Putin ha firmato la grazia: Khodorkovski torna libero

Il provvedimento di clemenza potrebbero inquadrarsi nel tentativo di ridurre i motivi di polemica internazionale in vista delle Olimpiadi invernali di Sochi a febbraio

Con una clamorosa mossa a sorpresa, Vladimir Putin ha concesso la grazia a Mikhail Borisovich Khodorkovski. Dopo due processi considerati da molti come una vendetta del Cremlino, torna in libertà l’ex patron del colosso petrolifero, uno dei più aspri oppositori di Putin. Nessuna grazia invece per l’ex socio di Khodorkovski, Platon Lebedev, che non ha avanzato alcuna richiesta.

L’ex oligarca, che si trova in galera dal 2003, ha subito lasciato il carcere ed è tornare in libertà. Proprio come faranno a breve le Pussy Riot, che beneficeranno della recente amnistia assieme ai trenta attivisti di Greenpeace accusati di teppismo per il blitz contro una piattaforma petrolifera di Gazprom. Secondo molti analisti, i due provvedimenti di clemenza potrebbero inquadrarsi nel tentativo di ridurre i motivi di polemica internazionale in vista delle Olimpiadi invernali di Sochi a febbraio, dove l’apoteosi di Putin rischia di essere compromessa dal crescente numero di polemiche defezioni da parte di vari leader. Certo, restano le proteste per la legge contro la propaganda gay, ma su questo punto il leader del Cremlino non è intenzionato a cedere, essendo parte sostanziale della sua nuova crociata ideologica a difesa dei valori tradizionali. Con la richiesta di grazia, quando già circolavamo voci di un possibile terzo processo, Putin si è visto riconoscere il potere anche dal suo storico avversario. Controverso invece è se l’istanza rappresenti anche un’ammissione di colpa, come ritiene il Cremlino, oppure no, come ritengono altri: i motivi umanitari sembrano comunque una buona ragione di compromesso. Khodorkovski, in effetti, finora si era sempre rifiutato di chiedere la grazia, negando le accuse e affrontando il carcere con estrema dignità.

Arrestato nel 2003, quando era l’uomo più ricco di Russia dopo essersi arricchito durante le chiacchierate privatizzazioni dell’era ieltsiniana, è stato processato due volte con una condanna complessiva a quattordici anni (poi ridotta a unidici) per frode, evasione fiscale, riciclaggio e appropriazione indebita. Per molti una vendetta del Cremlino, e un monito agli altri oligarchi, per aver minacciato il consolidamento della leadership di Putin finanziando l’opposizione e lanciando accuse di corruzione alla società statale concorrente Rosneft, che poi incassò gran parte degli asset del fallimento Yukos. In tutti questi anni Putin ha sempre manifestato la sua ostilità per Khodorkovski paragonandolo ad Al Capone e al finanziere Bernard Madoff e accusandolo anche di essere il mandante di omicidi, addebito tuttavia mai contestatogli dalla giustizia. "Un ladro deve stare in prigione", aveva detto citando la battuta pronunciata dal celebre cantautore-attore Vladimir Visotski in un popolare film sovietico. L’annuncio della grazia è stata accolto ora positivamente dai difensori dei diritti umani e dall’opposizione. E persino dalla Borsa. Per la Russia, forse, finisce un’epoca.

Commenti

Albaba19

Ven, 20/12/2013 - 10:25

carota e bastone, carota e bastone uno stratega nato, un despota, un amico.................ancora che schifo

Silvano Tognacci

Ven, 20/12/2013 - 10:54

Putin ha detto : "Difendo il mio popolo ..." . E'un Gigante rispetto ai lettiani, golpisti e al-fini italioti

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 20/12/2013 - 10:56

Mr. K. il criminale ex burocrate dopo la caduta dell'URSS improvvisamente in grado di avere 300 milioni di dollari (come fa onestamente un ex funzionario a farli????) per comprare, corrompendo Eltsin, la Yukos che in borsa valeva 2100 milioni... si scoprì poi chi stava dietro il saccheggio: i Rothschild, la onnipresente finanza del solito nome...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 20/12/2013 - 10:57

Ecco...ma che ora venga spedito in Israele o a Jew York ...where it belongs.

