Obama: "Russia rischia sanzioni"

Il presidente all'Aja: "Sta alla Russia agire in modo responsabile dimostrandosi disponibile a rispettare le norme internazionali: se non lo farà dovrà aspettarsi costi ulteriori"

Gli Stati uniti sono preoccupati che possano esserci "ulteriori violazioni da parte della Russia in Ucraina". "Sta alla Russia agire in modo responsabile dimostrandosi disponibile a rispettare le norme internazionali: se non lo farà dovrà aspettarsi costi ulteriori", ha detto il presidente Barack Obama parlando all'Aja degli sviluppi in Ucraina e ventilando sanzioni settoriali che possono colpire l'energia, la finanza ed il commercio.

"Se il popolo ucraino potrà prendere una decisione credo che sarà quella di avere rapporti sia con la Russia e che con l'Europa, in un gioco in cui tutti possono guadagnare qualcosa", ha aggiunto il presidente degli Stati uniti, sottolineando come sia "assurdo" un paragone con il Kosovo, dove "migliaia di persone furono massacrate dal loro governo". "Ci stiamo organizzando in modo ancora più intenso per fare in modo che ci siano piani di emergenza e tutti gli alleati abbiano delle garanzie. Agiremo in loro difesa qualunque cosa accada: questa è la Nato", ha aggiunto Obama, "Ogni alleato della Nato ha la rassicurazione che tutti noi, inclusi gli Stati Uniti, ribadiamo pieno sostegno al concetto di difesa collettiva previsto dall'art.5 del Patto Atlantico. Ci sono momenti in cui l'azione militare può essere giustificata".

Poi Obama ha elogiato Belgio e Italia "per aver completato la rimozione delle loro quantità di plutonio e uranio in modo che possa essere eliminata".

Commenti

buri

Mar, 25/03/2014 - 18:00

Ma quanto chiacchiera quello, si può sapere cosa vuole, trascinarci dentro un altra guerra? oppure riesumare la guerra fredda! a meno che sia per venderci il suo gas, di questo passi finirà col rovinarci, non saranno gli USA a sostituire l'interscambio Europa-Russia, ma a lui questo non importa

entropy

Mar, 25/03/2014 - 19:44

Ora che la Tymoshenko ha esternato, si impone il Nobel per la pace anche per lei oltre che per Mr. Colorado.

andrewtoney

Mar, 25/03/2014 - 21:20

Vanno bene tutte le dietrologie,x carità.Però se si facesse finta di niente,2°me,sarebbe anche peggio.Che tipo di messaggio vogliamo far passare:che un capo di stato si svegli al mattino,e decida di appropriarsi di un territorio appartenente ad un'altra Nazione,senza battere ciglio? Non sono d'accordo:la Russia,e mi dispiace x i suoi cittadini,deve pagare e salato a livello economico-finanziario;solo a quel punto è sperabile che Putin si possa dare una calmata.Saluti.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Mar, 25/03/2014 - 22:28

ma una guerra che è una non può farsela a casa propria?

mario micheletti

Mer, 26/03/2014 - 04:15

obama se montato la testa puttin se preso il suo referendum 95x100

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mer, 26/03/2014 - 10:21

fuori dai coglioni i guerrafondai yankees ...anche se abbronzati

buri

Mer, 26/03/2014 - 11:45

comunque riconosciamo a Obama un merito, è riuscito a fare dimenticare Carter, è andato oltre, ora la palma è sua

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 26/03/2014 - 12:06

via gli USA dall'Europa

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 26/03/2014 - 12:17

ancora parla questo cialtrone? A ogni chiacchiera russi e cinesi dovrebbero rispondere con la messa sul mercato di 1 miliardo in titoli del tesoro USA.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 26/03/2014 - 12:31

Ma gli americani non hanno ancora capito che miliardi di persone li detestano? Chiedete di loro in Asia o America Latina...

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mer, 26/03/2014 - 13:47

@Ausonio enon solo in America Latina, anche negli States, prova apaseggiare la sera aMiami o Los Ageles e vedi scene di rabbia e guerre ta bande di mexicanos e yankees.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 26/03/2014 - 16:02

Questi ha la faccia come ...

Ritratto di Laura64

Laura64

Mer, 26/03/2014 - 16:14

Le sanzioni per il momento, come il blocco ad alcune banche russe di utilizzare il sistema di pagamento con carte di credito Visa- MasterCard si è rivelato un boomerang. I russi già usano poco le carte di credito, non so se avete mai visto quando svaligiano i negozi del centro di Milano...pagano cash, senza contare che si stanno già organizzando con il sistema di pagamento PRO100. Sinceramente penso che prima di preoccuparci se sono stati violati i diritti degli ucraini, preferisco guardare dietro l'angolo di casa mia in particolare a Vicenza (scusatemi, ma sono limitata!!!), dove i "Robin Hood della mutua" hanno allargato una loro base militare, peraltro già presente in mezzo alla città (Caserma Ederle), con la base Dal Molin. Vi rammento che questa base non è NATO ma 100% territorio/zona militare USA, ed è nata in barba alle proteste dei cittadini arrivando ad annullare un referendum popolare dove si chiedeva alla cittadinanza se volevano o meno questo allargamento militare. Vi consiglio di andarci a vedere con i vostri occhi...specialmente lei Sig.andrewtoney e il suo bel discorso lo faccia ad un vicentino, poi vediamo chi si appropria di un territorio dove nessuno ti ha chiesto di venire e di allargarti.

buri

Mer, 26/03/2014 - 23:16

Ma Obama ci divrebbe spoegare perché quello che era legittimo nel Kosovo è illegittimo in Crimea, quel furbetto fa gli interessi dei petrolieri americani che vedono i gasdotti russi in europa come il fumo negli occhi. il guai è che finirà col rovinarci, ma di questo non gliene frega niente

ernestorebolledo

Gio, 27/03/2014 - 00:31

molto bellicoso Obama

ernestorebolledo

Gio, 27/03/2014 - 00:34

Obama è arrivato con un coltello tra i denti