Questa Europa schizofrenica nemica ma alleata dell'islam

È sempre la stessa dinamica: si parte incendiari e si finisce pompieri. Facendo sofistici distinguo su Hezbollah buoni e cattivi. O confondendo democrazia e oscurantismo

Errare è umano, perseverare è diabolico. Che catastrofe quest'Occidente! Che fine ha fatto la o le «Primavere arabe» (a secondo della fantasia dei politici e dei giornalisti), di cui ci siamo invaghiti al punto da conferire nel 2011 sia il Premio Nobel per la Pace sia il Premio Sacharov per la Libertà? Il fallimento dell'Occidente s'incarna nell'immagine di due Presidenti egiziani, il dittatore laico Mubarak deposto dalla «rivoluzione popolare» e il dittatore islamico Morsi deposto dal «colpo di stato popolare», entrambi detenuti in carcere con la stessa accusa di «tradimento».
Ebbene come è possibile che l'Occidente sostenga sempre e comunque gli islamici di fronte alla successione degli stessi fatti: elezioni del capo dello Stato monitorate da osservatori internazionali, denunce di brogli da parte dei perdenti, crescita del malcontento popolare per la gravissima situazione economica ed occupazionale, rivolta popolare, pressioni degli Stati Uniti e dell'Unione Europea per l'uscita di scena del «dittatore» o per prevenire la repressione violenta delle manifestazioni, intervento risolutivo delle Forze armate con la deposizione del «dittatore» e l'avvio di un processo di revisione della Costituzione e svolgimento di nuove elezioni? Perché gli islamici sarebbero stati gli artefici della «democrazia» con la deposizione di Mubarak mentre ora sarebbero le vittime della «dittatura» con la deposizione di Morsi, quando entrambi i processi sono avvenuti esattamente allo stesso modo? Perché le Forze armate sarebbero state dalla parte della «democrazia» quando nel 2011 costrinsero Mubarak a dimettersi, mentre ora sarebbero schierate con la «dittatura» costringendo Morsi a dimettersi? Perché le rivolte popolari del 2011 sarebbero state espressione della «Primavera araba» della libertà e della democrazia, mentre quelle odierne (14 milioni di egiziani in piazza e 22 milioni di firme raccolte contro Morsi) sarebbero una sorta di contro- «Primavera araba» a sostegno della «dittatura»?
Schizofrenia? Esatto! Ma soprattutto: ipocrisia! Come è possibile che il 22 luglio i ministri degli Esteri dei Ventotto ci hanno rivelato, da un lato, la messa al bando dell'«ala militare» dell'Hezbollah libanese (nota come «Al-Muqawama al-Islamiyya» ovvero Resistenza islamica) in quanto «organizzazione terroristica» ma, dall'altro, l'intensificazione del dialogo con l'«ala politica» del Movimento sciita, in quanto «partito ufficiale» presente sia nel Parlamento sia nel Governo libanese? Ma lo sanno i geni che guidano le diplomazie europee che la distinzione tra «ala militare» e «ala politica» dell'Hezbollah esiste solo nella loro fantasia ed è categoricamente negata dai diretti interessati? Sofismi che maturano in seno alle diplomazie fallimentari come la distinzione fatta dall'amministrazione americana tra l'«ala moderata» e l'«ala radicale» dei Taliban afghani, a dispetto del loro sonoro e reiterato diniego, soltanto per promuovere costi quel che costi un dialogo che funga da copertura alla loro ritirata dall'Afghanistan che di fatto corrisponde all'insuccesso nella guerra contro il terrorismo islamico.
Unione Europea schizofrenica e ipocrita anche quando il 28 maggio decise di non rinnovare l'embargo sulle armi ai cosiddetti «ribelli» siriani, lasciando intendere che ciascuno Stato avrebbe avuto singolarmente la facoltà di agire come meglio gli aggrada. Bell'Unione! Per fortuna in extremis gli Stati Uniti e la Gran Bretagna, dopo aver lungamente mostrato i muscoli, hanno fatto marcia indietro prendendo atto che le armi finirebbero nelle mani dei terroristi islamici di Jabhat Al Nousra (Fronte della Vittoria) legato ad Al Qaeda. Anche al riguardo l'Unione Europea si dimostra schizofrenica ed ipocrita: perché si mette al bando l'ala militare di Hezbollah mentre non si assume nessun provvedimento contro Al Nusra che è per sua stessa ammissione un'organizzazione terroristica in quanto parte integrante di Al Qaeda?
La verità è che questo Occidente è votato al suicidio decidendo di sostenere sempre e comunque gli islamici, anche a dispetto dell'esito disastroso delle politiche finora attuate in Afghanistan, Iraq, Somalia, Yemen, Algeria, Tunisia, Libia, Egitto e Siria. Perché? Per paura? Per interesse? Per collusione ideologica? Comunque sia: è votato al suicidio!
twitter@magdicristiano

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 29/07/2013 - 09:05

ed i comunisti mafiosi volevano far entrare i clandestini islamici! tra di loro sicuramente alcuni terroristi, senza controlli, entrano in ogni posto! poi quando succede un casino, l'europa se la prende con noi, grazie alla politica tollerante dei comunisti mafiosi!!! 'sto cazzo!!

astice2009

Lun, 29/07/2013 - 09:10

Il giorno in cui Magdi Cristiano Allam tornerà a lanciare sassi contro gli ebrei, come faceva da giovane cercando di ucciderli, sarà un bel giorno.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 29/07/2013 - 09:16

E' colpa dei lumi e della Chiesa Cattolica. I nostri politici NON riescono a comprendere che NON esiste distinzione fra l'Islam religione e l'Islam politico oscurantista assassino. Non avessimo avuto Voltaire e la Chiesa avesse le sue milizie stragiste e i suoi fanatici kamikaze in nome di Gesù ora, qualche politico occidentale col cervello funzionante, capirebbe.

