La minaccia di Putin: "Dal primo giugno stop alla fornitura di gas"

Da Mosca una lettera a diversi Paesi Ue: "O l'Ucraina paga i debiti o chiudiamo i gasdotti"

Vladimir Putin è pronto a sospendere da giugno le forniture del gas in Europa, se l’Ucraina non paga il suo debito. Lo ha detto a Bratislava il premier slovacco Robert Fico, che oggi ha incontrato il presidente della Nato Anders Fogh Rasmussen.

La minaccia della Russia sarebbe stata messa nero su bianco in una lettera inviata a diversi paesi Ue in cui si informa che da giugno sarà fornito all’Ucraina solo il gas pagato in anticipo. Una decisione presa presumibilmente dopo che sono fallite le trattative tra la Russia, l’Ucraina e l’Ue riguardo il pagamento del debito ucraino di 3,5 miliardi di dollari verso Mosca. "In vista di tali circostanze e in conformità con il contratto, la società russa chiede per il gas fornito in Ucraina i pagamenti anticipati", ha spiegato Fico leggendo la missiva, "Dopo il 1 giugno le forniture si limiteranno alle quantità pagate in anticipo dalla società ucraina". L’Ue importa un quarto del gas dalla Russia, di cui la metà attraverso l’Ucraina. I paesi che potrebbero essere minacciati dalla nuova guerra del gas sono soprattutto Romania, Bulgaria, Ungheria, e parzialmente anche la Slovacchia.

Commenti
Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Gio, 15/05/2014 - 19:41

Bene, così parla un vero uomo ...del KGB!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

angelomaria

Gio, 15/05/2014 - 20:00

altro buono differenza putnin gioca a fare il duro ma lo fa'davanti al mondo lui vecchio cancromarxleninista trama e colpisce alle spalle come tutti i suoi emeriti predecessori nostrani e sovieticidittatoricriminali!!poi diconoFASCISMO!!!infame/i nati e vissuti in un nido di SERPI!!!!

Ritratto di danutaki

danutaki

Gio, 15/05/2014 - 20:19

Tira la corda ...alla fine si spezza !! Il diversamente bianco sarà pronto a fornire il suo shale gas al prezzo "politico" che vorrà!! Se confermata, questa è una notizia davvero interessante !!!

angelomaria

Gio, 15/05/2014 - 20:19

lostatosempre solo quando fa'comodo le vere responsibilita sono nelle lobby farmaceutiche!!

elio2

Gio, 15/05/2014 - 20:22

Ma di che ci preoccupiamo, il guerrafondaio americano ha già rassicurato i suoi idioti accoliti europei, che il gas ce lo darà lui...... si ce lo spedirà per posta.

lino961

Gio, 15/05/2014 - 20:44

Ma questo signore è al corrente che il consiglio islamico iraniano ha dato via libera al ministro dell'energia di assicurare l'UE che il gas che verrebbe a mancare dalla sua russia potrebbe essere sustituito da quello iraniano in cambio di una riduzione delle sanzioni,cosa che l'UE con gli USA potrebbero accettare,in tal caso Putin con il suo gas ci accenderà i sigari cubani.

Massimo25

Gio, 15/05/2014 - 21:32

Come dare torto a Putin. se tale debito lo avesse una società francese,Inglese o di qualsiasi altro avrebbero già chiuso da tempo.Inoltre da un paese che é diventato ostile...senza parlare di quelli dei Pop corn che avrebbero già invaso i l paese debitore. Dovrebbe già averlo fatto da tempo...

rokko

Gio, 15/05/2014 - 21:56

Ci risiamo. Differenziamo un po' di più le nostre fonti di energia e mandiamolo a cagare.

Ritratto di Laura16

Laura16

Gio, 15/05/2014 - 22:02

Nella lettera non leggo minacce, ma un normale sollecito a chi fa "le orecchie da mercante". http://eng.kremlin.ru/news/7183

