Ucraina, Mosca minaccia di inviare truppe. Kiev: "Se intervengono è guerra"

L'Ue condanna la decisione russa, mentre si riunisce il Consiglio di sicurezza Onu. Gli Stati Uniti in allarme. Il Senato russo: "Obama ci insulta, Putin richiami l'ambasciatore". Dal Cremlino però avvertono: "L'intervento potrebbe non essere immediato" LIVE CRIMEA

Soldati russi nella città di Balaklava / Fausto Biloslavo

Vladimir Putin ha ottenuto dalla Camera alta del parlamento russo l'autorizzazione all'uso della forza per intervenire in Ucraina: la Russia è così di fatto sull'orlo di una guerra. Putin giustifica la richiesta con l'esigenza di proteggere le minoranze russe e filorusse presenti in Crimea, così come il personale della base navale di Sebastopoli.

Il vicepresidente della camera alta del parlamento russo, Iuri Vorobiov, ha rivolto parole di fuoco verso Barack Obama: "Con la sua dichiarazione che la Russia la pagherà cara per la sua politica, il presidente Obama ha oltrepassato la linea rossa, ha insultato il popolo russo." La commissione esteri della camera alta ha inoltre richiesto a Putin di richiamare l'ambasciatore negli Stati Uniti.

Washington ha risposto facendo sapere di stare monitorando la situazione con estrema attenzione e coordinandosi con i propri alleati militari. Il premier ucraino, Arseni Iatseniuk, ha detto in serata di non credere nell'intenzione di intervenire della Russia, che scatenerebbe "una guerra". Kiev ha chiesto a Ue, Nato e Usa di valutare ogni opzione per difendere la sovranità nazionale ucraina.

Nelle scorse ore, Obama aveva dichiarato: "ogni violazione della sovranità dell'Ucraina sarebbe profondamente destabilizzante. Il popolo ucraino si è meritato l'opportunità di determinare il proprio futuro", aveva avvisato Obama, che ricorda come ogni intervento nella regione, da parte di qualsiasi paese, avrebbe "un costo". Nel tardo pomeriggio, però, da alcune fonti del Cremlino arrivano deboli segnali di quello che potrebbe apparire come un tentativo di gettare acqua sul fuoco: "Il via libera ricevuto dal presidente Putin dal Consiglio della Federazione non significa che il diritto all'intervento armato sarà usato rapidamente", ha spiega il vice ministro degli Esteri Karasin. Tutte le carte tornano così nelle mani di Putin, che potrà scegliere se come e quando intervenire.

Da Kiev Vitali Klitschko, uno dei leader della vittoriosa rivolta che ha deposto l'ex presidente Yanukovich, ha chiesto al parlamento di dichiarare la mobilitazione generale delle forze armate. Alle ore 20 italiane, le 14 di New York, è convocata una riunione d'emergenza del Consiglio di Sicurezza dell'Onu. Fonti delle Nazioni Unite, tuttavia, fanno sapere che sarà "estremamente difficile" trovare una soluzione condivisa.

A Simferopoli, capitale della Crimea, il parlamento della repubblica autonoma è stato circondato da decine di uomini armati, privi di segni di riconoscimento, che hanno posto due batterie di mitragliatrici di fronte all'ingresso dell'edificio. Inoltre truppe russe starebbero tentando di prendere il controllo della base missilistica della Crimea che costituisce la prima linea di difesa contro eventuali raid aerei russi.

Intanto il ministro della difesa di Kiev Igor Peniouk denuncia l'invio di seimila militari e trenta blindati russi nel territorio nazionale ucraino, annunciando lo stato di allerta di tutte le forze armate. Il premier ucraino Arseny Yatseniuk definisce "inaccettabili" questi fatti, ma allo stesso tempo assicura che l'Ucraina "si rifiuta di rispondere con la forza alla provocazione russa".

Dopo l'occupazione del Parlamento, di aeroporti e altri centri nevralgici della Crimea da parte di forze armate che vestono divise non identificabili, ma che sicuramente appoggiano la linea filorussa, lo scontro tra le due anime dell'Ucraina si è trasferito ai vertici delle cancellerie mondiali. Barack Obama ha descritto la situazione come "fluida" e ha assicurato di essere costantemente in contatto con Mosca: il presidente americano ha lanciato un appello a Putin chiedendo alla Russia di aiutare la stabilizzazione e dicendosi molto preoccupato dalle notizie di spostamenti di truppe in Ucraina.

