Nella ex Ddr detenuti costretti a donare sangue

L'ex Germania comunista, sull'orlo del fallimento, alla metà degli Anni Ottanta rivendeva in Germania Ovest il sangue dei prigionieri

Berlino - Nell'ex Ddr i detenuti venivano obbligati a donare il sangue o a lavorare per le fabbriche della Germania Ovest. Lo ha rivelato Report Mainz, programma del primo canale pubblico tedesco Ard, secondo il quale l'ex Germania comunista, sull'orlo del fallimento, alla metà degli Anni Ottanta rivendeva in Germania Ovest il sangue dei prigionieri.
Il programma, che cita dei rapporti della Stasi, la temuta polizia segreta della defunta Repubblica democratica tedesca, afferma inoltre che la Croce Rossa bavarese acquistò il sangue tramite un intermediario svizzero. Intervistata dall'Ard, la Croce rossa bavarese ha confermato di avere comprato del sangue proveniente dall'ex Ddr negli Anni Ottanta.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 15/01/2014 - 10:05

iniziativa ammirevole.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mer, 15/01/2014 - 10:54

Quando si dice, riferito ai comunisti, "questi ti succhiano anche il sangue", si crede sia una battuta. Sekhmet.