mauriziosorrentino

Gio, 15/05/2014 - 22:03

Chiara,certo che,voi giornalisti, fate un uso curioso delle parole,...a uno che non gli pagano 3,5 miliardi di gas ,se chiude il rubinetto:"Fa la guerra!" Mentre se USA-UE organizzano,finanziano,sostengono,(in maniera spudorata MEDIATICAMENTE)il colpo di stato Nazi-Fascista in Ucraina,allora questa cosa ,voi giornalisti, la chiamate:"Aiutare un popolo ad avere il futuro che merita!"(vedi Nuland,5 miliardi di dollari). Putin è un Gentiluomo! doveva chiuderli all'istante i rubinetti! Così,avrebbe costretto la UE a uscire dalla "melina"che stà giocando dall'inizio. Nell'inconfessabile gioco,socia degli USA, per cooptare a forza l'Ucraina,la UE(la Merkel) non raggiungerà l'obbiettivo prefissato(colonizzare commercialmente TUTTA INTERA l'Ucraina),ma,se le cose continuano così,gli resterà probabilmente solo la parte più povera,la Galizia e poco altro!(Quindi più fatica che gusto). Invece gli USA,anche con la sola Galizia avranno raggiunto i loro obbiettivi principali 1) allargare la NATO. 2) Controllare i tubi del gas!(vedi ieri l'entrata ,nella società Ucraina di gestione,del Figlio del Vicepresidente degli USA!). Tenendo così per le palle sia Putin ,( se chiudono il rubinetto la Russia non incassa); sia la possibilità di lavorare e scaldarsi dell'Europa. A mio avviso,il"Fack you UE" della Nuland,rappresentava proprio questo!(Rompere il patto del 21 febbraio per la transizione morbida che,forse avrebbe tenuto l'Ucraina unita,perseguendo,invece gli USA, solo i propri obbiettivi!) Complimenti Giornalisti ,continuate a demonizzare Putin,mentre il Moro con le orecchie a sventola insieme con la culona inscopabile ce la stà mettendo in quel posto! M.S.

Ritratto di _alb_

_alb_

Gio, 15/05/2014 - 22:18

Grazie PiDioti. Avete fatto un altro capolavoro.

Ritratto di Laura16

Laura16

Gio, 15/05/2014 - 22:28

@lino961 Non credo che Putin con il suo gas si accenderà i sigari cubani, ha già siglato accordi faraonici con la Cina e il 20 maggio "casualmente" è stato invitato dal presidente Xi Jinping in visita ufficiale. D'altronde il mondo oggi non appartiene ai furbi, ma ai veloci...e i cinesi purtroppo sono molto veloci!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 15/05/2014 - 23:39

mi sa che presto in Italia andrete a fare legna nei boschi.

Barbara_LV

Ven, 16/05/2014 - 00:05

Che cattivoni e antidemocratici questi Russi che non vogliono fornire il gas gratis!!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 16/05/2014 - 01:30

Sta facendo sul serio alla faccia di tutti i suoi detrattori dell'UE. In Ucraina hanno preso lo stesso vizio del nostro governo CHE NON HA ANCORA DECISO DI PAGARE TUTTI I DEBITI AGLI IMPRENDITORI.

mila

Ven, 16/05/2014 - 02:00

@ lino961 -Perfetto, dipendere dalla Russia e' male, mentre dipendere dall'Iran, Paese notoriamente democratico e difensore dei diritti umani, soprattutto delle donne, va bene.

Ritratto di sydneysider

sydneysider

Ven, 16/05/2014 - 04:01

Gli USA invece di cercare di legare la Russia all'occidente lo stanno spingendo nelle braccia della Cina. Vedrete che tra qualche settimana ci sara' l'annuncio di un nuovo gasdotto con la Cina. E alla fine gli USA si troveranno un blocco ostile Cina-Russia. Complimenti per la lungimiranza

nino47

Ven, 16/05/2014 - 06:47

Ahio!...mi sa che qui la pacchia del gas a gratis e'finita....

mk1

Ven, 16/05/2014 - 07:52

Facciamoci parlare Silvio .....vista l' amicizia vedrete che lo convince a desistere

elio2

Ven, 16/05/2014 - 08:05

Caro lino961, guardi che Putin il suo gas lo darà alla Cina e si stanno già progettando i gasdotti per portarlo fin la, mentre prima che arrivi da noi il gas dall'Iran dovranno passare decenni e forse NON arriverà mai, visto i deficienti che comandano a Teheran, e fra 5 mesi siamo di nuovo in inverno, ma di questo l'abbronzato guerrafondaio e dei suoi colleghi Europei non gliene frega nulla.

rokko

Ven, 16/05/2014 - 08:08

mauriziosorrentino, non si scaldi tanto con putin. Primo a non pagare è l'Ucraina non l'Ue, e questa non è la prima volta che la Russia minaccia la sospensione delle forniture di gas alla Ue perché l'Ucraina non paga. Secondo la minaccia è spuntata: è vero che la Ue ha bisogno del gas russo, ma è anche vero che la Russia ha bisogno di vendere quel gas alla Ue, visto che il gasdotto non può cambiare direzione in tempi brevi. Terzo prima differenziamo i nostri approvigionamenti prima possiamo sfanculare questo dittatorello da quattro soldi.

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Ven, 16/05/2014 - 08:10

Vista l'imbecillita' dell'occidente che sostiene il governo illegittimo e fascista dell'Ucraina, il minimo che possa fare Putin e' chiedere all'occidente stesso di farsi carico dei debiti. Putin ha l'appoggio della stragrande maggioranza dei russi e agisce di conseguenza. Ora voglio vedere come reagira' chi ci governa (intendo la culona...)

