La Merkel fa l'imperatrice:"No eurobond finché vivrò"

La cancelliera tedesca si sente padrona d'Europa: detta la linea, impone le proprie scelte, favorisce la Germania a scapito degli altri Paesi membri

Angela Merkel, cancelliera della Germania e imperatrice d'Europa. Almeno lei si crede così. Coi suoi diktat, con la sua linea tutta rigore e niente crescita, con i suoi muri all'euro in sofferenza. Un capo di Stato che fa il bene solo del proprio Paese passando sui "cadaveri" degli Stati più deboli economicamente. È stato per l'Iralanda e per la Grecia. Lo sta facendo adesso con la Spagna. Potrebbe farlo in futuro anche con l'Italia.

Adesso l'Eurotower torna a tremare. Perché, a pochi giorni dal vertice Ue, la cancelliera tedesca è tornata a dettare la linea del Vecchio Continente mandando gambe all'aria tutti i tentativi di mediazione per trovare un accordo tra gli Stati membri. Dall'imperatrice d'Europa è infatti arrivato  un nein senza appello contro gli eurobond. "Finché sarò in vita non ci sarà alcuna condivisione del debito", avrebbe detto la Merkel, secondo indiscrezioni riportate dall’agenzia Dapd, durante un incontro con i parlamentari del partito liberale Fdp. La cancelliera tedesca avrebbe, inoltre, espesso la propria perplessità sul piano di riforma dell’Unione europea presentato oggi dal presidente del Consiglio europeo Herman van Rompuy. Secondo Merkel, infatti, il documento formulerebbe una condivisione troppo rapida delle responsabilità sui debiti pubblici di cui la cancelliera si sarebbe detta non contenta.

In occasione di un incontro con il gruppo parlamentare dell’Unione di Cdu e Csu, oggi pomeriggio a Berlino, la Merkel avrebbe detto, secondo alcuni testimoni citati dall'agenzia Dpa, di non percepire nel piano dell'Unione europea l’equilibrio tra la necessaria azione comune rafforzata e la questione della condivisione delle responsabilità sui debiti. La cancelliera tedesca, che ha tuttavia riconosciuto come il documento ponga le questioni giuste, ha di nuovo ricordato come nemmeno in uno stato federale come la Germania è prevista una tale condivisione delle responsabilità sui debiti.

Commenti

Rickyprince

Mar, 26/06/2012 - 19:33

La signora Merkel dimentica un non insignificante particolare: se dovesse perdere le prossime elezioni, e dovesse oltretutto vincere una coalizione di centro-sinistra in Germania, lei non avrebbe più alcun potere decisionale sulle politiche dell'UE, perché, banalmente, allo stato-guida e alla migliore economia europea ci sarebbe un'altra persona...

giottin

Mar, 26/06/2012 - 19:40

...e Greggio disse: che tipo tossico. Certo, la Merkel è tedesca e perciò fa la tedesca come farei io se fossi al so posto.

Ritratto di Biancofiore

Biancofiore

Mar, 26/06/2012 - 19:40

Bene, signora Merkel, allora se ne vada a fare in kulo lei e tutta la Germania. Fate a meno dell'Italia per proseguire lo scempio in europa. Adesso possiamo farlo, ai tempi dei nazisti vi imponevate voi.

NOSFERATU

Mar, 26/06/2012 - 19:46

STOP!!! La pentola bolle e l'accqua va sul fuoco.

Mario-64

Mar, 26/06/2012 - 19:55

Beh ,diciamo al massimo fino all'anno prossimo, quando saranno i tedeschi con le elezioni a cacciarla a pedate !

giuseppe.galiano

Mar, 26/06/2012 - 19:48

Aveva mica torto il Cav a dire che la signora è una c.....a in......le, come si fà ad apprezzare donne simili? Io rimango del parere che potremmo fare a meno della Germania, per lo meno finchè c'è lei

giovanni PERINCIOLO

Mar, 26/06/2012 - 19:57

"No eurobond finché vivrò". Non resta che farti un caldo augurio : CREPA! possibilmente prima di aver affossato tutta l'Europa, sono certo che baffino ti sta aspettando a braccia aperte!

stefanopiero

Mar, 26/06/2012 - 20:14

Ma imporre continuamente provvedimenti sempre più restrittivi in cambio, alla fine, di nulla come quelli che la Germania impone al resto d'Europa non assomiglia al metodo nazista per chiudere gli ebrei nei ghetti? No eurobond finchè vivrà? Farle certi auguri è peccato ma se li tira da sola.

pumpernickel

Mar, 26/06/2012 - 20:15

Dagli alla Merkel, è diventato un passatempo molto diffuso in Italia. Quasi fosse lei la responsabile dei nostri guai finanziari e non noi stessi con l’enorme mole di debiti generata dai politici per pagare il consenso, e dai boiardi-clientes e dai dipendenti pubblici-clientes e dai beneficiati vari tutti sovrapagati e massimamente improduttivi. La cui precipua attività è sempre stata quella di creare regolamenti, norme, interpretazioni, pareri ed organi applicativi atti ad incrementare la loro sfera di influenza ed il potere di appropriarsi e dissipare le risorse prodotte del tessuto economico sano e produttivo. Non si può andare a esporre a chi si è gestito diversamente innumerevoli proposte per condividere i debiti, (che loro hanno in misura contenuta e noi massima) e non proporre alcunché di efficace a drasticamente ridurre la nostra capacità a generare nuovo debito. L’unica via d’uscita è che si riesca a creare un organismo sovrannazionale che ci commissari ed inizi un drastico disboscamento della giungla ripristinando un minimo di razionalità e semplificazione.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mar, 26/06/2012 - 20:16

Ha perfettamente ragione. Finalmente. Questa storia degli eurobond è ridicola. Perché la Germania dovrebbe garantire il debito causato da questi digraziati di politici che abbiamo. Perché l'Italia dovrebbe garantire il debito della Grecia della quale veniamo a sapere adesso che senza soldi per piangere ha assunto altri 70.000 dipendenti statali ? BASTA !! Assumiamoci le nostre responsabilità e facciamo queste benedette riforme senza queste pseudo-scorciatorie. La Germania le riforme le ha fatte 10 anni fa e i risultati sono davanti agli occhi di tutti.