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Ven, 20/12/2013 - 13:12

@Ausonio Dopo la caduta dell'URSS TUTTI riuscivano ad avere soldi... Bastava avere gli "agganci" e le conoscenze giuste. E' stata la fortuna della ditta di mio padre, che nei paesi dell'ex blocco sovietico ha venduto di tutto.

gibuizza

Ven, 20/12/2013 - 14:15

Putin e la Russia si stanno dimostrando molto più democratici e più umani del nostro PdR e dell'Italia. Napolitano prenda esempio dal suo ex compagno.

berserker2

Ven, 20/12/2013 - 14:25

Putin.... ma che grande uomo politico, che statista. Mostrando grande magnanimità libera Khodorkovski, il miliardario corrotto, il principale oppositore suo e del suo Governo. Poi se lo fa per opportunismo internazionale o per bontà, poco cambia. Da noi le grazie, le amnistie si fanno per amicizia. I nostri presidenti della repubblica la grazia la danno ai sofri, a ex terroristi mai pentiti o a faccendieri amici dei figli dei ministri. E invece questo Putin.....che stile!

jeanlage

Ven, 20/12/2013 - 14:32

L'ex comunista Putin sa graziare i suoi nemici. Il neo comunista Napolitano se ne guadra bene.

Renatino-DePedis

Ven, 20/12/2013 - 14:41

gibuizza, BANANAS, forse non ti sei accorto che, prima di tutto, Khodorkovski si è fatto dieci anni di galera, il tuo delinquente preferito se ne farebbe uno, e poi, Khodorkovski ha chiesto la grazia, cosa che il delinquente abituale non ha fatto, e l'ex socio di Khodorkovski, Platon Lebedev, non avendo chiesto nessuna grazia, se ne rimane il galera... BANANAS!!!

Ritratto di serjoe

serjoe

Ven, 20/12/2013 - 14:53

Senza Khodorkovski e le Pussy in galera...alla massoneria d'occidente ora fa male il dente.Non san piu' cosa masticare..da poter sputare...sul nemico troppo forte..che si permette di sbatter loro ..la porta in fronte.

teramano

Ven, 20/12/2013 - 15:34

Fa tenerezza leggere i commenti pro Putin, gli stessi che sostengono Berlusconi sostengono l'ex capo del KGB comunista e ineggiano ad uno stato totalitario dove il potere è in mano ad una persona che lo esercita in modo che tutto torni a suo favore. Ho il sospetto che queste persone, sotto sotto, vogliano proprio questo, una "bella" dittatura.

ciccilla

Ven, 20/12/2013 - 16:18

La prima cosa da dire per il giornalista è che l"amnistia generale prevista per anniversario della constituzione fu approvata dal parlamento- percio Greenpisini,pussyst..ze e gente varia le beneficiarono a prescindere di volere del Presidente. E la legge,e le Olimpiade non c"entrano. Per Khodorkovsky invece fu l"indulto perche è stato ricchiesto da lui stesso. Non le stato concesso prima perche non è stato chiesto prima! Tutto qui.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 20/12/2013 - 17:05

Russia, unico paese europeo sovrano e libero. Punto.

gibuizza

Ven, 20/12/2013 - 17:18

@teramano - " sostengono l'ex capo del KGB comunista e ineggiano ad uno stato totalitario dove il potere è in mano ad una persona che lo esercita in modo che tutto torni a suo favore". Sta forse parlando di Napolitano?

Ritratto di serjoe

serjoe

Ven, 20/12/2013 - 18:41

@gibuizza,e' proprio cosi'..teramano non poteva che pensar a Napolitano. Non c'e' altro personaggio piu' adeguato...all'identikit teste' segnato.