccupatevi degli estremisti islamici del Medio Oriente e anche immigrati in Italia.

Ritratto di volentionolenti

volentionolenti

Mar, 15/01/2013 - 18:28

Se sono colpevoli e cioè hanno ammazzato due poveracci spero vengano condannati e che scontino la pena. Non esistono uomini di serie "A" e uomini di serie"B". Tutto il resto sono chiacchiere.

killkoms

Mar, 15/01/2013 - 18:47

@marforio,concordo della pessima qualità della nostra magistratura,e del livore che ha sempre manifestato verso i membri delle forze dell'ordine e di conseguenza anche di quelli delle forze armate,ma almeno in Italia c'è più diritto che in india,ed una persona imputata può chiedere,ed ottenere,periti di sua fiducia!in india i nostri marò hanno torto a prescindere, solo perchè sono scimmie bianche,altrimenti,se l'india fosse stata una vera democrazia,con quel poco che si sà i nostri sarebbero stati già rilasciati con tante scuse!

killkoms

Mar, 15/01/2013 - 18:54

@mila,a voler essere essere precisi,e prendere per buoni i dati che dà wikipedia,nel kerala gli indù sono il 56,1%,gli islamici il 24,7% e i cristiani il 19%!quindi,i comunisti in parola non dovrebbero essere tutti cristiani!per la cronaca,un credente di qualisiasi fede non dovrebbe essere comunista in quanto marx incitava all'ateismo,anche se di fatto il comunismo è una specie di"religione alternativa"!

killkoms

Mar, 15/01/2013 - 19:56

@volentionelenti,e tu magari vorresti la grazia per battisti e per gli ex bierre,vero?