CALISESI MAURO

Ven, 16/05/2014 - 08:57

maurizio sorrentino, ha scritto bene, chi ci guadagna sono gli Usa, chi ci perde l'Europa ( ma non la Germania ) e sopprattutto l'Ukraina che diventera' terra da saccheggio. L'europa e l'Italia in particolar modo dopo aver perso il Nord africa perdera' la sicurezza dell'est e sopprattutto i suoi mercati. La Russia fara' un pari, perche' e' gia' da anni che sta' riconvertendo l'export alla Cina e all'estremo oriente, infatti sa bene che l'Europa economicamente e' alla frutta. Quindi la Russia comprera'i prodotti necessari da altri paesi o ricomincera' a produrli in proprio e noi compreremo gas liquefatto carissimo dai nuovi e vecchi padroni. Un affare enorme, per gli altri. Da notare che l'Italia ha appena 2 rigassificatori e il popolo "benestante" non ne vuole altri. Quindi da parte nostra un governo antinazionale e un popolo ancora nella fase onirica pronto al massacro finale. Non so dalle parti di Rimini potranno sostituire i turisti Russi con quelli americani, potrebbe funzionare:))

CALISESI MAURO

Ven, 16/05/2014 - 08:57

maurizio sorrentino, ha scritto bene, chi ci guadagna sono gli Usa, chi ci perde l'Europa ( ma non la Germania ) e sopprattutto l'Ukraina che diventera' terra da saccheggio. L'europa e l'Italia in particolar modo dopo aver perso il Nord africa perdera' la sicurezza dell'est e sopprattutto i suoi mercati. La Russia fara' un pari, perche' e' gia' da anni che sta' riconvertendo l'export alla Cina e all'estremo oriente, infatti sa bene che l'Europa economicamente e' alla frutta. Quindi la Russia comprera'i prodotti necessari da altri paesi o ricomincera' a produrli in proprio e noi compreremo gas liquefatto carissimo dai nuovi e vecchi padroni. Un affare enorme, per gli altri. Da notare che l'Italia ha appena 2 rigassificatori e il popolo "benestante" non ne vuole altri. Quindi da parte nostra un governo antinazionale e un popolo ancora nella fase onirica pronto al massacro finale. Non so dalle parti di Rimini potranno sostituire i turisti Russi con quelli americani, potrebbe funzionare:))

aronzio

Ven, 16/05/2014 - 09:10

L'ennesima balla per orrizzontare l'opinione del popolo bue contro la russia. Nella lettera Putin dice che non fornirà più il gas all'ucraina se non pagano il debito. Riguardo all'europa dice che non ha ricevuto assicurazioni rigurado alla stabilizzazione del transito del gas e quindi chiede un incontro. E ovvio che chiudendo il gas all'ucraina tema ritorsioni e vuole garanzie. Purtroppo molti sinistri sono dei fan dell'abbronzato e molti destri hanno il cervello così lavato che per loro anche oggi Russia=URSS e tutti si bevono tutta la propaganda dei media già allineati, contro il nostro interesse, contro la Russia. Torneremo a breve ai film di hollywood dove il cattivo è sempre russo...che palle!

alberto_his

Ven, 16/05/2014 - 09:32

Qualsiasi azienda che non veda onorati i pagamenti alla scadenza può riservarsi il diritto di chiedere pagamenti anticipati per ulteriori forniture. Mi sembra logico e ragionevole visto che una delle parti non rispetta i contratti. L'Ucraina di Kiev si trova tra l'incudine e il martello: da una parte USA e UE, dall'altra la Russia e gli autonomisti. I primi hanno scatenato gli avvoltoi dell'FMI, i secondo giocano con i rubinetti del gas. Il tempo gioca a favore della Russia: le misure richieste dall'FMI peggioreranno la situazione economica in Ucraina e il prossimo inverno potrebbe non essere climaticamente così clemente come quello passato. Inutile dire che anche l'Europa, di conseguenza, ne avrà da soffrire. A tal proposito va registrato che il South Stream non farà più tappa in Italia ma in Austria, decisione con basi sia economiche (leggi proiezioni di consumo) che, fatalmente, politiche. @lino961: eventualità possibile e auspicabile quella delle forniture della Repubblica Islamica, ma ci sono principalmente due ostacoli da affrontare: le tempistiche per le infrastrutture non sono rapide (ma sempre meglio delle forniture di gas liquefatto dagli USA) e il rischio di guastare i rapporti tra Iran e Russia, importanza che l'IRI ben riconosce essendo consapevole dell'inaffidabilità della parola degli occidentali.