"Gli Stati Uniti saranno a fianco della comunità internazionale per assicurare che ci saranno costi in seguito all'azione militare in Ucraina. Ho detto a Putin che Mosca può far parte degli sforzi internazionali per sostenere un'Ucraina unita", ha concluso Obama parlando nella notte. Il ministro degli Esteri britannico Hague volerà domani a Kiev per un colloquio con il nuovo governo ucraino, mentre Angela Merkel fa sapere da Berlino che "va raccolto l'appello del popolo ucraino alla democrazia." Nella capitale ucraina sarà anche il presidente del Consiglio dei ministri Esteri dell'Ue, Evangelios Venizelos. Questa mattina il vicepresidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha telefonato al nuovo premier ucraino Arseniy Yatsenyuk ribadendo "il forte sostegno degli Stati Uniti per il nuovo governo e il nostro impegno a favore della sovranità, dell'integrità territoriale e del futuro democratico dell'Ucraina" ed esprimendo l'apprezzamento americano per la moderazione dimostrata dal governo di Kiev in questi giorni di concitazione.

Nelle stesse ore, però, il primo ministro del governo filorusso appena costituitosi in Crimea, Sergiy Aksyonov, si è rivolto a Putin sollecitando un intervento stabilizzatore di Mosca: "Tenendo conto della mia responsabilità per la vita e la sicurezza dei miei concittadini, chiedo al presidente russo Vladimir Putin di contribuire a garantire pace e tranquillità sul territorio della Crimea" ha dichiarato Aksyonov parlando alla televisione di stato. Aksyonov ha inoltre annunciato che il referendum che deve decidere l'ampliamento delle autonomie dell'Ucraina verrà anticipato dal 25 maggio al 30 marzo.

Nel frattempo Gazprom, il colosso russo dell'energia, ha fatto sapere che il prezzo del gas venduto all'Ucraina potrebbe aumentare, anche considerato l'enorme debito di 1,55 miliardi di dollari di gas che Kiev continua ad avere nei confronti di Mosca. "Abbiamo buoni rapporti con l'Ucraina, il transito funziona, bisogna solo pagare il gas... Al momento gli arretrati del pagamento ammontano a 1,549 miliardi di dollari", ha dichiarato un portavoce di Gazprom, Serghiei Kuprianov.

La camera bassa del parlamento russo, la Duma, ha intanto chiesto a Putin di "stabilizzare la situazione" in Crimea: il partito di centrosinistra Russia Giusta ha presentato una proposta di legge, che verrà esaminata l'11 marzo, per facilitare la concessione della cittadinanza russa agli ucraini. Per l'assorbimento di nuovi territori basterà un referendum, senza bisogno di trattati internazionali.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 01/03/2014 - 10:29

Vuoi vedere che Putin ci risparmierà l'ennesimo prelievo per il fondo salva stati?

Ritratto di Zio Gianni

Zio Gianni

Sab, 01/03/2014 - 10:36

***Gli Ameri-kani? Anche il loro popolo è stato sottomesso represso ed incancrenito. Disse Bill Clinton (non il buon vino) qualche lustro fa in quel di Roma: "Gli esseri umani vanno tutti INSCATOLATI a prescindere che siano di destra o di sinistra. Purtroppo, ci sono ancora troppi individui che non si riesce ad inscatolare". In Italia è già pieno di idioti messi nelle scatolette come i karciofi lessi. Trattasi di "girini rossi" che odiano tutto e tutti, specialmente sé stessi. Tanto peggio tanto meglio? Sì! Sikura-mente per gli idioti ed imbecilli come essi. Un attimo prima di tirare le loro unte e puzzolenti cuoia malediranno sé stessi per aver gettato la loro inutile esistenza in una fogna piena di letame fetente. Ben gli sta! Kanker sociale che altro non sono!*

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 01/03/2014 - 10:42

bene un degno avversario per il Nuovo Ordine Mondiale, stavolta il GIOCHETTO DI PAGARE E FOMENTARE LE MASSE NON HA FUNZIONATO A DOVERE, GRAZIE A PUTIN FORSE APRIRETE GLI OCCHI SUL PERICOLO CHE CORRETE RIMANENDO CON I MASSONI AI QUALI OBBEDITE.

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Sab, 01/03/2014 - 10:44

vuoi vedere che regiorgio applaude di nuovo?

Ritratto di Svevus

Svevus

Sab, 01/03/2014 - 10:52

Dottrina Roosvelt : Il Pacifico è nostro Dottrina Monroe : L' America è nostra Dottrina Truman : L' Europa con l' Atlantico è nostra Dottrina Obama 1: L' Africa è nostra Dottrina Obama 2 : L' Artico e l' Antartico sono nostri Dottrina Mackinder : L' Eurasia è nostra Ma che bravi questi americani !

Joecasti

Sab, 01/03/2014 - 10:55

Quanta IPOCRISIA da parte dell'occidente (USA ed Europa in primis), quando i kosovari volevano l'indipendenza, l'intergritá territoriale non valeva (il "Kosovo" era da secoli una regione della serbia che col tempo ha assunto una maggioranza etnica kosovara), adesso se la popolazione della crimea con maggioranza etnica russa vuole distaccarsi dall'ucraina non viene tollerato per il motivo dell'integritá territoriale !! Questi politici sono solo dei delinquenti!!

