Mubarak migliora l'ex dittatore ritorna in cella

Hosni Mubarak, l'ottantaquattrenne raìs egiziano deposto nella rivoluzione dello scorso gennaio, torna in carcere. Lo ha stabilito il procuratore generale Abdel Meguid Mahmoud che ha ordinato il rientro dell'ex uomo forte egiziano nella prigione di Tora, visto il miglioramento delle sue condizioni di salute. Mubarak era stato portato d'urgenza da Tora all'ospedale militare del quartiere di Maadi al Cairo il 20 giugno scorso, pochi giorni dopo il secondo turno delle elezioni presidenziali. Nella serata del 20 giugno fonti mediche avevano fatto sapere che Mubarak, agli arresti nell'ospedale di Tora dopo la sua condanna all'ergastolo per l'uccisione di oltre ottocento manifestanti durante la rivoluzione, era stato colpito da ictus. Poco dopo l'agenzia di stampa di stato Mena aveva dato la notizia che l'ex rais era «clinicamente morto». L'informazione aveva fatto rapidamente il giro del mondo, alimentando un successivo giallo perchè nessuno, nemmeno gli avvocati difensori di Mubarak, confermò la notizia. Oggi invece il raìs, sembra essersi ripreso.