alberto_his

Ven, 16/05/2014 - 09:44

@CALISESI MAURO: ci perde anche la Germania, visti i rapporti di fornitura (North Stream) dalla Russia e la pesante esposizione di aziende e banche tedesche sul mercato russo. E' principalmente l'asse Mosca-Berlino che gli USA vogliono rompere. Il viaggio di affari che Putin effettuerà la settimana prossima in Cina potrebbe essere un punto chiave per gli sviluppi futuri: la fornitura dell'Holy Graal è immensa e la valuta che regolerà gli scambi commerciali tra i due paesi (non solo gas, quindi) non sarà facilmente l'USD, con tutte le conseguenze del caso a livello monetario (molti altri seguirebbero il buon esempio, e la Repubblica Islamica già lo fa). Un accordo con la Cina metterebbe la Russia in ulteriore posizione di forza, mentre Pechino se ne avvantaggerebbe spuntando prezzi di favore e assicurandosi abbondanti e sicure forniture senza dover calcare la mano sulle estrazioni offshore dove affronta le rivendicazioni territoriali di altri paesi asiatici. I rigassificatori italiani lavorano attualmente in sotto-capacità vista la scarsa richiesta: per rigassificare il gas occorre prima liquefarlo (con appositi impianti) e poi trasportarlo (con apposite navi cisterna), elementi che ora proprio non abbondano.

Nerone2

Ven, 16/05/2014 - 10:12

WjnnEx, angelomaria, lino961 ... il vostro cervello e' ricoperto di salame!! LOL LOL

mauriziosorrentino

Ven, 16/05/2014 - 11:07

Rokko,forse non hai presente come funziona...:non è che c'è un tubo del gas per l'Ucraina e uno per L'Europa!Il tubo è lo stesso!Quindi Putin dice all'Europa:"Se volete che vi mandi il gas,pagatelo in anticipo".Poi sarà affare vostro se l'Ucraina ve lo manda tutto oppure se ne tiene ,per esempio,la metà!Vorrà dire che,visto che amate tanto la giunta fascista di Kiev,pagherete Voi la loro bolletta del gas! Capito Rokko come funziona?! M.S.

buri

Ven, 16/05/2014 - 11:21

si sapeva che finiva così, ma USA e UE accanite con le sanzioni, tamto agli americani non costerà niente, anzi ci venderanno loro il gas che ci serve, intanto gli stupidi europei a pagarne le conseguenze

Ritratto di Laura16

Laura16

Ven, 16/05/2014 - 11:37

@alberto_his Buongiorno, Le confermo che le future transazioni tra Cina e Russia non saranno effettuate in USD e in alcuni settori specifici già avviene. Putin ha annunciato l'apertura di una "nuova borsa" in Russia per il commercio di petrolio, gas ed altri beni da pagare in rubli, è ovvio che gli USA non hanno nessuna intenzione di mollare questo racket molto proficuo. Il monopolio americano nel commercio del petrolio avvantaggia gli USA poiché obbliga gli Stati a costituire buona parte delle riserve in valuta USD, ciò permette a loro di stare in piedi nonostante un vertiginoso debito nazionale stampando semplicemente valuta (a vuoto)... tanto viene accettata dai paesi esteri in cambio di beni di prima necessità. Chi ha tentato di convertire questo trend casualmente ha avuto incidenti di percorso: Saddam, Gheddafi, ecc..

Nerone2

Ven, 16/05/2014 - 12:18

Le pecore contente e beate seguono la pecora nera con salti di gioia strillando a squarcia gola: finalmente ci siamo tolti l'orso cattivo di torno!! povere pecore!! ...LOL LOL ... Dal 2017/18 il Nord America vedra' il declino delle produzioni energetiche incluso NGL per insopportabile costo di estrazione. Lo ha detto ieri Abdalla Salem el-Badri segretario generale OPEC. - ... L'Iran e' pronto ad esportare il Gas ai paesi europei lo ha detto mercoledi il ministro per l'energia dell'Iran Ali Majedi. Ma c'e' un piccolo particolare ha aggiunto dobbiamo ancora decidere dove far passare i Gas-dotti. Tre possibilita': tramite 1) Turchia o 2) Armenia, Giorgia e Mar Nero o 3) Iraq, Syria-Libano, Turchia. ... dovranno decidere fratelli europei ma nel frattempo andate a raccogliere la legnia!! LOL LOL ... Prosit!!