Chicco

Mar, 26/06/2012 - 20:24

Ma, se esiste un'Europa unita, gli euroburocrati devono rassegnarsi a condividere non solo gli onori, ma anche gli oneri (cioé i debiti di tutti gli stati, Grecia compresa).

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 26/06/2012 - 20:21

Mettetevi nei panni del cittadino e tedesco e chiedetevi in coscienza se vi piacerebbe pagare le tasse per mantenere gli sprechi di Spagnoli, Greci, Italiani e Portoghesi.... e ditemi se è sensato che continuino gli sprechi e nessuno tocchi questi scandali

pl.braschi@tisc...

Mar, 26/06/2012 - 20:21

Una Sola Cosa Da Fare: Fuori La Nazimerkel Con La Germania Dall'euro!

IuniusBrutus

Mar, 26/06/2012 - 20:25

Non condivido la linea del giornale. Si è appena saputo che la nostra cugina greca ha continuato ad assumere impiegati pubblici ed ha nuovamente tentato di truccare i conti, dopo essersi mangiate centinaia di miliardi...nostri! Noi vogliamo fare altrettanto, facendo società con chi ha i soldi (perché lavora, produce, non sperpera), cioè 5/6 paesi euro. la società sarebbe questa: noi mettiamo i debiti e continuiamo a sperperare, voi mettete i soldi vostri e promettete irrevocabolmente di pagare i nostri futuri sperperi. Non credo che si possa fare una simile proposta indecente, almeno non in buona fede. L'attuale cancelliere pro tempore desidera certo morire di vecchiaia ed anche i suoi successori, che sanno che i tedeschi scherzano poco. IuniusBrutus

claudiocodecasa

Mar, 26/06/2012 - 20:22

come si fà a condannare la merkel, l'italia ha dei buchi enormi e i responsabili ci sono, poi con un parlamento di cariatidi, sono li da 40 anni, ma come fà un paese organizzato come la germania a credere alle balle che si raccontano qui.................con i servizzi tipo terzo mondo e la scuola che fà schifo, la merckell ha ragione a non fidarzi...ma tutto verrà risolto dalla partita, improvvisamente scoppia il nazionalismo, condannato dalla sinistra ma anche loro forze applaudono al calcio, gli conviene porta voti.......poi passato il momento, denigrano l'italia che loro hanno affossato forze più degli altri: FACCIAMO UN INCONTRO EPOCALE: CAMUSSO-MERKEL

giottin

Mar, 26/06/2012 - 20:29

#1 rickiprince. E' prorpio un particolare insignificante perché anche se vincessero i socialdemocratici si comporterebbero esattamente come la Merkel, socialtemocratico sì, ma sempre tetesco.

giantilo

Mar, 26/06/2012 - 20:30

A Merkel non ti distrarre ......

cgf

Mar, 26/06/2012 - 20:42

Hergestellt in Deutschland. Nein danke! basta comprare tedesco.

Ritratto di scandalo

scandalo

Mar, 26/06/2012 - 20:45

portiamola a marzabotto e fuciliamola insieme a a Wolfang ed altri 100 tedeschi scelti a caso !! intanto loro facevano questo !! intanto i mangiakrauti sono tutti uguali uno vale l'altro sempre di scheisser si tratta !!

Ritratto di networkglobo

networkglobo

Mar, 26/06/2012 - 20:57

io non aspetto altro.... e da quando ho intravisto i tuoi mutandoni in tinta non aspetto altro che una manna scenda dal celo come una mannaia sulla tua eurocoppa

cic

Mar, 26/06/2012 - 20:56

Senza eurobond gli spread dei pigs resteranno alti, e così l'euro si spaccherà per forza.

bob82

Mar, 26/06/2012 - 20:56

CRIBBIO ma pensa di restare in carica tutta la vita!?!?! magari anche i tedeschi saono stanchi di Lei

Bruno Bellocchio

Mar, 26/06/2012 - 20:59

CRISI DEL DEBITO: “AIUTATI CHE DIO TI AIUTA” Caro direttore, condivido le sue posizioni in risposta all’intransigenza del cancelliere A. Merkel e credo che è sempre valido il detto: “aiutati che Dio ti aiuta”. Non mi pare però che l’uscita dell’Italia dall’euro sarebbe una soluzione positiva. Stiamo ancora scontando il costo dell’ingresso nella moneta unica, ingresso sospinto da Ciampi e Prodi (autore anche dell’allargamento intempestivo dell’UE a numerosi altri paesi) nell’illusione di concludere un affare. Sapevano benissimo che il cambio della lira in euro era eccessivo: invece della solita svalutazione della liretta si passava alla lira super forte. Ma il nostro sistema paese non era, e non è ancora, pronto a sostenere una simile sfida a causa dell’elevato debito pubblico, del gap infrastrutturale, degli sperperi, della sistemica incapacità decisionale delle istituzioni. - segue --

Ritratto di scandalo

scandalo

Mar, 26/06/2012 - 21:02

Germania, Germania, al di sopra di tutto al di sopra di tutto nel mondo, purché per protezione e difesa si riunisca fraternamente. Dalla Mosa fino alla Memel dall'Adige fino al Baltico: Germania, Germania, al di sopra di tutto al di sopra di tutto nel mondo, MA CHI ALTRI STRUNZ POSSONO CANTARE UN INNO DI ****A COME QUESTO !!

