Russia, scarcerato il blogger Navalny. Ma non può lasciare Mosca

Il blogger russo anti-Putin Alexei Navalny, condannato ieri a cinque anni per appropriazione indebita, potrà attendere l’esito del ricorso di appello fuori dal carcere, ma in libertà vigilata

Alexei Navalny dopo la scarcerazione nel 2013

Il blogger russo anti-Putin Alexei Navalny, condannato ieri a cinque anni per appropriazione indebita, è stato scarcerato stamane, ma non potrà lasciare Mosca. Il tribunale di Kirov ha accolto la richiesta della procura di permettere a Navalny di attendere l’esito del ricorso di appello fuori dal carcere, ma in libertà vigilata.

"Per la verità sono un po' imbarazzato perché prima di me è capitato solo a magistrati coinvolti in vicende di bische illegali di essere rilasciati su richiesta del procura", è il commento tagliente di Alexei Navalny. L’oppositore ha detto di non avere ancora deciso se parteciperà alle elezioni a sindaco di Mosca del prossimo 8 settembre. La sua candidatura ha ricevuto il via libera proprio l’altro ieri, alla vigilia della condanna.

Commenti
Ritratto di marforio

marforio

Ven, 19/07/2013 - 14:45

Che bei tempi democratici viviamo.Putin di al mondo che ti condanna, nella vecchia Urss questo tizio sarebbe stato trovatao stecchito in gorki park.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Ven, 19/07/2013 - 17:49

L'oligarca ex comunista può dormire sonni tranquilli visto che a Mosca può contare su l'apporto dei suoi ex colleghi del KGB per controllare il dissidente.

Ritratto di frank.

frank.

Ven, 19/07/2013 - 19:52

Marforio, ai tempi della vecchia Urss il tuo amico Putin era il capo del KGB!

nalegior63

Ven, 19/07/2013 - 22:51

CORONA FABRIZIO...il fotografo a quanto pare ha fatto qualcosa di peggio se la RUSSIA e democratica come l ITALIA....HA FOTOGRAFATO UN APPARTENETE ALLA MAGISTRATURA PECCATO MORTALE...stronzi ipocriti quelli che parlano male di PUTIN senza prima guardare quello che fanno i nostri EROI del PD/P.C.I.