Cacciari_forpre...

Sab, 01/03/2014 - 10:59

C'è un signore- si fa per dire - che per vent'anni ha vissuto in questo paese di credito elettorale per il semplice fatto di urlare nelle piazze contro i comunisti italiani lo slogan LIBERTAAAA'..salvo poi andare a fare merenda dal suo migliore amico Vladim...E ora che l'Ucraina grida LIBERTAAA',il caro amico non solo li occupa ma gli taglia pure la canna del Gas...

Cacciari_forpre...

Sab, 01/03/2014 - 11:00

C'è un signore- si fa per dire - che per vent'anni ha vissuto in questo paese di credito elettorale per il semplice fatto di urlare nelle piazze contro i comunisti italiani lo slogan LIBERTAAAA'..salvo poi andare a fare merenda dal suo migliore amico Vladim...E ora che l'Ucraina grida LIBERTAAA',il caro amico non solo li occupa ma gli taglia pure la canna del Gas...

Ritratto di padania

padania

Sab, 01/03/2014 - 11:08

I saccheggiatori americani &co distruggono intere economie commettono genocidi pagano mercenari contractor x alimentare guerre civili in paesi con presidenti regolarmente eletti hanno distrutto l'Iraq invaso l'Afghanistan distrutto la Libia x non dimenticare l'America latina ora hanno scatenato questo casino nel cortile della Russia con la reazione prevedibile

Ritratto di Civis

Civis

Sab, 01/03/2014 - 11:11

Siamo ancora in tempo a mettere in cantiere 5 centrali nucleari per sostituirne altrettante a carbone e a gas, risparmiando così sull'inquinamento da CO2 (variazioni climatiche), da polveri (decine di migliaia di morti l'anno), sui costi della Sanità e sulle ferite all'ambiente previste dalla realizzazione dei grandi sistemi di accumulo di giorno della ormai elevata quantità di energia fotovoltaica prodotta a singhiozzo.

mario massioli

Sab, 01/03/2014 - 11:12

il secolo scorso, il PAPA,ha consacrato la russia,al cuore IMMACOLATO dELLA MADONNA. Mi sembra che attualmente la russia sia un baluardo contro questa europa non dei popoli ma delle elitte FINANZIARIE, CHE CI STANNO DISTRUGGENDO. CLICCATE ME-MMT è LA MAROECONOMIA CON 100 ANNI DI STORIA, DIVULGATA IN ITALIA DAL GIORNALISTA PAOLO BARNARD.

Ritratto di Manieri

Manieri

Sab, 01/03/2014 - 11:12

La Russia è l'unica e ultima speranza dell'Occidente libero. Chi l'avrebbe mai detto.

puntopresa10

Sab, 01/03/2014 - 11:22

caro putin, mi stai simpatico,forse hai anche ragione,ma ti stai infilando in un cul de sac.in crimea non ci sono solo i russi,ma ci sono anche i tatari e altre etnie che vedono i russi come il fumo negli occhi e poi sei vicino al caucaso,ceceni per ricordarti.aumenti il gas a questi poveri ucraini che non hanno neanchegli occhi per piangere,bene,ma come fanno a pagarti,gli invadi,ma non ti ricordi l'afganistan.constato come sempre l'arroganza di personaggi come te e posso accumunarti ad altri pirloni tipo erdogan in turchia,maduro in venezuela,per non parlare della corea del nord.

Ritratto di huckleberry10

Anonimo (non verificato)

giovanni951

Sab, 01/03/2014 - 11:26

insomma, gli americani possono intromettersi in tutto il mondo perché "é per la libertà", se la fanno gli altri é occupazione e minacciano sanzioni e bla bla bla. Naturalmente i codardi eurabici gli vanno dietro.

ilfatto

Sab, 01/03/2014 - 11:26

è spettacolare vedere come i bananas diventano tutti filocomunisti...l'ucraina è uno stato sovrano in fase di invasione da parte dell'amichetto di dacia del VECCHIO condannato! ma il pericolo comunista non vi spaventa più?

Fracescodel

Sab, 01/03/2014 - 11:46

Attenzione: gli USA non sono cosi' stupidi. USA e EU hanno promosso questo colpo di stato in Ukraina sapendo che la Russia avrebbe reagito. Questi porci nei nostri governi occidentali, questi vigliacchi al soldo del potere bancario-corporativo stanno portando il mondo verso una nuova grande guerra. Le banche finanziano le guerre, finanziano le ricostruzione, finanziano le nazioni che vincono e che perdono....la gente muore. Pochi si arricchiscono, quasi tutti soffrono. Questa volta pero' la STORIA E' CHIARA...I CATTIVI SONO USA ed EU; o meglio, i criminali banchieri SIONISTI che controllano una Casta di politicanti venduti e traditori. Meritano tutti la pena capitale, a cui sono contrario...tranne in questo caso estremo di maligno. Ed i giornalisti si vergognino; invece di dire come stanno le cose, da vigliacchi fanno propaganda ipocrita e falsa.