Ritratto di scandalo

scandalo

Mar, 26/06/2012 - 21:05

#10 giottin ....sempre tedesco volevi dire sempre NAZISTI !!

pumpernickel

Mar, 26/06/2012 - 21:09

Dagli alla Merkel: un passatempo molto diffuso in Italia. Come fosse lei la responsabile dei nostri guai economici e non noi stessi con l’enorme mole di debiti generata dai politici per pagare il consenso, dai boiardi-clientes, dai dipendenti pubblici-clientes e dai beneficiati vari tutti sovrapagati e massimamente improduttivi. La cui precipua attività è quella di creare regolamenti, norme, interpretazioni, pareri ed organi applicativi atti ad incrementare la loro sfera di influenza con facoltà di appropriarsi e dissipare le risorse prodotte dal tessuto economico sano e produttivo. Non si può esporre a chi si è gestito diversamente, numerose proposte per condividere i debiti, (loro pochi e nostri tanti) e nessuna per drasticamente ridurre la nostra capacità a generare nuovo debito. L’unica via d’uscita sarà varare un organismo sovrannazionale che ci commissari ed inizi un drastico disboscamento della giungla ripristinando un minimo di razionalità e semplificazione.

luca2206

Mar, 26/06/2012 - 21:22

Carissimi, la storia ci insegna che persone che si credono onnipotenti e indispensabili per una nazione sola la propria, e mettere a discapito la vita di milioni e milioni di cittadini europei, alla fine finiscono per perdere dignità e credibilità. Ricordate il suo concittadino che nel periodo del primo dopo guerra e nella seconda guerra mondiale, credeva di essere Dio in terra, e alla fine si è ritrovato da solo sotto un cumulo di macerie. La signora Angela deve capire che non si possono fare i conti in tasca propria con i soldi delle nazioni degli altri, proprio oggi con il suo parlare l'Italia ha perso che 12 milioni di euro nella borsa. La stessa fine nel corso di questi hanno l'hai fatta l'Irlanda, la Grecia e adesso tocca alla Spagna. Ma ricordatevi che dopo tocca all'Italia; se questo governo non riesce a staccarsi da questa persona che guarda solo interesse della propria nazione e non dell'europa . Credo che persone che non hanno a cuore il destino dell'europa devono uscire .

Maria Rosa

Mar, 26/06/2012 - 21:28

la signora è figlia di un pastore luterano, è stata eletta in un land dell'ex DDR. Noi abbiamo ancora le Brigate Rosse. Mi chiedo se i membri della Rote Armee Fraktion si siano tutti suicidati nel 1977

Maria Rosa

Mar, 26/06/2012 - 21:37

forse la signora ha sbagliato stato ... in Germania non ci sono mai sta e le Zarine !!!!

antonionamara

Mar, 26/06/2012 - 21:31

Che tristi noi italiani con questa cultura dell'annuncio propagandistico. "La Merkel fa l'imperatrice". Dire "io non firmo assegni in bianco con i soldi della gente del mio paese che mi ha votato e che la pensa così" vuole dire fare l'imperatrice o essere uno dei poco politici in occidente che fa ancora ciò per cui la votano? La Merkel ha detto più volte che se Francia, Italia, Spagna, Portogallo e Grecia vogliono emettere debito comune, che lo facciano pure. Lei non interferirà poiché non sono fatti suoi. Spero che i tedeschi lascino l'eurozona e ci lascino alla nostra tristezza che è quello che ci meritiamo.

Ritratto di Svevus

Svevus

Mar, 26/06/2012 - 21:37

Non comprate più BMW, Mercedes, Audi, Wolksvagen : cominciano a strisciarle, bucare le gomme e a incendiarle. Attenzione ai prodotti tedeschi : vengono boicottati e sono pericolosi !

roby55

Mar, 26/06/2012 - 21:39

Qualche giorno fa il Bild, giornale tedesco recitava molto bene: voi volete i nostri soldi. Siamo noi i cog###ni a voler stare in questa Europa, ieri abbiamo regalato 12miliardi di euro alla Merkel, mica 12miliardi di noccioline. Come fa Monti a restare impassibile come una mummia? E quegli altri zombies che sono ormai i nostri partiti tradizionali?

roby55

Mar, 26/06/2012 - 21:48

Ragazzi, ma guardate che la Germania si è arricchita con il nostro spread. E' chiaro che non vuole eurobond. Cosa ci stiamo a fare in questa Europa, di ... non abbiamo più parole decenti per qualificarla?

nevenko

Mar, 26/06/2012 - 21:46

Ha ragione la Merkel però esca dall'euro.E' l'unico capo di Stato intelligente nella UE.Certamente considera l'EURO,giustamente, una *******.Vorrei poi sapere esattamente chi è stato o sono stati gli imbecilli che hanno creato questo disastro economico dell'EURO anni fà senza minimamente pensare che senza una unione politica la moneta unica era una sonora presa per i fondelli.C'era forse di mezzo quel bel faccione denominato Mortadella coadiuvato da presidenti della repubblica avventuristi e ignoranti o opportunisti?

roby55

Mar, 26/06/2012 - 21:54

Quando ci si sposa si condividono fortune e guai. Se la Merkel non vuole, facciamo il divorzio. Basta con questa ipocrisia dell'Europa! Ma é chiaro come il sole che allo stato attuale il resto d'Europa non può viaggiare al passo della Germania, moriamo tutti d'infarto. Allora lasciamo che ognuno cammini liberamente col passo che si ritrova. Finiamola con questa farsa di Bruxelles che ci costa solo una montagna di soldi.