Nerone2

Ven, 16/05/2014 - 12:48

Le pecore europee strillano: l'orso ci prende per il collo con il suo gas!! ... LOL LOL ... Ste' pecore non sono a conoscenza che la maggior parte dell'80% del fabisognio alimentare dell'orso, per sfamarsi lo importa dai paesi europei. Ops!!! Care pecore, l'orso per il collo non vi prende affatto!! Una buona parte di questo 80% di importazioni dell'orso dall'europa e' carne. - Chi e' uno dei maggior produttore di carne nel mondo? L'Argentina. Alcuni giorni fa India, South Africa e Brasile hanno proposto di far entrare nel BRICS l'Argentina!! LOL LOL LOL ... Sun Tzu Orso si sta' muovendo con estrema eleganza!!! LOL LOL

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Ven, 16/05/2014 - 12:52

Premesso che vorrei vedere quale altro Stato al mondo, al posto della Russia, avrebbe permesso all'Ucraina di non pagare (tanti) miliardi di Euro di forniture di gas per così tanto tempo... altrettanto vorrei vedere quale reazione avrebbero avuto Germania e USA se, oltre all' "insolvenza", avessero assistito a una pianificata, interessata, violenta intromissione di altre potenze in un'area strategicamente, economicamente, tradizionalmente profondamente legata a loro da sempre. Ai veri finanziatori, promotori, esecutori dell'attuale macello ucraino (UE-germanocentrica e USA) non interessa niente degli ucraini, del loro presente e del loro futuro; i loro "giochini" (fatti sulla pelle delle persone e a totale discapito dello "stato" intero) hanno una serie di scopi slegati dai fatti prettamente locali. Toccano ambiti come quello strategico/militare, economico/finanziario, politico di respiro planetario e sono solo una delle tante mosse della tragica partita a scacchi giocata dalle super-potenze mondiali. La cosa assolutamente da vomito è che il cosiddetto "occidente" insiste a tentare di spacciare queste azioni criminali come la "difesa" di qualche alto valore umano; di volta in volta vengono mascherate da "esportazione di democrazia", aiuti umanitari, risposte a disperate richieste di aiuto, supporto a economia al collasso, ecc... L'Ucraina è da molto tempo una nazione vicina al collasso, prostrata anche dalla crisi mondiale (qualcuno si ricorda da dove è partita?...) che ha causato il crollo del suo più importante settore produttivo (quello siderurgico) e la scomparsa di investimenti esteri. Già nel Settembre 2008 il Fmi aveva iniziato la manovra di soffocamento e usurpazione della sovranità ucraina, "elargendo" un prestito di 16,5miliardi di Dollari; l'azienda di stato del gas (Naftogaz) è piena di debiti e già nel 2009 il suo rating (qualcuno si ricorda da chi sono "possedute" e "manovrate" le agenzie di rating?...) era a livello spazzatura. A fine 2013 nelle casse ucraine restavano solo poco più che 21miliardi di Dollari, cifra molto probabilmente già "evaporata" da Febbraio... Da inizio 2014 a oggi l'Ucraina avrebbe dovuto rimborsare all'Fmi l'inezia di 2,5miliardi e 1,5 entro fine Giugno. Facciamola breve: da inizio anno a Giugno, l'Ucraina deve far fronte a circa 70miliardi di "spese" e pagamenti inevitabili, inclusi gli interessi "esplosi" sui titoli di stato. Vorrei ricordare che proprio per aiutare l'Ucraina, prima che gli "eroi" di Majdan attuassero gli ordini ricevuti da Ovest, la Russia aveva rastrellato nel mondo circa 14miliardi di titoli di stato ucraini per evitarne il default. In occasione della visita di quel "robottino decerebrato" della Ashton a Kiev, quell'altro burattino di Barroso si espresse così «Questi giovani nelle strade dell'Ucraina stanno scrivendo una nuova narrazione per l'Europa»... Una "narrazione"! Neanche il nostro orecchino nazionale avrebbe saputo essere più ridicolo... Il grande gasdotto South-Stream (diametro 56"), alla faccia dei tentativi di porre ostacoli da parte di USA e (simulati) di Germania (con tutti i servi UE scodinzolanti a reggere il "moccolo"), è in accelerazione e una volta terminato potrà essere velocemente e facilmente collegato alla rete di gasdotti esistente in Europa. Il gas Iraniano è una invenzione inattuabile per molti anni e il fatto che l'eventuale riduzione di forniture di gas all'Europa metterebbe in difficoltà la Russia è una "balla" cosmica da far bere al popolino Repubblica-dipendente. La verità è che gli USA, a forza di tirare la corda in tutti gli ambiti planetari, hanno innescato una reazione a catena che ha come molto probabile conseguenza un drastico ridimensionamento del loro potere finanziario-economico-politico-strategico... e per evitare questo (o almeno mettersi nella posizione "forte" di trattare una importante riduzione dei "danni") sono pronti a tutto, anche a scardinare buona parte degli equilibri mondiali da cui dipendono prosperità, sicurezza, crescita, sovranità di molti popoli del mondo... NOI ITALIANI COMPRESI! La storia delle dichiarazioni di Geithner, vanno lette anche in quest'ottica; della serie: gli amici di ieri (tedeschi e rossi nostrani) possono anche diventare i nemici di oggi in modo da rimettere in sella uno dei pochissimi statisti occidentali in grado di "mediare" con la Russia...