Ritratto di ersola

Anonimo (non verificato)

Cacciari_forpre...

Sab, 01/03/2014 - 11:48

C'è un signore- si fa per dire - che per vent'anni ha vissuto in questo paese di credito elettorale per il semplice fatto di urlare nelle piazze contro i comunisti italiani lo slogan LIBERTAAAA'..salvo poi andare a fare merenda dal suo migliore amico Vladim...E ora che l'Ucraina grida LIBERTAAA',il caro amico non solo li occupa ma gli taglia pure la canna del Gas...I parenti te li trovi ma gli AMICI te li scegli..solo se sono...un po' simili a TE!! Meditate gente meditate...

Fracescodel

Sab, 01/03/2014 - 11:54

Mai avrei pensato di lodare la Russia, visto che sono di destra e fino a poco tempo fa amante degli USA (prima del 2001 e prima di iniziare ad informarmi seriamente di politica ed economia italiana ed internazionale)...ma le porcate, i crimini manifesti a partire dall'illecita guerra contro l'Iraq per finire con questa ingerenza e colpo di stato pilotato alle porte della Russia in Ukraina, non puo' che far gridare "BLOODY MURDER" e resta la sofferente constatazione che il mondo oggi e' in mano ai cattivi, cioe' USA/Israele/EU ed i banchieri che li comandano; e questo a scapito di tutti i popoli, gente trattata come bestie da sfruttare e plagiare a piacimento. Addirittura si e' scoperto che gli USA e la GB spiavano i cittadini mondiali attraverso le webcams nei compiuters... sopprusi criminali che un tempo avrebbero visto i colpevoli arrestati e la gente inferocita prendere posizioni dure e concrete; oggi aime', siamo EFFETTIVAMENTE SOTTO DITTATURA TIRANNICA, NOI!

pc64

Sab, 01/03/2014 - 11:58

Ho diversi conoscenti, sia in Ucraina che in Russia, da quello che mi hanno detto la situazione e' molto ingarbugliata, e difficilmente si potrà salvare l'integrità dell'Ucraina. Del resto, il nome stesso significa "Terra di confine", e come tale e' sottoposta a tensioni molto forti. Gli ucraini occidentali vogliono tutti o quasi andare nella comunità europea. Hanno sempre avuto una forte componente autonomista, fin dal crollo dell'impero zarista nel 1917. Le province orientali, che sono quelle più ricche, sia per la presenza di materie prime che di industrie, sono filo-russe. Potrà non piacerci, ma è così. Infine, la Crimea non vuole proprio stare in Ucraina, se non con una larghissima autonomia che il nuovo governo ucraino sembra stentare a riconoscere. In tutto questo si inseriscono gli Stati Uniti e la Germania. Mi pare che quest'ultima usi la comunità europea per espandere il suo "lebensraum". Hitler lo voleva fare con le armi, la Merkel con i soldi, anche i nostri se serve. Qualcuno ha provato a dare un'occhiata alla cartina geografica dell'Europa orientale? Mi pare che inizi ad essere un po' troppo vicina a quella di fina anni '30. Forse bisognerebbe ricordare a frau Merkel di non esagerare, e di non stuzzicare il can che dorme.

Ritratto di illuso

illuso

Sab, 01/03/2014 - 12:05

L'Ucraina deve essere divisa, la parte abitata dalla stragrande maggioranza dall'etnia russa deve fare da se. Diamo dignità e autodeterminazione ai popoli cazzo.

ritardo53

Sab, 01/03/2014 - 12:16

Su RE GIORGIO usa la tua prerogativa (DI PARTE)di inviare carri armati Italiani contro la Crimea, tanto ne sei un accanito sostenitore nell´uso dei carri armati.

lamwolf

Sab, 01/03/2014 - 12:17

La prepotenza russa con l'invio di militari senza distintivi di riconoscimento viola i trattati di Ginevra. Ogni soldato deve essere riconosciuto. Questo è il komunismo.