Bivio

Mar, 26/06/2012 - 21:57

Nessuno dovrebbe pretendere che siano gli stati piu' virtuosi ad accollarsi i debiti altrui, ma nemmeno che questi paghino i loro debiti (anche piu' alti dei nostri) affossando gli altri. Sarebbe buona cosa smettere di comprare tedesco, ma in campo automobilistico abbiamo della alternative valide? La politica industriale di casa FIAT lascia alquanto a desiderare: con cosa posso sostituire la mia Fucus SW di 12 anni??? E' possibile che una casa automobilistica non abbia a listino una famigliare di fascia media? Dimenticavo, potrei puntare (avendo i soldi....) sulla Freemont, ma a quanto mi risulta non e' nemmeno prodotta in Italia.....

roberto zanella

Mar, 26/06/2012 - 21:59

Quindi è inutile il summit.La Merkel non molla per quello che si deve discutere principalmente. Quindi siamo a terra. Monti tornerà a casa salirà il Colle e si dimetterà.Napolitano lo rimette in sella con inserimento di ministri politici per arrivare e preparare le elezioni nel 2013.Rimane il problema nostro e degli altri paesi con la Merkel in attesa delle elezioni 2013 e qui cari signori si apre il caos.Tutti tornano alle proprie monete e si inizia a costruire questa volta l'Europa dalla fondamenta (unione politica) e non dal tetto (moneta europea).

noncepacetragliulivi

Mar, 26/06/2012 - 22:07

#33 roby55 a Robi, ascolta me. Studia piu' economia e leggi meno le cagate che certi commentatori scrivono su questo giornale. La germania non si arrichisce con nessuno, sempicemente tre vantaggio dalla sua affidabilita'. E' come dire che il secchione trae vantaggio della pigrizia degi asinotti. Il secchione studia e basta. Gli altri giocano a figurine.

luca2206

Mar, 26/06/2012 - 22:15

qui non è colpa di mortadella; signori miei per fare valere l'euro; bisogna avere una Europa unita; in tutti i sensi; non un europa che ha solo una moneta per combattere il dollaro, ma all'interno ci facciamo la guerra politica tutti i giorni, per forza che l'euro farà sempre fatica ad avere stabilità. Guardate l'America pur avendo i suoi milioni di problemi che non bisogna negarli e nemmeno metterli in dubbio, ma un pregio c'è l'ha l'unione la forza politica che vanta una forza di tutti gli stati che compongono gli USA. Se voliamo competere con gli usa a noi ci manca quel carattere di patriota Europeo, che non abbiamo.

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Mar, 26/06/2012 - 22:16

Perché mai la Germania dovrebbe trattare con i cosiddetti paesi periferici le modalità per la condivisione del debito pubblico? Non né ha interesse. Al contrario perseverando sulla propria linea intransigente, entro il mese di ottobre, potrà dettare le condizioni sia alla Spagna che all’Italia, poiché entrambe le nazioni saranno obbligate a chiede un sostegno da parte di Organismi esterni, considerata la progressione della curva dei rispettivi spread sui bond decennali. In tal modo come per Grecia, Portogallo ed Irlanda, il pesante giogo tedesco sottometterà altre due nazioni. Il progetto dell’Euro alla fine si rivela come la prosecuzione della politica germanica degli anni venti del ‘900.

precisino54

Mar, 26/06/2012 - 22:11

È difficile commentare sulla base di quanto riportato, ma nn avendo potuto assistere alla dichiarazione della cu..na incriminata, dobbiamo prendere x buona quanto riportato. Una prima considerazione: l’ha capito ke il terzo reich è finito da tempo? È l'unica a dover dettare la politica della UE? Si? Allora nn siamo in una Comunità, ma in un protettorato tedesco, ke immagino totalmente distante da quanto ipotizzato all’inizio dai cinque fondatori. Nn le auguro un attentato, ma sicuramente nn accenderò un cero x auspicarmi una sua lunga vita, visto ke ci sta togliendo la nostra! Mi fa rabbia pensare ke il primo ad ipotizzare degli Eurobond, oggi richiesti da più parti e nn esclusi dalla stessa Bce, fu Tremonti all’insorgere della crisi economica nel 2008, fu deriso dai più, nke in Italia dal Pd ke doveva dire della incapacità dell’esecutivo in ogni caso infischiandosene degli interessi nazionali anteponendo quelli di bottega (oscura)! Ma va a ca..re, f..k you, fräu Angela!

analistadistrada1950

Mar, 26/06/2012 - 22:21

Se la Merkel può permettersi di fare così e, nella scena politica palese, appare sola, i casi sono due: o non è sola ed è molto forte sotto ogni aspetto oppure, avendo raggiunto i propri obiettivi, sta forzando la mano per la disgregazione dell'Eurozona al fine di generare, se è vero, l'indebolimento economico e monetario degli Stati membri per porli sul mercato a "prezzi risibili". Mi riferisco a banche, aziende, anche aree del territorio. In sintesi, se non molla, non è sola oppure sta facendo un gioco prestabilito e molto pesante. Non dimentichiamoci anche le possibili rivolte popolari che si potrebbero innescare in ogni caso, se non ci fosse un ammorbidimento delle strategie di governo, in riferimento alla finanza ed all'economia.

Ritratto di Aulin

Aulin

Mar, 26/06/2012 - 22:23

Alla luce dell'esperienza, l'importante, nelle guerre contro la Germania, è stare sul fronte opposto. Non per altro, ma perchè prima o poi perdono sempre. Sfiga?

igiulp

Mar, 26/06/2012 - 22:32

Tempo fa ho sentito in un'intervista "notturna" il buon Prodi che parlava di possibili problemi che sarebbero potuti insorgere con l'introduzione dell'euro. La fregola che animava sia lui che il cancellerie tedesco dell'epoca per fare presto quell'operazione li fece dire "che eventuali problemi si sarebbero risolti strada facendo". Questi sono i risultati !!

leonida alle te...

