Marò, il ministro indiano: "Processo di due o tre mesi"

Il ministro degli esteri indiano ribadisce: "Salvatore Latorre e Massimiliano Girone non rischiano la pena di morte: se uno agisce in buona fede, non c’è colpevolezza penale"

Marò in commissariato per la firma settimanale

Durerà due o tre mesi al massimo il processo a Salvatore Girone e Massimiliano Latorre. Lo assicura il ministro degli esteri indiano Salman Kurshid in visita a Mosca, ribadendo che i fucilieri italiani, accusati di aver ucciso due pescatori indiani, non rischiano la pena di morte: "Negli ultimi 10 anni sono state decise due o tre esecuzioni, in gran parte per terrorismo o crimini molto gravi per l’uccisione di molte persone", ma non è il caso dei marò che "non hanno ucciso molte persone.

"Se uno agisce in buona fede, non c’è colpevolezza penale", ha detto il ministro, spiegando che nella legge indiana esiste "un’attenuante molto cruciale, quella della buona fede". Per questo ha auspicato che Emma Bonino "venga informata a breve adeguatamente" sul caso e che "possa metterlo nella giusta prospettiva per andare avanti". Secondo il ministro degli Esteri indiano Salman Khurshid i marò non rischiano la pena di morte.

Commenti

pansave

Lun, 29/04/2013 - 13:23

Il "capo indiano" va da Putin esibendo buonismo = Putin chiederà all'Italia l'aumento del costo del gas Russo. E l'Italia???... manderà La Bonino ad aiutare femen ed abortiste. Si ma i Maro???

Mario-64

Lun, 29/04/2013 - 13:35

Come volevasi dimostrare ,gli abbiamo fatto credere di aver paura di loro ,gongolano un po' ,un contentino all'opinione pubblica indiana poi ,oh magnanimi ,ce li ridanno.

vince50

Lun, 29/04/2013 - 14:14

Chi pensa che non applicheranno la pena di morte perchè "non c’è colpevolezza penale",è un grandissiumo fesso per non dirla più chiara.Non è affatto conveniente applicarla per una serie infinita di ragioni,però noi o meglio chi di dovere cioè gli Italioti senza palle,li hanno di fatto condannati all'ergastolo e ne sono pienamente responsabili.In particolare e non solo,quell'essere viscido e nefasto che ci è costato 72mila(SETTANTADUEMILA)Euro al mese.In merito all'essere non posso aggiungere altro.

Ritratto di massacrato

massacrato

Lun, 29/04/2013 - 16:00

Due facce della stessa medaglia: il brigadiere ferito a Roma e i marò imprigionati in India. Comunque vada, sei sempre nelle grane. Noi pretendiamo tutela dalle forze dell'ordine, ma, le forze dell'ordine, come le tuteliamo_?

killkoms

Lun, 29/04/2013 - 19:08

@massacrato,hai messo il dito nella piaga!in Italia i membri delle forze dell'ordine hanno ragione solo quando rimangono feriti od uccisi!se sopravvivone(e se muore o rimane ferito il pessimo seggetto di turno),c'è un bel processo!chissà perchè stavolta non sono saltati fuori i soliti innehggiatori ai giuliani,ai cucchi e a tutti gli altri!