Ritratto di bassfox

bassfox

Lun, 29/07/2013 - 09:34

magdi allam rimane l'unico motivo per cui anch'io chiuderei le frontiere! rispeditelo in Egitto!

berserker2

Lun, 29/07/2013 - 09:35

Si si, mi raccomando poi appoggiamo la "primavera" estiva de sta ceppa. L'occidente che mai un cazzo ha capito darà sostegno e appoggio a movimenti medievali e retrogradi, il cui scopo, dopo avere preso il potere è di metterlo in culo allo stesso "occidente" che li ha aiutati. Quanto a lungimiranza già me la immagino la ministra emma bruttino che in imperfetto arabo (si lo ha studiato per due anni, senza altro cazzo fare, a spese nostre in egitto), convocherà i vari ambasciatori sottanati rappresentando che li trova troppo "invasivi" a casa loro.

Ritratto di bassfox

bassfox

Lun, 29/07/2013 - 09:36

orsù crociati, scatenatevi, siamo in crisi economica, rispolveriamo qualche vecchio cavallo di battaglia!

Ritratto di leggeTREU 196 4luglio1997

leggeTREU 196 4...

Lun, 29/07/2013 - 09:50

mortimermouse..... sei un mito !!!! condivido tutte le tue "analisi" .... ma specialmente quando parli di comunisti di merda !!!!

Ritratto di leggeTREU 196 4luglio1997

leggeTREU 196 4...

Lun, 29/07/2013 - 09:54

W LE BANANE !!!

pietrom

Lun, 29/07/2013 - 10:04

Una cosa indispensabile, in Italia e in Europa, e' quello di abbandonare il principio secondo il quale "la legge e' uguale per tutti". Ottimo a livello teorico, e' un freno che ostacola ogni cambio di direzione nelle politiche che devono essere a favore delle popolazioni originarie. Gli Stati non possono piu' trattare le diverse religioni e i diversi costumi alla pari (cioe' essere indifferenti al problema). Se ci sono fenomeni epocali come imponenti migrazioni, si devono attuare misure di contrasto altrettanto epocali per impedirle o per selezionarle in base a criteri che siano a nostro vantaggio. Ma per realizzare tutto cio' e' necessaria una nuova costituzione in Italia e in Europa, un sistema di tipo maggioritario, presidenziale, eliminando tutta quella classe di burocrati incapaci che hanno colonizzato le istituzioni europee e che non rispondono a nessuno delle loro azioni.

Giapeto

Lun, 29/07/2013 - 10:39

Caro Magdi Cristiano Allam, conosci il detto romano: "divide et impera"? Bè pare che la grande superpotenza di oltre oceano l'abbia preso alla lettera. Il problema degli arabi sono gli loro stessi che si fanno usare e si vendono troppo facilmente per pochi denari.

buri

Lun, 29/07/2013 - 10:43

Ha ragione Magdi Allam nel denunciare l'insipienza politica dell'Occidente nei confronti dell'Islam.ma non c'è rimedio, finché i governanti europei e americani misureranno l'Islam con il loro proprio metro non cìè speranza, forse un giorno si renderanno conto, speriamo che non sia troppo tardi, che il Corano non predica solo una religione ma anche una politica da seguire e da imporre agli infedeli (che saremmo noi)

Ritratto di depil

depil

Lun, 29/07/2013 - 10:51

L'Europa ha massacrato la Jugoslavia bombardandola senza pietà. L'Europa ha bombardato per interessi vergognosamente economici la Libia, cosa vi aspettate da questa Europa?

mila

Lun, 29/07/2013 - 14:20

X depil -L'Europa ha massacrato la Jugoslavia e bombardato la Libia ecc. Sarebbe piu' esatto dire SU ORDINE DEGLI USA e magari dei loro vassalli principali come la Francia. Non esiste l'Occidente, ma l'America con le sue colonie europee (che per essere sinceri spesso peggiorano ancora di piu' le cose), e gli USA fanno la loro politica, anche quando puo' essere esiziale per noi. In questo anche Magdi Allam non e' molto preciso.

mila

Lun, 29/07/2013 - 14:54

X Galaverna -Non si capisce se Lei si augurerebbe che la Chiesa avesse al suo servizio delle "milizie stragiste". Cmq non si preoccupi. Le gerarchie cattoliche vogliono allearsi con l'Islam contro gli occidentali miscredenti e corrotti.