aitanhouse

Sab, 01/03/2014 - 12:29

46 milioni di abitanti su un territorio il doppio dell'italia senza un sistema industriale , produttori di nulla solo di una disordinata emigrazione nei paesi dell'europa comunitaria,aiutati economicamente dalla russia per il passaggio di metanodotti ed oleodotti della gazprom, nel complesso un paese russo dipendente, scopre all'improvviso la sua vocazione europeista e decide di voltare le spalle a chi fino ad ora ha sovvenzionato la loro sopravvivenza. Non vogliamo entrare nei rapporti fra i due stati ex URSS, anche se bisogna riconoscere che la russia post comunista è presente per ragioni strategiche sul mar nero ucraino e quindi sicuramente non intende abbandonare quelle zone dove è di stanza una sua flotta destinata al controllo di una delle aree più turbolenti quale la regione caucasica. Quali ragioni avranno indotto i neo europeisti ucraino ad accarezzare più da vicino il progetto eu sembrano chiare: liberare la circolazione di uomini nell'ambito unione e soprattutto offrire agli imprenditori del continente mano d'opera a basso prezzo,attrattiva importante per creare un tessuto industriale in un paese forse il più arretrato dell'ex area comunista.Nel comprendere le ragioni russe perchè l'ucraina non debba essere sottratta alla sua influenza, non giustifichiamo l'interventismo che mostra l'amministrazione americana in una situazione così delicata per i rapporti fra est ed ovest in una parte dell'europa di importanza strategica rilevante. L'ucraina può diventare un terreno di scontro che mette a repentaglio la stabilità mondiale già fortemente provata da una crisi economica che non vede la sua fine.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 01/03/2014 - 12:29

Zio Gianni si e' alzato col piede sbagliato stamattina, sbarella a ruota libera, e va pure fuori tema. Cos'e', anche stanotte nisba? Toh! vediamo se ti viene uno sciuppun di fegato: Viva la dittatura del proletariato, Viva la nazionalizzazione dei mezzi di produzione, viva MARX, Trotski, e Lenin, Fidel e il Che, abbasso la borghesia e i capitalisti, e pure i fascistoni incontinenti come Zio Gianni! (firmato PRAVDA!!) "Lasciate la paura del rosso al bestiame e corna!" Risata!!!!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 01/03/2014 - 12:33

Come mai USA e GB non sono ancora intervenuti? Eppure un accordo quadrilaterale con Russia e Ukraina firmato da Yeltsin, Clinton e Major 20 anni fa', obbliga USA/GB all'intervento immediato in aiuto dell'Ukraina in caso di invasione Russa! Coraggio!

Ritratto di Markos

Markos

Sab, 01/03/2014 - 12:43

Cacciari_forpre... LA META DEGLI UCRAINI SONO RUSSIIIIII CAPITOOOOO , ORA VECCHIO COMPAGNO VAI A SEDEDERTI SUL MANICO DELLLA SCOPA , LA SCOPA IN VERTICALE MI RACCOMANDO ..

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 01/03/2014 - 12:46

Si puo' dire cio' che si vuole, ma Yanukovich era stato eletto (come Morsi peraltro). Se ha commesso crimini venga arrestato e processato, ma un colpo di stato e' un colpo di stato, e questo ne e' uno bello e buono. Putin non e' una mammoletta (tranne che il suo compare Pregiudicato) ma chi pensa che possa rinunciare alla flotta sul Mar Nero e all'egemonia su un Paese cosi' strategico e' un ingenuo.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 01/03/2014 - 12:47

Forse il Mondo e' arrivato al punto giusto per una bella purga, e i governanti in questione hanno fatto esattamente quel conto, cacciandosi in una situazione del genere, che non puo' portare che alla guerra totale.

Ritratto di Markos

Markos

Sab, 01/03/2014 - 12:50

ilfatto - COMPAGNO STATALE POSA UN ATTIMO LA DENTIERA E ASCOLTA , LA META DEGLI UCRAINI SONO RUSSI SE FANNO UN REFERENDUM LA META DELL'UCRAINA VA CON LA RUSSIA E L'ALTRA META VIENE SUBITO IN ITALIA VISTO CHE IL TUO COMPAGNO CARTONE ANIMATO VUOLE DARE 1200 EURO ATUTTI . . . PUTIN TI E' ANTIPATICO PERCHE DETESTA I FINOCCHI ? LA TUA CATEGORIA ?

Ritratto di Zio Gianni

Zio Gianni

Sab, 01/03/2014 - 12:54

***Putin? L'ultima chance per fermare gli invasori ladri di risorse economiche con la scusa di portare la democrazia mentre il risultato, sotto gli occhi di tutti, è di far morire di fame gli altri popoli oltre che ucciderli e rendere invalidi permanenti milioni di innocenti.*

luigi civelli

Sab, 01/03/2014 - 12:58

L'amico Putin non vuole essere da meno di Chruscev e Breznev,che tanto amore dimostrarono nei confronti degli Ungheresi e dei Cecoslovacchi, e,animato da puro sentimento di fratellanza e solidarietà,invia soldati e mezzi blindati in Ucraina:commovente.

luigi civelli

Sab, 01/03/2014 - 13:04

Smascherati i Komunisti!Da tanto tempo ci si domandava dove fossero finiti i Komunisti italiani:ora lo sappiamo,sono fra i sostenitori del Grande Liberale Silvio e del suo amico Putin.

