Quell'eredità contesa fra Milano e New YorkIl caso della «fuggitiva» Susetta Mion

Sarebbe nascosta in un appartamento di lusso della Trump Tower a New York Susetta Mion, l'italiana al centro di una battaglia legale fra l'Italia e l'America, a proposito della ricca eredità di Renata Forti. La donna è accusata di avere rubato beni per 15 milioni di dollari alla madre morente e sarebbe ora «rifugiata» nella Grande mela per evitare il carcere. A rivelarlo è il New York Post. Nell'agosto 2007 Mion fu condannata in Italia per furto; così scappò negli Usa con diamanti, opere d'arte e oggetti di antiquariato rubati alla madre, la signora Forti, morta nel 2008 a Milano, a 85 anni, ormai in povertà. A difendere gli interessi di Renata Forti è la nipote, che sarebbe riuscita a dimostrare il furto di numerosi oggetti preziosi da parte di Susetta Mion, con tanto di foto scattate da finti acquirenti di uno dei suoi appartamenti newyorchesi.