Marò, l'Italia fa ricorso alla Corte suprema indiana contro rinvio dei capi d'accusa

Intanto spunta l'ipotesi di una missione congiunta Camera-Senato in India in vista dell’udienza dei due militari italiani

A giorni il ministero dell’Interno indiano deciderà sul modo in cui la polizia Nia si muoverà per incriminare Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due marò italiani accusati di avere ucciso due pescatori del Kerala il 15 febbraio 2012. Lo scrive oggi l’agenzia di stampa Pti, sottolineando che la questione è molto complicata perché la legge che la polizia investigativa indiana (Nia) intende utilizzare è il SUA Act, che prevede la pena di morte, mentre l’India ha più volte assicurato all’Italia che tale pena non sarà richiesta. Il ministro Sushilkumar Shinde ha recentemente presieduto un "incontro ad alto livello" per discutere la richiesta della Nia. Nell’incontro, al quale hanno partecipato anche il ministro degli Esteri Salman Khurshid e quello della Giustizia Kapil Sibal, sono state esaminate varie modalità attraverso le quali giungere a una soluzione per uscire dallo stallo. Una delle soluzioni proposte prevede che, dopo avere presentato le accuse in base alla legge anti-terrorismo Sua, "la Nia potrebbe chiedere al tribunale di non punire i due accusati con la pena di morte (in caso di colpevolezza)", facendo riferimento all’impegno assunto con il nostro Paese.

Ricorso dell'Italia alla Corte suprema

Di fronte al rinvio del governo indiano della presentazione dei capi di accusa per i due marò, l’Italia ha deciso di presentare un ricorso alla Corte Suprema indiana. Lo ha appreso l’Ansa da fonti affidabili. La "petition" punta a "scongiurare l’uso di una legge antiterrorismo".

Missione bipartisan del parlamento in India

Questioni tecnico giuridiche a parte, c'è da sottolineare lo sforzo politico del parlamento italiano. Sforzo bipartisan: i presidenti delle commissioni Esteri e Difesa di Camera e Senato sono in contatto per verificare la possibilità di una missione bicamerale in India in vista dell’udienza dei due marò. "Ne stiamo parlando. Una missione ha senso se ha un valore istituzionale per incontrare le autorità indiane", spiega il presidente della commissione Esteri alla Camera Fabrizio Cicchitto. Il 20 gennaio è previsto l’arrivo a New Delhi di una delegazione di parlamentari 5 Stelle proprio per il caso Marò. Ma durante l’ufficio di Presidenza della commissione Difesa della Camera, Vito (Fi) ha chiesto ai deputati di M5s e Fratelli d’Italia di evitare una iniziativa di partito in India, benché legittima, per favorire piuttosto una missione istituzionale delle commissioni Difesa e Esteri.

Commenti

robylandia

Mar, 14/01/2014 - 16:51

se fossero stati Inglesi o Americani, sarebbero stati mandati a casa dopo due giorni….

Renee59

Mar, 14/01/2014 - 17:09

A parte tutto, si può chiaramente concludere che l'EUROPA UNITÀ NON ESISTE. Se esisteva si sarebbe mossa da tempo, scuotendo il governo italiano, ma purtroppo sta succedendo il contrario.

Mario-64

Mar, 14/01/2014 - 17:49

Non so se ricorsi e visite di parlamentari possano servire a qualcosa ,ma a forza di ricorsi questi due sventurati rischiano di invecchiare laggiu'. Quando il gatto gioca col topo ,piu' il topo si agita piu' il gatto si diverte....

NON RASSEGNATO

Mar, 14/01/2014 - 17:53

Missione congiunta camera/senato? Un viaggio turistico a nostre spese?

clamajo

Mar, 14/01/2014 - 18:09

Ci fanno la birra col nostro ricorso.