Fracescodel

Sab, 01/03/2014 - 13:04

@lamwolf incredibile quello che dice, in un momento storico dove USA/Israele/EU guidati da burattini del potere bancario hanno intentato con successo un colpo di stato mondiale, con guerre illecite in giro per il mondo, ingerenze politiche e finanziarie perfino nei paesi alleati come l'Italia, e con usurpazioni delle Costituzioni nazionali e dei diritti umani in giro per il mondo....lei va a parlare di violazioni da parte dei Russi che loro malgrado sono COSTRETTI (dopo esser stati meritevoli dell'apertura storica e della distensione con l'Occidente con l'Unione Sovietica) a dover difendere i propri interessi e le proprie aree di influenza geopolitica? Faccia il piacere e chiami questi soldati senza distintivi "CONTRACTORS"; proprio come fanno gli USA mentre sfasciano mezzo mondo! Ed un consiglio, prenda atto che il mondo non gira come crede lei, altrimenti non direbbe certe idiozie!

TruthWarrior1

Sab, 01/03/2014 - 13:06

@Manieri: lo disse Edgar Cayce, il grande veggente americano, nel 1938. Se ci vuoi credere. @ Francescodel: hai riassunto perfettamente come stanno le cose nel mondo. L'arrogante abbronzato inquilino della White House dovrebbe cominciare a tremare. I russi non scherzano stavolta; si preparano per la terza guerra mondiale ormai da 3 anni.

tormalinaner

Sab, 01/03/2014 - 13:18

Gli Ucraini se la sono cercata! Vogliono entrare in Europa nella tirannia "gender"... e allora devono pagarne il prezzo. Rinpiangeranno di avere detto no a Putin, comunque se parte della nazione vuole andare con la Santa Russia fanno bene a dividersi!!

L'Anonimo

Sab, 01/03/2014 - 13:25

@lamwolf – Neppure utilizzare le ONG per organizzare colpi di stato è lecito. Neppure fornire armi ai rivoltosi è lecito. Tante cose fatte in Ucraina (e in altre parti del mondo) dall’accoppiata USA&UE non sono lecite. Mi pare che la partita, come qualche anno fa capitò in Georgia, la abbiano iniziata altri, non i russi. Ora non si può invocare la Convenzione di Ginevra se, a forza di stuzzicarlo, l’Orso si è svegliato ed è di cattivo umore. A volte, a fare i dritti, si prendono legnate.

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 01/03/2014 - 13:41

1...10....100...1000 Putin finalmente uno con i coglioni, e andassero a fan culo tutti quelli che vogliono l'Ucraina in Europa assieme all'Europa stessa. L'Ucraina in Europa vorrebbe dire 75 miliardi di euro di debiti per una nazione in bancarotta da risanare. Ecco perché gli ucraini si vogliono definire europeisti.

ilfatto

Sab, 01/03/2014 - 13:42

@Markos...stai calmo tovarich..o ti prendi una coccola! dai armati e parti su che faccio anche una colletta...non hai la benché minima idea di che casino può scoppiare li in Ucraina..ma che te lo dico a fare tanto NON capisci..cmq dai metti il colbacco, prendi la balalaika e avviati...su bello va...e sbrigate pure

XyXyXy

Sab, 01/03/2014 - 13:50

Mandiamo una vagonata di soldi all'Ucraina e apriamo le frontiere a 5 milioni di badanti.

marco m

Sab, 01/03/2014 - 13:56

Bello vedere tutti quelli che, giustamente, criticano Napolitano per l'appoggio, poi rinnegato, che diede all'invasione russa della Repubblica Ceca, oggi plaudono e appoggiano l'invasione russa della Repubblica Ucraina

Cacciari_forpre...

Sab, 01/03/2014 - 14:00

ALLERTATI GLI ESERCITI DI SILVIO...sigh!