Mar, 26/06/2012 - 22:35

speriamo che la signora Merkel tenga duro. É rimasta l'unica speranza per obbligare gli scigurati mediterranei a smetterla di fare i grandi con i soldi degli altri e a togliere tutti i privilegi sconci(di dx come di sx) elargiti a piene mani da politicanti corrotti per comprarsi voti. Al commentatore che ironizzava sull'inno tedesco direi che un inno che parla di schiavi di roma, di gente pronta alla morte ed altre amenità simili, non è che sia particolarmente simpatico. Senza contare che quello tedesco fu scritto musicalmente da uno dei più grandi compositori dell' 800, Händel, la marcetta italica... beh, lasciamo perdere.

king_virduk

Mar, 26/06/2012 - 22:35

Scrivi qui il tuo commento

cantastorie

Mar, 26/06/2012 - 22:42

.....beh, sempre e solo per la salvezza dell'Europa, e per quel che può ancora valere...sia fatta la volontà del europeo medio.....!!!

brunog

Mar, 26/06/2012 - 22:49

Manca un particolare importante, si continua a dare la colpa a fattori esterni come alla Germania, quando e' il nostro paese dalla parte sbagliata del bancone. Non si fanno le riforme, non si taglia la spesa e si spera che i problemi prima o poi dopo spariscano da soli, di italiana memoria. Monti ha fatto solo tanto show ma poca sostanza, le riforme fondamentali sono ancora tutte da fare, e c'e' poca voglia di cambiare. Basta guardare ai partiti, sono solo preoccupati a sopravivere alle prossime elezioni. Se la nostra classe politica e' inutile, a questo punto meglio dare le chiavi di casa ai tedeschi, almeno si ha qualche possibilita' in piu' di mettere la casa in ordine. La scelta e' tra un paese sovrano nel caos o in amministrazione controllata ma efficiente.

les paul

Mar, 26/06/2012 - 23:16

#45 leonida alle termopili - Beh... da nessuna parte il nostro Inno Nazionale parla di "schiavi di Roma". L'espressione è "schiava di Roma" cioè la vittoria è schiava di Roma, per cui come si faceva con le schiave, deve porgere la chioma per essere tagliata. Quindi la vittoria, essendo diventata lei schiava di Roma, deve porgere la sua chioma a Roma stessa per una sforbiciatina. Ma non si parla di "schiavi di Roma" ...... che poi il nostro inno sia una marcetta assai poco musicale e di gran lunga fra i piu' brutti e disarmonici del mondo, beh, concordo in pieno come italiano e come musicista.

antonin9421

Mar, 26/06/2012 - 23:45

...può anche attraversare l'oceano occupando una cabina di lusso con tutti suoi soldi e i suoi servitori... può alzare la voce, snobbare e minacciare i passeggeri delle classi inferiori(sic!)... ma se la nave incontra un iceberg.... ...conosciamo bene la storia, noi. La 'merkel' pare di no.

gippi04

Mar, 26/06/2012 - 23:47

Avanti Merkel !!!! Tieni duro e fai pagare, finalmente, i debiti.- Ma non al popolo.- Che è innocente, bensì a coloro che senza autorizzazione, li hanno fatti. Cioè alla classe dirigente (politica,economica,sindacale,BANCHE, con tutti i portaborse e faccendieri,autisti e quanti altri "Statali", inutili)....E' ora di fare, finalmente, PIAZZA PULITA !!! E sconfiggere il "cancro".-

roby55

Mer, 27/06/2012 - 00:02

Mi rendo conto che la Merkel non ha torto, nel senso che gli eurobond non regolano il problema del debito. Gli eurobond sono delle cambiali da pagare ai poteri bancari e finanziari forti. Non si regola il debito, facendo altri debiti. L'unica è uscire da questo euro dei banchieri e fare una moneta nazionale, come è stato dal 1870 al 1975. Ci compriamo noi italiani il nostro debito come hanno fatto in islanda, e poi pedalare per lavare i panni sporchi in famiglia.

asalvadore@gmail.com

Mer, 27/06/2012 - 00:17

La Merkel ha cento volte ragione, condividere la responsabilitá dei debiti é incoraggiare lo scialatore che spende quello che non ha a spese di chi lavora e risparmia. L'idea dell'Eurobond é una follia se non ci si attaccano restrizioni fiscali e si controlla come si spende. In poche parole l'Eurobond o nasce con un controllo supranazionale in quanto al suo uso e in quanto alla quantitá totale di emissione, o é la china alla bancarotta collettiva dell'Europa. Qualsiasi soluzione, anche quella di stampare moneta senza contraparte, sará una soluzione che richieda una cessione della sovranitá fiscale a un ente rappresentativo degli interessi comuni. Il come é il busillis

forbot

Mer, 27/06/2012 - 00:51

Non sono in grado di dare un giudizio su questo argomento; leggendo però l'articolo, sembra capire che la Germania dovrebbe accollarsi i debiti che le altre nazioni, forse anche a cuor leggero, hanno prodotto nel tempo. E dove è scritto che chi fà la bella vita poi manda il conto a chi è saggio e oculato? E questi li dovrebbe pagare? E nel ns. caso; non era forse più giusto entrare nell'Euro ad un prezzo più equo? Esempio: Mille lire per Un Euro? Avremmo conservato gli stessi prezzi ai ns. prodotti. Invece ci siamo ritrovati, in poco tempo, a pagare tutto il doppio. La tazzina di caffè che costava al Bar mille lire, in poco tempo, l'abbiamo pagata un Euro. La batteria dell'orologio, per cambiarla, da cinque mila lire; a cinque Euro. Così per tutto. Senza aver interpellato il Paese e senza trattare il cambio della ns. moneta, con vero interesse. A differenza di altri Paesi. Se la Merkel fà gli interessi del Suo Paese, dov'è che sbaglia?