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Ven, 16/05/2014 - 12:53

Premesso che vorrei vedere quale altro Stato al mondo, al posto della Russia, avrebbe permesso all'Ucraina di non pagare (tanti) miliardi di Euro di forniture di gas per così tanto tempo... altrettanto vorrei vedere quale reazione avrebbero avuto Germania e USA se, oltre all' "insolvenza", avessero assistito a una pianificata, interessata, violenta intromissione di altre potenze in un'area strategicamente, economicamente, tradizionalmente profondamente legata a loro da sempre. Ai veri finanziatori, promotori, esecutori dell'attuale macello ucraino (UE-germanocentrica e USA) non interessa niente degli ucraini, del loro presente e del loro futuro; i loro "giochini" (fatti sulla pelle delle persone e a totale discapito dello "stato" intero) hanno una serie di scopi slegati dai fatti prettamente locali. Toccano ambiti come quello strategico/militare, economico/finanziario, politico di respiro planetario e sono solo una delle tante mosse della tragica partita a scacchi giocata dalle super-potenze mondiali. La cosa assolutamente da vomito è che il cosiddetto "occidente" insiste a tentare di spacciare queste azioni criminali come la "difesa" di qualche alto valore umano; di volta in volta vengono mascherate da "esportazione di democrazia", aiuti umanitari, risposte a disperate richieste di aiuto, supporto a economia al collasso, ecc... L'Ucraina è da molto tempo una nazione vicina al collasso, prostrata anche dalla crisi mondiale (qualcuno si ricorda da dove è partita?...) che ha causato il crollo del suo più importante settore produttivo (quello siderurgico) e la scomparsa di investimenti esteri. Già nel Settembre 2008 il Fmi aveva iniziato la manovra di soffocamento e usurpazione della sovranità ucraina, "elargendo" un prestito di 16,5miliardi di Dollari; l'azienda di stato del gas (Naftogaz) è piena di debiti e già nel 2009 il suo rating (qualcuno si ricorda da chi sono "possedute" e "manovrate" le agenzie di rating?...) era a livello spazzatura. A fine 2013 nelle casse ucraine restavano solo poco più che 21miliardi di Dollari, cifra molto probabilmente già "evaporata" da Febbraio... Da inizio 2014 a oggi l'Ucraina avrebbe dovuto rimborsare all'Fmi l'inezia di 2,5miliardi e 1,5 entro fine Giugno. Facciamola breve: da inizio anno a Giugno, l'Ucraina deve far fronte a circa 70miliardi di "spese" e pagamenti inevitabili, inclusi gli interessi "esplosi" sui titoli di stato. Vorrei ricordare che proprio per aiutare l'Ucraina, prima che gli "eroi" di Majdan attuassero gli ordini ricevuti da Ovest, la Russia aveva rastrellato nel mondo circa 14miliardi di titoli di stato ucraini per evitarne il default. In occasione della visita di quel "robottino decerebrato" della Ashton a Kiev, quell'altro burattino di Barroso si espresse così «Questi giovani nelle strade dell'Ucraina stanno scrivendo una nuova narrazione per l'Europa»... Una "narrazione"! Neanche il nostro orecchino nazionale avrebbe saputo essere più ridicolo... Il grande gasdotto South-Stream (diametro 56"), alla faccia dei tentativi di porre ostacoli da parte di USA e (simulati) di Germania (con tutti i servi UE scodinzolanti a reggere il "moccolo"), è in accelerazione e una volta terminato potrà essere velocemente e facilmente collegato alla rete di gasdotti esistente in Europa. Il gas Iraniano è una invenzione inattuabile per molti anni e il fatto che l'eventuale riduzione di forniture di gas all'Europa metterebbe in difficoltà la Russia è una "balla" cosmica da far bere al popolino Repubblica-dipendente. La verità è che gli USA, a forza di tirare la corda in tutti gli ambiti planetari, hanno innescato una reazione a catena che ha come molto probabile conseguenza un drastico ridimensionamento del loro potere finanziario-economico-politico-strategico... e per evitare questo (o almeno mettersi nella posizione "forte" di trattare una importante riduzione dei "danni") sono pronti a tutto, anche a scardinare buona parte degli equilibri mondiali da cui dipendono prosperità, sicurezza, crescita, sovranità di molti popoli del mondo... NOI ITALIANI COMPRESI! La storia delle dichiarazioni di Geithner, vanno lette anche in quest'ottica; della serie: gli amici di ieri (tedeschi e rossi nostrani) possono anche diventare i nemici di oggi in modo da rimettere in sella uno dei pochissimi statisti occidentali in grado di "mediare" con la Russia...

