Il Cremlino "avvisa" Washington: "Testato missile intercontinentale"

A un passo dalla guerra. Tutto sembra pronto per il peggio a Mosca e dintorni. Di certo la Russia ha tentato ieri di mostrare al mondo che con Mosca non si scherza e il ministero della Difesa ha fatto sapere di aver testato il missile balistico intercontinentale Topol Rs-12M e che il lancio, avvenuto dal poligono di «Kapustin Yar», nella regione di Astrakhan, presso il Mar Caspio, è riuscito.

Il test sembra una risposta netta (e preannunciata) dopo che Washington e Varsavia una settimana fa hanno raggiunto un accordo perché la Polonia ospiti sul proprio suolo lo scudo anti-missile americano. Mosca considera l'intesa una provocazione, nonostante gli americani sostengano che lo scudo sia concepito per difendersi da potenziali attacchi da parte dell'Iran e della Corea del Nord.

Il ministro degli Esteri russo aveva promesso: «Reagiremo».

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 05/03/2014 - 13:52

Dato che per gli europei Russi e Ucraini sono un po' come la zuppa o il pan bagnato, qual'è l'oggeto del contendere? Non è forse l'Unità d'Europa? Unità non solo di Kiev (antica capitale russa), bensì anche di Mosca. Così facendo l'Europa sarebbe la prima superpotenza mondiale. Altro che America, Cina, India o Brasile... L'Europa sarebbe una comunità di popoli senza frontiere politiche dalle coste de Gales fino a Vladivostock, dall'Altantico fino allo stretto di Bering e la Camciatca, cioè all'Oceano Pacifico. Logico che Obama si "incazzi" (scusate il francesismo) e soffi sul fuoco delle rivoluzioni sbagliate, senza senso e senza speranza.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 05/03/2014 - 17:51

La USA sta provocando la Russia non ha capito che in caso di guerra mondiale nessun alleato la seguirà non ha voglia di suicidarsi.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 05/03/2014 - 20:41

Ah i russi a Cuba no perchè erano troppo vicini alla USA e gli USA in Polonia si? Non sono troppo vicini alla Russia? Ma ci pensa Putin a mettere ordine e a bassare la cresta agli yankees invasori.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 05/03/2014 - 21:55

Certo che gli USA sono proprio bravi a far incazzare gli altri. Fin tanto che "giocano" con i più deboli la cosa non gli comporta guai ma adesso stanno "gicoando" con qualcuno con cui non è il caso di giocare. In quanto a noi italiani faremmo bene a non farci dirigere alla cieca dai pazzi della NATO, soprattutto dagli USA che ultimamente fa solo gli affari suoi.

mbotawy'

Mer, 05/03/2014 - 23:19

Non ci hanno creduto, ora U.S.A. & Co. aprono gli occhi invitando l'Europa a unirsi con lei.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Gio, 06/03/2014 - 12:23

Si è sicuri che i Paesi dell' Europa starebbero con gli USA? proprio tutti? A leggere i commenti sull' affaire Ukraina sembrerebbe di no! che abbiamo da guadagnarci ad es. noi Italia? Che la Germania diverrebbe da sorvegliante a padrona dei nostri destini? E gli yankees che ci danno in cambio del nostro appoggio Nato? Forse che con l' invasione della Libia ci abbiamo guadagnato una sola goccia di petrolio? Se l' America per sventurato caso dovesse impantanarsi coi Russi in Russia noi si dovrebbe prestare soccorso, magari consentendo -come fece D' Alema con le basi di Aviano contro la Serbia- l' uso delle nostre basi logistiche? Sventura su di noi!! I Russi stanno a due ore scarse di volo e che ci mettono a sistemare la NATO sul nostro suolo? Gli Americani chiaccherano di libertà e diritti della democrazia ma in verità fanno solo gli affari loro e in una logica di distruzione dell' Italia ( e della Germania) avrebbero tutto da guadagnare , togliendosi dai piedi due medie potenze commercili che su tanti mercati danno loro fastidio. E se i russi contrattaccando -anche senza armi nucleari- occupassero in due settimane mezza Europa che si fa? Gli Americani abbisognano di mesi di tempo per allestire una qualche controffensiva condotta coi mezzi convenzionali. La gestazione dello sbarco in Normandia abbisognò di un anno di tempo!Allora con chi dobbiamo stare? Non lo so! Ma andiamoci cauti con le alleanze. Mica ci sarà sempre consentito di fare in guerra il salto della quaglia per cui sulla nostra credibilità di alleati fidati in guerra nessuno più ci scommette un cent o un copeco (russo). cordialità G.Z.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 06/03/2014 - 23:52

zanandrea l'Italia molto probabilmente si, i vostri politici hanno sempre obbedito ai vostri padroni gringos non lo vedi in Afganistan, Iraq ecc?