Stan75

Mer, 27/06/2012 - 00:52

Scusate tanto, ma perché la Germania è in una situazione solidità economica, mentre in nostri conti versano in uno stato pietoso? Vogliamo uscire dall'Euro? bene..usciamo! Sicuri che poi diventeremo un eldorado del mediterraneo, con un sacco di soldi, lavoro per tutti, servizi che funzionano? La verità è che noi cincischiamo. Loro lavorano.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 27/06/2012 - 01:11

Ma la Merkel è forse a capo dell'Europa? Non mi risulta che la cu..na, con il curriculum di ex comunista della Germania Est, sia stata eletta a dirigere gli stati che compongono l'Europa. Se l'unione europea è fondata sulla democrazia ci si deve chiedere allora se la Germania rappresenta la maggioranza degli stati membri. Se non le va ciò che le viene da più parti richiesto si decida ed esca dall'unione.

mastra.20

Mer, 27/06/2012 - 01:14

è ora che facciamo l'Europa del bacino mediterraneo ,,, cosi la Merkel se ne va a quel paese con tutta la sua Germania,,,lo capirà solo quando cominceranno le esportazioni a diminuire ,,,(Quando cominceranno ad evare anche loro i problemi allora lo capiranno ) e allora cominciamo a comprare i nostri prodotti...perchè i Tedeschi comprono prima i loro e poi quelli degli altri...su questo punto ai Tedeschi non vi è bisogno che glie lo dice il governo loro lo fanno ,,allora cominciamo a farlo anche noi e tutti quelli del bacino del mediterraneo,,solo cosi ci salveremo...ve lo dice uno che in Germania ci ho vissuto per 22 anni ,, li conosco bene ..

xc3818@alice.it

Mer, 27/06/2012 - 01:27

è ora di praticare un sano embargo a tutto ciò che è tedesco. mi raccomando non comprate niente che sia made in germania.

Profe

Mer, 27/06/2012 - 01:51

Insomma l'Europa unita è una bufala! Ognuno tira l'acqua al suo mulino e degli altri chissenefrega! Si stava meglio quando ogni stato europeo aveva la propria moneta e c'erano le frontiere a fermare persone indesiderate! Adesso, dietro sorrisi ipocriti e strette di mano, ci sono le pugnalate e gli unici a beneficiare di questi confini aperti sono i delinquenti!!!

Ritratto di vecchiomontanaro

vecchiomontanaro

Mer, 27/06/2012 - 06:31

La storia tra la sinistra e la Merkel mi sembra la favola che da piccolo mi raccontava la nonna tra una cicala che si divertiva e una formica che lavorava con il finale che insegnava che per sopravvivere bisogna lavorare. Ora si vuole il contrario prima si gioca e si sperpera, poi quando non solo i soldi sono finiti ma si è pieni di debiti si và da quello che ha lavorato e gli si prendono i soldi per continuare a gozzovigliare. Forza Merkel, teni duro e che le cicale si arrangino, che falliscano!

ctnonno

Mer, 27/06/2012 - 07:37

giusto 2 conti in aggiunta a quello che scrive #45 leonida. La ns "politica" ci costa ca 25 miliardi/anno +7-8 per le mance= 32-33 che moltiplicato 60 anni di "repubblica" è= a 1920/1960 miliardi. Guarda... guarda..il ns debito!!! E pensiamo che la Signora sia disposta ad accollarsi questo scempio??? Speriamo che sia la GERMANIA la prima a lasciare questo palcoscenico di falsità!!!

ninito

Mer, 27/06/2012 - 07:41

Fuori la Germania dall'euro de lall'Europa

a_volte_scrivo

Mer, 27/06/2012 - 07:46

Sono ben lungi dall'avere simpatia per Frau Merkel, ma non posso che darle ragione. Da una parte, perché quelli del Nordeuropa devono foraggiare una «Cassa del Mezzogiorno» perché noi continuiamo a spendere allegramente alla faccia loro? La cosa giusta per noi e per loro è che non paghino i nostri debiti (pagarli temporaneamente vuol dire pagarli per sempre, siamo onesti, per una volta). Perché non possiamo uscircene dall'euro? Forse le nazioni europee che non sono entrate sono andate in rovina? Non lasciamoci sempre raccontare frottole.

Ritratto di federaldo18

federaldo18

Mer, 27/06/2012 - 07:58

La sig.a Merkel ha assolutamente bisogno di una grande "lezione" da parte di tutti gli altri paesi europei: cosa aspettano ad isolarla ?

lucioottavio

Mer, 27/06/2012 - 08:13

Come dar torto alla Germania quando si è saputo che la Grecia invece che adottare una politica di rigore, ha bellamente ingannato la UE assumendo di nascosto altri 70mila statali?

bobsg

Mer, 27/06/2012 - 08:32

La Merkel fa semplicemente quello che le chiedono i tedeschi. Loro si sono tirati su le maniche, hanno avuto il coraggio di fare quello che noi non siamo nemmeno capaci di dire. Shroeder ci ha rimesso la cadrega per portare avanti quelle riforme, allora impopolari, che oggi fanno la fortuna tedesca. I nostri politici nemmeno respirerebbero se fiutassero il pericolo di perdere la poltrona e così l'Italia marcisce. I tedeschi non vogliono fare in Europa quello che l'Italia fa con il suo sud: sgobbare per mantenere altri che tutto fanno meno che sgobbare.

curatola

Mer, 27/06/2012 - 08:58

bisogna organizzare diversi livelli di integrazione europea sia in entrata che in uscita,bisogna che i paesi debitori cedano una parte della loro sovranità economica e delle loro riserve e patrimoni pubblici e che rispettino la parità di bilancio senza deroghe e dilazioni. Bisogna che i progetti di sviluppo siano europei e non solo nazionali. Poi vi sono delle economie di scala possibili utilizzando strutture europee anziché nazionali : carceri,caserme,autostrade,treni,aerei,navi,porti,musei,scuole,ecc. L'europa dei nazionalismi ha il fiato corto e prima ce ne facciamo una ragione meglio sarà.