Nerone2

Ven, 16/05/2014 - 13:11

ilsaturato... ben tornato!! (da un (quasi) nome d'imperatore sono passato ad un'altro imperatore) LOL LOL

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 16/05/2014 - 14:01

compagni comunisti come mai la vostra madrepatria Russia ve lo mette in culo? io vi consiglierei di chiamare un medium il quale invochi nonno Palmiro forse lui intercederà per voi.

gian carlo galli

Ven, 16/05/2014 - 14:02

SI VEDE CHE IL MONDO E' ROTONDO SOLO PER META' ! PUTIN E' UN CAPO DI STATO CHE SA QUELLO DI CUI LA RUSSA HA BISOGNO, CHE DIFENDE I SUOI CONFINI, LA SUA MONETA, LA SUA POLITICA ! CHI VUOLE QUALCOSA LA PAGHI E FACCIAMOLA FINITA CON LE SOLITE SCUSE. GLI USA VUOLE LIMITARE ECONIMICAMENTE LA RUSSIACON, E L'EUROPA (GERMANIA) ASSERVITA STANNO INSIEME A LORO GIOCANDO SPORCO. E ORA LA RUSSIA PRENDE LE SUE DIFESE !! A TIRARE LA CORDA QUALCUNO SI FARA' MALE E NOI STIAMO MORDENDO LA MANO A CHI FINO AD OGGI CE LA STESA !! E RENZI RICORDI CHE SENZA LA RUSSIA LA NOSTRA DISOCCUPAZIONE SALIRA' AL 20% COME MINIMO !!!!

Nerone2

Ven, 16/05/2014 - 14:10

Le pecore sperano a questo punto di importare gas e petrolio direttamente dalla Libia. Hum... Ieri, in una delle terre da pascolo italiane (Sigonella) sono sbarcati (dalla Spagnia) con tanto di elicotteri da combattimento e trasporto per civili, circa 200 Marines del gruppo "arrivano i nostri". Sono pronti ad intervenire nelle terre dei Beduini (Libia) per evaquare personale americano perche' la situazione in Libia apparentemente non e' piu' "contenibile" !!

Nerone2

Ven, 16/05/2014 - 15:53

Bheee... le pecore diranno "e che c'e frega della Libia" il CEO dell'ENI ci ha assicurato forniture di Gas dall'Algeria. Hum.... In uno dei suoi "rackettieri" incontri John Kerry (il cavallo) il mese scorso si e' recato in Algeria per poter discutere della sicurezza nazionale e produzione energetica del paese. Il cavallo ha "previsto" che gruppi di "terroristi" si apprestano a destabilizzare il territorio algerino, quindi ha proposto all'Algeria di insediare basi militari americane nel territorio algerino. La risposta e' arrivata ieri dagli algerini: No Grazie. .... LOL LOL

Nerone2

Ven, 16/05/2014 - 16:56

Pecore (comunisti e fascisti) che corrono "sbavando" dietro la pecora nera senza togliersi le ciambelle di mortadella che hanno negli occhi e le fette di salame affumicato che circonda il loro cervello!!! LOL LOL LOL ... - - ... Gazprom e' la piu' grande Societa' per Azioni Russa nel campo energetico di GAS (NGL), ed e' la societa' che vi rifornisce di GAS in Europa. - Cacchio... una S.p.a in un paese "comunista"? LOL LOL ... - (2012) Con 500.000 azioni Gazpron e' suddivisa quanto segue: 50.002% Federazione Russa, 27% The Bank of New York Mellon Corporation e il restante 23% a Exxon - Chevron - Shell - BP ed altri "pidocchiosi" come ENI etc... etc... La The Bank of New York Mellon Corporation e' il risultato della fusione avvenuta nel 2007 della Bank of New York, creata nel 1784 by Alexander Hamilton ... yee colui che partecipo' alla We Are The People la Costituzione americana e Mellon Financial Corporation fondata nel 1869 by Thomas Mellon. - Sun Tzu Putin l'Orso cattivo... cattivo?? ... Bhe' non penso che questi "pidocchiosi" comunisti-capitalisti di azionisti siano molto contenti di vedere i loro 3.5 miliardi di dollari svaneri nel nulla. Loro di sicuro la mortadella e salami non c'e' l'hanno!!! Forza Pecore!!!!! LOL LOL

