PROSPETTIVEIl premier separatista: «Oggi chiederemo l'annessione a Mosca»

Un messaggio via Twitter. E il primo ministro separatista Serghiei Aksionov è già oltre il referendum di ieri: «La Crimea chiederà ufficialmente lunedì (oggi, ndr) la sua annessione alla Russia». Aksyonov ha spiegato che oggi «si terrà una sessione straordinaria del parlamento della Crimea (disconosciuto e disciolto da Kiev), che ha già approvato quanto chiesto nel referendum (l'annessione), e quindi nel pomeriggio una delegazione del parlamento volerà a Mosca per i contatti con Duma e Consiglio della Federazione per compiere gli ulteriori passi legali nel processo finale di annessione».