Mario-64

Mer, 27/06/2012 - 09:00

Ci rendiamo conto che abbiamo messo il destino di 300 milioni di europei in mano a una piccola burocrate di partito che non sa trovare Berlino sulla carta geografica ? Io non so a cosa miri costei ,ma sta veramente giocando col fuoco perche' se salta l'euro (e di questo passo potrebbe succedere davvero) sono dolori anche per i tedeschi.

sorans99

Mer, 27/06/2012 - 09:16

@leonida alle Termopili, la Merkel, per l'UE, è una zavorra! Del resto i tedeschi, senza un manuale, "handbuch" sono persi! Noi, NONOSTANTE una costituzione voluta da Togliatti per rendere l'Italia ingovernabile, siamo riusciti a diventare la terza potenza economica in Europa. Un fatto che spaventa sia la Francia sia la Germania. Inno nazionale tedesca? Presuntuosa e minacciosa. Pfui!

giovanni8187

Mer, 27/06/2012 - 09:16

Qualcuno mi può spiegare perchè la Germania... -ha perso la 1°guerra mondiale e si è ripresa -20anni dopo è stata rasa al suolo nell 2°guerra mondiale e si è ripresa -anni 80 ha fatto la riunificazione con la DDR e si è accollata un mare di debiti -adesso è la prima economia in europa e forse nel mondo Ma come fanno? che cosa hanno loro che noi non abbiamo? (forse hanno politici migliori e meno corrotti !!!!!!!!!!!!!!!)

Ritratto di calbert65

calbert65

Mer, 27/06/2012 - 09:25

Almeno lei mostra gli attributi... ovvero quel che manca ai nostri debosciati politici... EUROBOND= RUBERIA E SPRECO SENZA FINE.... chi rompe paga.. non si può vivere al di sopra delle proprie possibilità... prima o poi tutti i nodi vengono al pettine.. Brava MERKEL!!!

leonida alle te...

Mer, 27/06/2012 - 09:30

«Io ve lo dico: se ci volete far stare qui fino al 12-13 di agosto, sono problemi vostri…io ci starò, perché tanto ho le vacanze a due ore da qui, ma non ci sarà nessun altro. A quel punto ve la dovrete trovare voi una maggioranza: in bocca al lupo…». Fabrizio Cicchitto, capogruppo del Pdl alla Camera, avverte il governo di non giocare con le ferie dei parlamentari. Questi sono i vostri campioni: TENETEVELI! Io preferisco la Merkel...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 27/06/2012 - 09:48

Anche io spero che la Merkel tenga duro.Come si fa a parlare di crescita,tenendo sul fuoco il CALDERONE della spesa pubblica,con tutte le schifezze che contiene!Innanzi tutto l'ho dico da anni,ed a maggior ragione lo ripeto,la CRESCITA come intesa fino a ieri,NON CI SARA' PIU'!Va rivisto tutto l'impianto impositivo(il sistema fiscale),e togliere dal CALDERONE tutti quegli ingredienti puzzolenti,costosi,che lo rendono immangiabile alla gente "normale",alle Aziende "normali"

annasimonutti

Mer, 27/06/2012 - 09:45

ma sara' mai possibile che tutti debbano inchinarsi agli ordini della culona? Che Bersani fosse un volta gabbana lo si sapeva da tempo, ora fa veramente nausea. e pensare che ci sono ancora tanti che lo inneggiano e peggio ancora lo votano. poveri noi.

Ruy Diaz

Mer, 27/06/2012 - 10:01

Ma se le va proprio a cercare...!?

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mer, 27/06/2012 - 10:01

se fossimo al posto dei tedeschi decideremmo la stessa cosa. Anzi no, fessi qual siamo, probabilmente ci accoleremmo il debito di tutti gli altri stati.

Andoni

Mer, 27/06/2012 - 10:16

Io mi ricordo che nei gioni scorsi su questo "giornale" c'erano stati attacchi contro i prestiti fatti alla Spagna. Dicevate che erano soldi italiani regalati agli spagnoli. Ma non pensate che i tedeschi pensino così anche di noi ? Ovvero, come al solito, o non sapete ragionare oppure scrivete soltanto per portare l'acqua al vostro mulino. Ragionate gente...

mario.de.franco

Mer, 27/06/2012 - 10:17

E' inutile che continuiamo a menare il can per l'aia, così nè noi nè l'europa può andare avanti. Intanto la Merkel ingrassa e noi tiriamo la cinghia. Lei sa fare sicuramente i suoi interessi' noi no. L'euro ci sta definitivamente seppellendo, torniamo alla lira, quantomeno nel mercato interno riparametrando tutto a lei : pensioni, stipendi, contributi, tasse...Insomma Monti e Napolitano facciano qualcosa , non possiamo morire per ingrassare i tedeschi..lo sono già per conto loro.

sorans99

Mer, 27/06/2012 - 10:25

Condivisione dei debiti? Qui la Merkel ha ragione. Stimolerebbe Paesi cicala come la Grecia, Irlanda, Spagna ecc, di sperperare e ricevere sostegno dai virtuosi. Merkel come Monti non sanno fare altro che imporre rigore. Soffocano così l'ambizione produttiva, promuovono la rassegnazione l'apatia, cosi stimolando gli speculatori di NON puntare sull'economia europea. Pura follia tollerare l'esistenza di banche nazionali a convivere con BCE! Il Dollaro se la Federal reserve fosse stata costretta di coesistere con "Bank of Alabama, Texas, Utah "ecc., non sarebbe mai diventata la valuta più seria nel mondo. Le banche nazionali in Europa senza ritardo devono diventare semplici filiali al BCE e null'altro.