Ritratto di paolocolombati

paolocolombati

Mar, 14/01/2014 - 18:16

Bene la missione congiunta delle commissioni Difesa ed Esteri. Ma il 24 gennaio, a Milano, avanti palazzo Palazzo Clerici, dovranno essere in molti a contestare gli "invitati" italiani del Console Generale Manish Prabaht. Paolo Colombati Paolo Colombati@yahoo.it

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mar, 14/01/2014 - 18:47

Ma questo parlamento a maggioranza di sinistra, si è dimenticato di quando si indignava per i casi Cernis e Callipari? Ora il PD dica chiaramente che l'India ha ragione e se ne assuma la responsabiltà. Se quei due soldati, nonostante le leggi del mare,sono in India è per volere del governo Monti e di chi lo componeva. Non è possibile essere incoerenti in questo modo.

vince50

Mar, 14/01/2014 - 18:49

Accusati di ever ucciso non significa affatto di averlo realmente fatto,i due marò prima ancora di una probabile condanna in India dall'India,sono stati condannati dall'Italia.

Tuareg33

Mar, 14/01/2014 - 18:49

VADA LA NOSTRA MINISTRA IN INDIA, cosa aspetta? Che i due marò abbiano la corda al collo? Signor Letta: la mandi subito.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mar, 14/01/2014 - 18:51

...La Presidente, forte dei suoi trascorsi nel mondo, dimostri in questo frangente, il suo "valore"!

Tino Gianbattis...

Mar, 14/01/2014 - 18:52

Assediamo l'ambasciata indiana!!!!!

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 14/01/2014 - 19:03

L'ALTRO GIORNO FELTRI NEL SUO ARTICOLO, SE NON SBAGLIO, HA SCRITTO CHE IL REATO DI CUI SONO ACCUSATI I DUE MARO' E' AVVENUTO IN ACQUE INTERNAZIONALI, DOVE L'INDIA NON HA GIURISDIZIONE, PERCHE' IL GOVERNO ITALIANO NON SI FA SENTIRE SU QUESTO PARTICOLARE E SI APPELLA A QUALCHE TRIBUNALE INTERNAZIONALE. SONO 2 ANNI CHE GLI INDIANI CI PRENDONO IN GIRO CON RINVII, SCUSE, RITARDI E BUGIE VARIE. IL NS GOVERNO COSA ASPETTA A MUOVERSI.

tuccir

Mar, 14/01/2014 - 19:07

Hanno ucciso due innocenti. Punto.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 14/01/2014 - 19:13

Fateli eleggere nel parlamento UE. Vediamo come quei trogloditi li possono condannare.

Nadya

Mar, 14/01/2014 - 19:30

A questo punto, sorvolando sull'inettitudine dei ns. politici...e dell'europa, sarebbe doveroso che tutti gli Italiani facessero sentire la propria voce. Inviterei quindi il Giornale (e non solo) ad organizzare una pacifica protesta in tutte le piazze d'Italia. Inutile aggiungere che, pur nella drammaticità, siamo alla solita farsa dell'italietta politica.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 14/01/2014 - 19:36

Mi affascina la fantasia e la fregola degli indù desiderosi di basare delle accuse in base alla legge anti-terrorismo SUA nei riguardi di due militari italiani comunque impegnati in azione antiterrorismo in acque internazionali.

jakc67

Mar, 14/01/2014 - 19:43

e mobilitare il battaglione san marco? tutto questo casino perché non vogliono sia detto che alcuni dei pirati sono effettivamente indiani... e sti quattro pavidi di parlamentari, degni eredi di badoglio a far melina...

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 14/01/2014 - 19:54

Ormai è chiaro come il sole che anche l'India, dico l'India, ha capito con chi ha a che fare e che i governi Monti, quello che ha causato la situazione marò e non solo, e Letta, quello che sta continuando l'opera di Monti, sono costituiti da incapaci e inconcludenti. Diversamente sarebbe andata la situazione se si fosse trattato di marines americani. Sull'aiuto dell'Europa è meglio mettere una pietra tombale.

gianni71

Mar, 14/01/2014 - 20:07

Io ci manderei il "senatore" Antonio Razzi, Scilipoti e Gasparri. La crème de la crème.

Ritratto di perigo

perigo

Mar, 14/01/2014 - 20:17

L'unico modo per risolvere la questione è impuntarsi. L'Italia chieda il rientro in Patria immediato dei due marò o metta in atto delle rappresaglie diplomatiche, industriali, economiche. Siamo stati troppo deboli, e qualcuno ne ha approfittato in mala maniera.