Ritratto di laisa1942

laisa1942

Sab, 01/03/2014 - 14:11

la Crimea vuole restare con la Russia, e quel leftist fanatico di obama farebbe meglio a tacere e guardare i suoi confini e quello che accade alla frontiera col Messico! Ovviamente questa e' una situazione tipo 'primavere arabe', interferenze straniere a sobbillazione , la maggioranza della gente se ne frega di chi sia l'alleato...: l?EU li fa sognare di trovare i soldi per strada senza lavorare..., poi se ne accorgeranno che era meglio quando era peggio !Da notare che i conservatori , tutti i conservatori del mondo, sono adesso anti americani e ammirano Ptin che rappresenta meglio i valori tradizionali ! C'e' da riflettere su questo mi pare, ma pochi lo fanno !

marco m

Sab, 01/03/2014 - 14:39

Laisa1942 quindi secondo lei i repubblicani, I tory, la cdu, etc ammirano Putin? Oppure sta parlando del parlamento ugandese o di quel genere di conservatori lì? Le sarei grato se potesse fornire esempi di questo appoggio

alberto_his

Sab, 01/03/2014 - 14:41

L'intervento dei soldati russi in Ucraina è effettivamente un'ingerenza pesante, su questo Obama ha ragione. Peccato che le ingerenze esterne siano iniziati proprio da USA e UE, i rappresentanti delle cui istituzioni sono anche arrivati a visitare il paese incitando alla rivolta; immaginate una cosa del genere fatta da russi, iraniani o cinesi negli USA o in Germania... Questo senza ricordare gli interventi pelosi degli USA nel cortile di casa (America Latina), Iraq/Kuwait, Vietnam, ecc.. Importante la tempistica: il passo decisivo verso la destituzione di Yanukovich è arrivato durante le olimpiadi di Sochi, con l'esercito russo impegnato a garantirne la sicurezza (ricordate il mefistofelico Bandar?) e i riflettori del mondo puntati proprio sul paese euroasiatico. Importante anche il ruolo di sponda fatto dalla Polonia, simile a quello esercitato dalla Turchia nell'affaire siriano; è significativo che il maggiore promotore della strategia russofoba, Zbigniew Brzezinski, sia proprio di origini polacche. Scritto questo Putin fa sul serio nel proteggere i propri interessi in Ucraina; l'esercito farà la sua parte, Gazprom la propria. Kiev, nel caso di un accordo con l'UE, si stringerebbe il cappio al collo: senza quattrini, con gli strozzini dell'FMI in agguato, le tubazioni del gas russo che potrebbero svuotarsi e una denuncia da 3 miliardi di euro da parte della Cina per la mancata consegna del grano pattuito, l'area filo europea si troverebbe con ben più di un piede nella fossa.

Dany

Sab, 01/03/2014 - 14:55

e ti pareva che non ci fosse il solito imbecille che cita come sempre a sproposito Israele !!!!! Disonestà intellettuale o semplice imbecillità ?

82masso

Sab, 01/03/2014 - 15:32

Attenzione attenzione, gl'appartenenti all'esercito di Silvio sono tenuti entro e non oltre le 24 h ad adunarsi nella più vicina caserma d'appartenenza e, dopo breve addestramento, saranno spediti, tramite rotaia, a combattere sotto il vessillo dell'armata di Putin per l'amata patria Russia.

oasicarlos

Sab, 01/03/2014 - 15:37

Pro e contro tutti...si legge di tutto qua...naturalmente c'è anche sempre di mezzo Silvio. Io penso che Usa, UE, e Russia + Cina India e anche Brasile sono tutti covi di serpi dove non è il caso di metterci le mani. Se siamo intelligenti ne stiamo fuori e chiediamo che non ci siano ingerenze di UE e Usa, ma anche della Russia...si arrangino tra di loro gli (ukraini), quando avranno finito sapremo chi governa e ci saranno aiuti umanitari e soldi da dover dare. Ma leggendo i commenti dubito sulla nostra intelligenza.

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Sab, 01/03/2014 - 15:43

Credete che Putin sarebbe rimasto fermo? La bionda sulla sedia a rotelle ha annunciato che nell'Ucraina sarà abolita la lingua russa e che altre repubbliche post-sovietiche devono ribellarsi, un autentico atto di guerra nei confronti di Putin e la Russia che, intendiamoci, non ha fatto nulla contro il popolo ucraino, anzi, ha versato 15 miliardi di dollari e in più a dimezzato la bolletta. Questa è la colpa di Putin? A me non pare: mi pare, invece, che lorsignori, alla luce anche di una crisi economica devastante che sta facendo crollare il loro impero, anche se non ce lo dicono, si sono messi in testa di fare come Roma mentre stava lasciando le penne: la guerra! Cosa accadde? Orde di barbari sconquassarono l'Impero, il glorioso Impero dei Cesari (Impero, non imperialismo come quello a stelle e strisce). Ma Putin è preparato ed è consapevole che i 'barbari' di oggi si chiamano CINESI! Un miliardo e mezzo di uomini pronti a invadere l'Occidente. Si è ora creato un precedente: il governo ucraino fu eletto da elezioni democratiche. Quindi oggi non vengono rovesciati solo i dittatori ma anche i governi eletti democraticamente. Bene! Ne prenderemo atto. Questa è la dimostrazione che la democrazia è un'utopia e che tutto ha relazione con la 'forza' e la volontà di potenza, come diceva Nietzsche. Pertanto non date la colpa a Putin: egli è consapevole che lorsignori sono arrivati a rovesciare anche le democrazie pur di depredare il mondo intero. Il piano di annettere l'Ucraina all'Europa (leggasi NATO)non può esserci. Prepariamoci a un'Europa di secessioni. Da oggi anche la Lega può tornare a urlare 'ROMA LADRONA', non certo per il decreto.