rickard

Mer, 27/06/2012 - 10:21

Purtroppo la Germania ha ragione. Restiamo all'Italia. Sono stati i tedeschi a costruire il nostro debito pubblico? No! Sono stati i tedeschi a costruire una burocrazia statale soffocante ed inefficiente? No! Sono stati i tedeschi a creare in italia una serie di regole fiscali inique e controproducenti? No! Sono stati i tedeschi a sperperare una quantità mostruosa di denaro pubblico per mantenere una pletora di decine di migliaia di posti di lavoro improduttivi? No! Adesso pretendiamo che i tedeschi paghino per i nostri errori. Riguardo agli 'eurobond', va chiarito che la Germania non è contraria. Vuole soltanto delle assicurazioni. Non si può pretendere di avere una assicurazione per la macchina senza pagare il premio e pretendere anche di farsi pagare nel caso di incidente. L'economia non è una partita di calcio in cui si tifa per 'fede'. L'economia è una sorta di scienza in cui ha ragione chi ragiona meglio. E noi da decenni non sappiamo più neanche pensare.

andrea da grosseto

Mer, 27/06/2012 - 10:23

Non si capisce perché i tedeschi dovrebbero pagare i debiti degli altri (soprattutto i nostri) quando loro si sono fatti il mazzo per essere uno stato virtuoso e produttivo. Se non siamo capaci di risollevarci e continuiamo con la nostra mentalità da falliti assistenzialisti è un problema nostro (e naturalmente anche di Grecia, Spagna, Francia e compagnia).

sorans99

Mer, 27/06/2012 - 10:37

@giovanni8187 Semplice gentile giovanni8187. La Germania fu rapidamente ricostruita grazie al piano Marshall, poi, come Corea del Sud, Taiwan, Singapore, ospitava un gran numero di basi militari USA. Basi che cominciava assumere gente del luogo per svolgere lavori sempre più qualificati. E' stata questa la scuola USA che ha insegnato l'efficienza, l'alta tecnologia che ora sta sorpassando gli USA e l'occidente. Quindi i tedeschi, senza l'indispensabile "Handbuch" - manuale, sono persi. Decenni d'esperienza personale.

Albert1

Mer, 27/06/2012 - 15:56

@ #78 andrea da grosseto Non si capisce perchè l'Italia, cioè noi, dovrebbe pagare miliardi di euro per salvare Grecia, Spagna ed Irlanda quando: 1) non riusciamo a mettere insieme 2 euro per i terremotati; 2) abbiamo una pressione fiscale assurda; 3) siamo in piena recessione con disoccupati, esodati, migliaia di aziende che chiudono AL MESE; 4) siamo vincolati/bloccati dall'Europa per qualsiasi scelta econonomica che possa prevedere un pò d'inflazione per far ripartire consumi e lavoro; 5) Nel momento del bisogno NOI non contiamo un c@z.zo!!! Sinceramente di un'Europa così ha bisogno solo la Germania. Fuori dall'Euro domattina.

Albert1

Mer, 27/06/2012 - 17:06

A TUTTI GLI EURO-FENOMENI!! Ma scusate un secondo, chi ha voluto salvare la Grecia a tutti i costi? La Germania!! Chi ha voluto salvare la Spagna? Non certamente noi. Quindi fatemi capire, salvare gli altri si e l'Italia no? Perchè la situazione degli altri stati non era colpa loro? Se l'Europa adotta un certo sistema, prestiti, per salvare uno stato, o vale per tutti o per nessuno. Se, come sembra, vale per tutti tranne che per noi .... CHE CI STIAMO A FARE IN EUROPA? Paghiamo ma non incassiamo? SIETE I SOLITI VOLPINI ITALIANI! Pirl@.

Albert1

Gio, 28/06/2012 - 18:05

@ #45 leonida alle termopili Complimenti per non capire un c@z.zo!! Guarda che non è una lezione di vita quella che ci sta dando la Culona. Secondo me proprio non ci arrivi. Sei mentalmente impedito? Sta facendo solo i suoi interessi. Ma il punto non è nemmeno quello. Se l'Italia salta ... salta anche l'Europa e l'Euro. O chedi che, fuori la Grecia e con la Spagna messa com'è, la comunità stia su solo con Germania e Francia? Ma che ne può sapere uno di queste cose se manco sa cosa c'è scritto nell'Inno di Mameli. IGNORANTE!!! IGNORANTE!!! Schiavi di Roma? CAPRA!! CAPRA!! CAPRA!! Dice: "Ché schiava di Roma Iddio la creò." Soggetto la vittoria!!! Gente pronta alla morte ... era la chiamata alle armi CAPRONE!! La Patria chiama alle armi: la coorte, infatti, era la decima parte della legione romana. Vatti a nascondere. http://www.quirinale.it/qrnw/statico/simboli/inno/inno.htm

Albert1

Gio, 28/06/2012 - 18:07

Allora le auguro di crepare quanto prima. Fuk u unkeyable big ass.

Albert1

Gio, 28/06/2012 - 18:05

@ #45 leonida alle termopili Complimenti per non capire un c@z.zo!! Guarda che non è una lezione di vita quella che ci sta dando la Culona. Secondo me proprio non ci arrivi. Sei mentalmente impedito? Sta facendo solo i suoi interessi. Ma il punto non è nemmeno quello. Se l'Italia salta ... salta anche l'Europa e l'Euro. O chedi che, fuori la Grecia e con la Spagna messa com'è, la comunità stia su solo con Germania e Francia? Ma che ne può sapere uno di queste cose se manco sa cosa c'è scritto nell'Inno di Mameli. IGNORANTE!!! IGNORANTE!!! Schiavi di Roma? CAPRA!! CAPRA!! CAPRA!! Dice: "Ché schiava di Roma Iddio la creò." Soggetto la vittoria!!! Gente pronta alla morte ... era la chiamata alle armi CAPRONE!! La Patria chiama alle armi: la coorte, infatti, era la decima parte della legione romana. Vatti a nascondere. http://www.quirinale.it/qrnw/statico/simboli/inno/inno.htm

Albert1

Gio, 28/06/2012 - 18:07

Allora le auguro di crepare quanto prima. Fuk u unkeyable big ass.