Dal rigattiere di parole: "Lisciardo"

Raro, rarissimo questo sostantivo che, secondo lo Zingarelli, significa “persona che si liscia, vanitoso”

Raro, rarissimo questo sostantivo che, secondo lo Zingarelli, significa “persona che si liscia, vanitoso”. Sulla gran parte dei dizionari antichi viene citato però al femminile, lisciarda, lisciardiera, anche nel peggiorativo citato dal Masi “lisciarderaccia” (dal quale viene combinato ad “accattamori”). Il suffisso -ardo, di origine germanica, contiene già di per sé una connotazione negativa. Giuseppe Aldo Rossi (Le parole, 1993) cita “lisciardosa” che – sottolinea - “costituisce un primato in materia, essendo reperibile unicamente in uno scritto di Bernardino da Siena. Suo significato: donna imbellettata, essendo 'liscio' un nome antico del belletto”.