Polemica a Oslo In vendita il vino «Mafiozo»

L'azienda che lo produce ha spiegato che l'idea era di riferirsi allo «stile hip hop», ma l'etichetta «Mafiozo» su una bottiglia di vino «Zinfandel» scoperta in Norvegia ha suscitato indignazione e polemica. Nei mesi scorsi dei turisti norvegesi avevano «denunciato» vini italiani dedicati al Duce e a Hitler, ma ora proprio un italiano, Rossano Cherubini, archeologo di 42 anni che vive a Oslo, si è trovato davanti questa bottiglia, acquistata in un negozio.
Il vino è prodotto dalla svedese Concealed Wines, che si è difesa dicendo che «Mafiozo» con la «zeta» richiamerebbe la musica hip hop.

Commenti
Ritratto di marforio

marforio

Ven, 20/09/2013 - 16:04

Be che cé io ad Asti comprai bottiglie di barbera con etichetta Hitlere, Mussolini e Stalin. Regalate ai stimatori di questi personaggi.Non ci vedo niente di strano.