Mubarak torna in carcere: «Salute buona e stabile»La decisione della procura egiziana sull'ex raìs

Lo stato di salute di Hosni Mubarak è «buono e stabile» e l'ex raìs egiziano torna in prigione. Lo ha confermato all'Ansa il portavoce del procuratore generale, Mahmoud el Hefnawi, dopo la decisione della stessa procura , che ha stabilito che l'ex presidente sia trasferito dall'ospedale militare di Maadi al Cairo, dove è attualmente ricoverato, alla prigione di Tora. Secondo il portavoce, il rapporto medico mostra che l'ottanquattrenne ex presidente ha recuperato bene dalla sua caduta in bagno in prigione qualche mese fa e che il suo stato di salute gli consente ora di tornare in prigione.
Intanto è stato fissato all'11 maggio, davanti alla Corte d'assise, il nuovo processo all'ex rais, al suo ex ministro dell'interno Habib el Adly e a sei
suoi collaboratori per l'uccisione dei manifestanti durante la rivoluzione. Saranno alla sbarra anche i figli di Mubarak Gamal e Alla per malversazione. L'udienza è stata fissata dopo la rinuncia del presidente della corte, che doveva giudicare nuovamente l'ex presidente condannato una prima volta all'ergastolo, sentenza poi annullata dalla Cassazione.
L'ex rais è uscito più volte in questi due anni dall'ospedale dopo che si sono succedute voci di un serio peggioramento di salute, culminate con l'annuncio, a giugno, della sua morte clinica.