Quella rete di spionaggio Ue per controllare le telefonate

Germania, Francia, Spagna e Svezia avrebbero messo a punto un sistema di sorveglianza di massa delle comunicazioni telefoniche con l'aiuto degli inglesi

La talpa del Datagate torna a colpire. I servizi segreti di Germania, Francia, Spagna e Svezia avrebbero messo a punto un sistema di sorveglianza di massa delle comunicazioni telefoniche e internet in stretta collaborazione con il Government Communications Headquarters (Gchq) britannico. Secondo la ricostruzione del Guardian, che riporta informazioni top secret contenute nei documenti di Edward Snowden, lo sviluppo di questa rete di spionaggio risalirebbe a circa cinque anni fa.

Proprio mentre Germania e Brasile hanno chiesto all’Assemblea generale dell’Onu di adottare una bozza di risoluzione per il diritto alla privacy nell’era digitale, un nuovo pezzo dell'intricatissimo puzzle del Datagate getta il Vecchio Continente nell'ombra. Non solo gli Stati Uniti avrebbero messo sotto controlli i telefoni e internet. Stando ai nuovi file forniti da Snowden, negli ultimi cinque anni i prinicipali Paesi dell'Eurozona avrebbero sviluppato una rete invasiva di spionaggio per controllare il flusso dei dati. Il Government Communications Headquarters, l’equivalente britannico della National security agency (Nsa) americana, avrebbe svolto un ruolo di consulente nell'aiutare i partner europei ad aggirare le leggi nazionali che limitano i poteri dell’agenzie di intelligence.

La sorveglianza di una mole così vasta di dati verrebbe condotta attraverso intercettazioni dirette dei cavi in fibra ottica sui quali viaggiano le comunicazioni e con lo sviluppo di rapporti segreti con le compagnie di telecomunicazioni. I documenti top secret ricevuti da Snowden rivelano anche che il Government Communications Headquarters ha agito da consulente nei confronti degli alleati europei, consigliando loro i metodi più efficaci per aggirare le leggi nazionali che limitano il potere di sorveglianza delle agenzie di intelligence. I documenti, quindi, confermerebbero in parte quanto sostenuto dai responsabili dell’intelligence americanain risposta alle reazioni indignate di Germania, Francia e Spagna dopo le rivelazioni di Snowden. "La sorveglianza di massa - hanno insistito gli americani - era condotta dalle agenzie di intelligence dei Paesi interessati e condivisa con gli Stati Uniti".

Commenti

mariolino50

Sab, 02/11/2013 - 16:16

La perfida albione fà parte fin dall'inizio dei patti segreti trà gli stati di lingue inglese, quello che ha dato origine ala Nsa e a Echelon, andare a chiedere consigli a loro è come la pecora che và dal lupo, gnam gnam.

ex d.c.

Sab, 02/11/2013 - 16:24

Speriamo che da tutte le intercettazioni esca qualche notizia utile a chiarire quanto sta succedendo nella nostra politica. Ci sarà qualche telefonata tra sn e magistratura per accordarsi su quanto hanno tramato? Ci sarà qualche conversazione che ci chiarisca perchè il nostro spread si muove indipendentemente da noi. Qualcuno saprà dirci la verità sul comportamento di Fini che, per puerile antipatia verso Berlusconi che tra l'altro conosceva da anni, si sarebbe giocato tutto il suo elettorato ed il suo avvenire politico. Se le intercettazioni sono recenti sapremo anche chi e come ha convinto Alfano di potere sostituire Berlusconi.

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 02/11/2013 - 17:57

ex d.c. - Ho come il sentore che se venisse fuori tutto cio' che lei auspica, sarebbe nulla in confronto alle telefonate imbarazzanti che potrebbero saltare fuori con Berlusconi ad un capo del filo...

ESILIATO

Sab, 02/11/2013 - 18:55

Il monitoraggio delle comunicazioni e' una NECESSITA in un mondo popolato da gruppi terroristici pronti a tutto. Tutti sono pronti a condannare ma vorrei conoscere la loro reazione se sapessero quante vite sono state salvate. A nessuno interessa la vita privata della Merkel, ma vogliamo ascoltare le conversazioni tra le cellule terroristiche in Germania.

angelovf

Sab, 02/11/2013 - 23:16

È furba la culona a fare la parte della persona offesa perche e stata spiata e noi credevamo che avesse ragione e che gli usa erano delinquenti, mentre la Germania ed altri ci spiavano che canaglie sono bravi come artisti per farsi credere, quale scopo avevano di fare quelle cattiverie? Non c'è cosa peggiore degli spioni vergognati culona.

fcf

Dom, 03/11/2013 - 11:28

L'ipocrisia tedesca è straordinaria. Urlano per essere stati intercettati e poi si scopre che erano complici. Non si smentiscono mai.

mariolino50

Dom, 03/11/2013 - 18:11

ESILIATO Che ci siano ancora dei fessi che parlano al telefono di cose sospette ci credo poco, molto meglio i pizzini come la mafia, o messaggeri che tengono tutto a memoria, anche io dei fatti miei al telefono non ci parlo più, si tornerà alla posta, almeno quella non può essere aperta tutta, devono cercare proprio te.