mila

Ven, 16/05/2014 - 17:14

@ alberto-his -Sono d'accordo su molte cose, non sul vantaggio di importare molto gas dall'Iran (cosa cmq per ora difficile), e aggiungerei che l'estrazione del gas di scisto all'americana e' molto nociva per l'ambiente (se ne e' parlato anche in TV), puo' provocare terremoti e sicuramente sta gia' causando l'avvelenamento delle falde acquifere (nel Texas e in altri Stati americani). Peggio per loro, direte, ma anche l'uso di tale gas e' piu' nocivo di quello russo (contiene molto solfuro d'idrogeno) e pare che gli Americani vogliano effettuare ricerche di gas con il fracking pure in Europa, cominciando dall'Ucraina (Gli Ucraini se lo meritano, hanno assassinato e bruciato civili russofoni, a Odessa il caso piu' eclatante, e ora avranno una punizione)

mila

Ven, 16/05/2014 - 17:18

@ alberto-his -Sono d'accordo su molte cose, non sul vantaggio di importare molto gas dall'Iran (cosa cmq per ora difficile), e aggiungerei che l'estrazione del gas di scisto all'americana e' molto nociva per l'ambiente (se ne e' parlato anche in TV), puo' provocare terremoti e sicuramente sta gia' causando l'avvelenamento delle falde acquifere (nel Texas e in altri Stati americani). Peggio per loro, direte, ma anche l'uso di tale gas e' piu' nocivo di quello russo (contiene molto solfuro d'idrogeno) e pare che gli Americani vogliano effettuare ricerche di gas con il fracking pure in Europa, cominciando dall'Ucraina (Gli Ucraini se lo meritano, hanno assassinato e bruciato civili russofoni, a Odessa il caso piu' eclatante, e ora avranno una punizione)

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Ven, 16/05/2014 - 17:30

@Nerone2: sono pronto a scommettere che, visto il rifiuto, si "materializzeranno" davvero degli efficientissimi e mascheratissimi "terroristi" con una perfetta conoscenza dei punti nevralgici da colpire per mettere in ginocchio la produzione e il trasporto di petrolio e gas (soprattutto gas... diretto verso l'Italia....). In alternativa, i bravi-pacifici-democratici istruttori serbi di Otpor Canvas (assieme a "discepoli" di Soros - Open Society e simili pacificissime entità varie) completeranno l'istruzione di qualche bravo studente e qualche guerrigliero integralista algerini, distribuiranno qualche migliaia di copie del loro manuale da boy-scout "Lotta non violenta" (?!?!) e faranno partire l'ennesima "primavera araba" (modello piazza Tahrir a Il Cairo e piazza Majdan a Kiev) e così il governo legittimo sarà costretto a chiedere l'intervento di Europa e USA (sempre dalle nostre basi naturalmente e con anche i nostri aerei, navi, ecc...) e il gioco è fatto! Chissà perché temo che anche stavolta "l'uccello Padulo", e vola... e vola... e vola... finirà sempre nello stesso posto dove è finito dopo la Libia. Mi sa che ci convenga cominciare la ricerca di un bel paio di boxer in acciaio al carbonio....

Nerone2

Ven, 16/05/2014 - 18:04

ilsaturato ancora una volta ben tornato a commentare su questo IlGiornale!! Kerry l'equino apparentemente ha la "sfera magica" per poter prevedere gli eventi nel prossimo futuro di al-CIAda & Company! LOL ... (Ma cascano male con gli algerini... ossi duri). - Mi dispiace per la popolazione ukraina. Ucrainici tutti e senza distinzione che subiscono il volere dei "poteri forti"... l' 1%.

Nerone2

Ven, 16/05/2014 - 18:23

ilsaturato ancora una volta ben tornato a commentare su questo IlGiornale!! Kerry l'equino apparentemente ha la "sfera magica" per poter prevedere gli eventi nel prossimo futuro di al-CIAda & Company! LOL ... (Ma cascano male con gli algerini... ossi duri). - Mi dispiace per la popolazione ukraina. Ucrainici tutti e senza distinzione che subiscono il volere dei "poteri forti"... del 1%.

mbotawy'

Ven, 16/05/2014 - 21:07

Bravo Putin, fatti rispettare. Dai l'esempio anche per quelle nazioni sotto il giogo della frau U.E.

Nerone2

Ven, 16/05/2014 - 23:05

ohh... mi sono dimenticato. Per quanto riguarda l'Iran vi ricordo che le sanzioni non permettono di esportare prodotti energetici in Europa. Aia...aia...aiaaa....

Nerone2

Sab, 17/05/2014 - 18:18

ilsaturato... punto anche io 1000 Rubli alla scommessa!! LOL