Ritratto di perigo

perigo

Mar, 14/01/2014 - 20:20

L'Italia minacci di ritirarsi da tutte le missioni di vigilanza che svolge nei vari scenari internazionali. Minacci di togliere il proprio contributo monetario alle varie organizzazioni internazionali contro il terrorismo. Insomma si impunti di brutto fin quando qualcuno o qualcosa non costringa gli Indiani a smetterla di usare i nostri "Marò" per fini esclusivamente interni ed elettorali!

Ritratto di frank60

frank60

Mar, 14/01/2014 - 20:37

Poveri Marò...........

Ritratto di frank60

frank60

Mar, 14/01/2014 - 20:37

Poveri Marò...........

kihaad

Mar, 14/01/2014 - 20:50

il movimento 5 stelle alzerá il culo e andrá in india personalmente per vederci chiaro. gli altri fanno solo chiacchiere.

cusrer

Mar, 14/01/2014 - 20:53

Politicamente l'ITALIA non esiste più. La destra tenta di distruggere la sinistra e viceversa. Il problema potrebbe essere risolto unicamente dalla unione, almeno sul problema dei nostri MARO', dei due contendenti i quali, però, interpretano il sentimento di noi Italiani che desiderano autodistruggersi. Basta leggere i commenti per rendersene conto. Occorrono, a questo punto, decisioni forti, importanti. Non possiamo lasciare i nostri MARO' in balia delle paturnie indiane. In europa nessuno, nessuno, nessuno ci appoggia. Siamo noi che dobbiamo usare il SENNO che nel corso dei secoli abbiamo accumulato nel nostro DNA ITALIANO. Ci vuole il GIUSTO ORGOGLIO. Fin'ora abbiamo balbettato timorosi di perdere chissà quali affari che comunque abbiamo perso. L'ITALIA HA BISOGNO DI RITROVARE LA SUA DIGNITA'

COSIMODEBARI

Mar, 14/01/2014 - 21:26

nessuno dice che la Piaggio lì ha un buon mercato, non so se pure un pezzo di produzione. E la Piaggio è Colannino, il deputato Pd col suo papà che è pure Alitalia, o no?. Ci vuole tanto a metterli attorno ad un tavolo di o mi dai o non ti do? fino a chiudere dei rubinetti?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 14/01/2014 - 22:06

L'Europa si sarebbe mossa? E perché mai avrebbe dovuto farlo? Per interferire nelle faccende interne di uno Stato sovrano e universalmente riconosciuto di diritto e democratico?

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 15/01/2014 - 00:04

Una nazione sovrana come l'Italia che fa ricorso presso un istituzione minore di un'altra nazione sovrana per qualcosa che non dovrebbe nemmeno esistere! In pratica ci siamo inchinati alla volontà altrui nel farci processare tutti quanti come popolo e nazione perchè, in quel processo, non ci sono solo i due marò sul banco d'accusa ma tutta l'Italia essendo, di fatto, i due soldati i rappresentanti della sovranità italiana! Posso essere d'accordo con le motivazioni umanitarie che spingono i nostri parlamentari ad andare in India per sostenere i nostri due marò ma in pratica stiamo dimostrando di essere l'armata Brancaleone, facenti parti delle istituzioni che vanno a chiedere l'elemosina! Non riesco nemmeno a dire quanto mi vergogno come italiano di tutta questa faccenda, in cui popolo e istituzioni fanno la figura di veri paria internazionali!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 15/01/2014 - 00:31

I nostri politici mollaccioni evitano per l'ennesima volta di applicare misure drastiche contro questo assurdo sequestro di persona dei due Marò. Si appellano alla corte suprema. IN PRATICA SI APPELLANO ALLE CHIACCHIERE. Mentre l'urlatore folle fa la sua sparata propagandistica. VA IN INDIA A CONFONDERE ANCOR DI PIU' LE ACQUE.

