Partenze azzerate, migliaia tornano dal Mar RossoGli italiani

Roma Aerei charter partono vuoti dall'Italia per l'Egitto e ritornano carichi dei turisti che ritornano in patria dalle loro vacanze nei villaggi sul mar Rosso. Quasi tutti coloro che avevano prenotato un volo e una vacanza in Egitto hanno preferito dare ascolto alle raccomandazioni del nostro ministero degli Esteri e hanno evitato di partire: le agenzie offrono un'alternativa alla meta egiziana che era stata prescelta oppure rimborsano il biglietto, riconoscendo che si tratta di una situazione eccezionale: a Fiumicino si stima che tra le mille e le 1500 persone abbiano rinunciato a voli che avevano già prenotato per l'Egitto. Le imprese del settore lamentano mancati introiti per 30-50 milioni di euro.
Ieri 25 persone in tutto (sabato erano state tredici) hanno firmato una liberatoria e sono comunque volute partire per l'Egitto, raggiungendo il Mar Rosso da Orio al Serio e da Malpensa: nell'aeroporto bergamasco era atteso ieri sera il rientro di circa 700 italiani. A Fiumicino, invece, tra la mezzanotte e la mattinata di ieri sono rimpatriate circa 600 persone. Complessivamente sarebbero circa 15mila gli italiani che sono rientrati dall'Egitto nel finesettimana.