Ritratto di monique

monique

Mer, 15/01/2014 - 00:49

Chiaro i colpevoli in galera

bastardo

Mer, 15/01/2014 - 03:17

ahahahahahahahah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

VermeSantoro

Mer, 15/01/2014 - 06:29

è il caso di dire fai l'indiano... ovvero questi fanno finta di non vedere e non sentire . Personalmente oltre a rivolgersi alle Nazioni Unite in maniera dura l'Italia dovrebbe ritirare tutti i diplomatici e cosa fondamentale rispedire a casa tutti gli indiani presenti sul nostro territorio. In alternativa organizzare una fuga insomma cercare di fare qualcosa, perchè qui con le buone maniere non si ottiene un cazzo e la Bonino ne sa qualcosa ......

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mer, 15/01/2014 - 08:09

Resta da capire se c'è risposta all'invito che Feltri ha brillantemente inoltrato a monti. Se l'India ci ammazza i marò, monti che fai? Ti uccidi?

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mer, 15/01/2014 - 08:10

Pensare di andare a prenderli manu militari no?

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Mer, 15/01/2014 - 09:25

La vedo grigia... Con l' educazione, la diplomazia, i modi pacati e signorili che caratterizzano i parlamentari 5s speriamo che non arrestino anche loro, non vorrei vilipendere ma secondo me sono molto a rischio di farsi beccare mentre si fumano un po' di canapa indiana...

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Mer, 15/01/2014 - 09:35

Non capisco questo livore nei confronti di Monti...e' stato Larussa che ha autorizzato l'uso di militari sui cargo italiani, e' lui ha messo le armi in mano a dei dilettanti incapaci e naturalmente non se ne e' mai assunto la responsabilita' ed anzi continua a fare lo scaricabarile rendendosi protagonista di iniziative che ci coprono di ridicolo agli occhi del mondo come quella di candidare i due presunti assassini alle europee...

Ritratto di cartastraccia

cartastraccia

Mer, 15/01/2014 - 09:39

Faccio notare a quanti invocano l' intervento militare che non siamo nel far west ma soprattutto che se la professionalita' e competenze dei nostri reparti speciali sono come quelle dei due maro' c'e' la certezza che il blitz diventi farsesco prima che tragico. Gli indiani ci farebbero neri.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mer, 15/01/2014 - 10:56

Il pasticcio del GRANDE Monti ora si paga, ma non era quello che aveva ridato prestigio internazionale all'Italia?, buffone e disonesto, lui il compagno presidente e tutti quelli che lo hanno osannato al suo arrivo, questo bell'imbusto ci ha gettato in un rafano per uscire dal quale ci vorranno anni

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 15/01/2014 - 11:03

Ovvero: come chiamare il medico quando il prete ha già impartito l'estrema unzione.

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Mer, 15/01/2014 - 11:22

Siccome l'Italia fa parte delle Nazioni Unite e della Nato cominci col ritiro motivato da tutte le missioni militari internazionali.Questo ove tali organizzazioni non si facciano immediatamente carico di far rispettare gli accordi secondo i quali la giurisdizione sulle acque internazionali spetta alle organizzazioni medesime secondo accordi precisi e non ai paesi confinanti. Oltretutto è sotto gli occhi di chicchessia come quest'ultimi stiano utilizzando la vicenda per propri fini politici. Un'altra mossa da mettere in atto dopo due anni di immobilismo immotivato è senz'altro quella rispedire a casa un numero via via crescente di indiani residenti nel nostro paese.

gneo58

Mer, 15/01/2014 - 12:04

"tuccir" sa tutto, era li', chiedete a lui....

Domatore

Mer, 15/01/2014 - 14:13

caro Tuccir, ammesso che siano stati loro a sparare, si legga le norme di navigazione internazionale, specialmente quelle relative all'avvicinamento a navi che trasportano carichi particolari. il fuoco, se c'è stato, è legittimo. poi che dispiaccia per la morte di alcune persone è un'altra faccenda.

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 15/01/2014 - 18:37

tuccir Mar, 14/01/2014 - 19:07 scrive: "Hanno ucciso due innocenti. Punto." - - - Per il momento, forse che sì forse che no. Ciò che invece è certissimo è che "tuccir" è un idiota. Punto.