Ritratto di qwertyfire

qwertyfire

Sab, 01/03/2014 - 15:47

gli esportatori seriali di demorazzia andranno a piangere all'Onu agitando una bottiglia di varecchina e dicendo che i russi hanno usato le armi chimiche.

Raoul Pontalti

Sab, 01/03/2014 - 15:56

Ottimo il commento di alberto_his. Gli errori europei, e della Merkel in testa, vengono al pettine e nel momento meno adatto. Il disco verde tedesco all'adesione dell'Ucraina alla UE ora è tardivo e la crisi di quel paese sarà pesante anche sul piano economico e non basteranno i sussidi UE. Putin d'altro canto deve in realtà solo scongiurare l'adesione dell'Ucraina alla NATO, mentre non è in vista per molti lunghi anni l'ingresso nella UE. Sottrarre la Crimea o altri territori all'Ucraina è controproducente per Putin: la restante parte degli Ucraini si schiererebbe a spada tratta con la NATO, meglio mantenere forti le posizioni dei russofili depurati degli incompetenti alla Yanukovich.

Ritratto di Kasparov77

Kasparov77

Sab, 01/03/2014 - 16:11

Allora non sono solo i defunti comunisti ad 'abbracciare fraternamente' come ai tempi dell’Ungheria. Anche l’amichetto Putin fa le stesse cose… Mandiamo il cavaliere a fare i servizi sociali in Ucraina, così aiuterà di persona l‘ex capo del KGB a portare un po’ di libertà ai ‘fratelli’. A proposito il Giornale censura più della Pravda (quella attuale). 16:10

oasicarlos

Sab, 01/03/2014 - 16:12

La posizione ufficiale del nostro governo composto da giullari di palazzo e dei ministri competenti in materia quale è? Ad oggi non sento alcun commento, troppo presi da correre dietro alle poltrone europee per le prossime elezioni. Ma anche l'opposizione mi sembra latitante su questo argomento. E M5S? Mi piacerebbe conoscere la loro proposta di soluzione del caso, visto che ne hanno sempre una quasi mai praticabile.

pc64

Sab, 01/03/2014 - 16:19

Per quelli che allegramente parlano di "libertà per l'Ucraina" e di gravi ingerenza della Russia. D'accordo col dare agli ucraini occidentali la possibilità di entrare nella UE, ma non si può non tener conto ne' della volontà delle province orientali filo-russe, ne' tantomeno della volontà della Crimea. Il 70% degli abitanti della Crimea sono RUSSI. La Crimea è SEMPRE stata una repubblica autonoma, e solo a metà degli anni '50 del '900 l'ucraino Kruscev la rese parte dell'Ucraina. L'intervento militare russo, se veramente ci fosse, sarebbe un'ingerenza. Ma allora dovremmo fare mea culpa per il Kosovo, dove abbiamo sostanzialmente appoggiato militarmente gli indipendentisti.

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 01/03/2014 - 16:34

Il problema credo che sia il controllo del Mare di Azov, dove sicuramente ci saranno le basi navali militari russe. Il controllo della Crimea impedirebbe a chiunque di andarli a disturbare senza il loro permesso, rendendo sicura tale zona alle loro navi. Probabilmente c'è anche il propblema del controllo del gasdotto che dalla Russia passa per l'Ucraina. Gli ucraini avranno sicuramente i loro diritti nazionali ma anche i russi, dopo decenni di loro presenza militare locale, non possono ignorare la situazione e far marcire la loro sicurezza nazionale e economica. Penso che sia il caso di non andare a impicciarsi, come fa invece gli USA. Sono problemi loro ed è giusto che vengano risolti anche con la forza. Qui non è il caso di parlare di diritto o di altre scemenze fatue.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 01/03/2014 - 16:38

In fatto di política e personaggio Putin batte Ubama .10-0 In fatto di democrazia , il pseudodemocrato anche se premio nobel non ha niente da insegnare al Russo Putin.

Atlantico

Sab, 01/03/2014 - 16:42

Il prendere a giustificazione il dover difendere le minoranze russe e filorusse diventa impossibile non pensare a Hitler, all'Austria e ai Sudeti.

Atlantico

Sab, 01/03/2014 - 16:46

L'utilizzo di truppe senza emblemi di riconoscimento della nazionalità, come sta facendo lo zar russo-asiatico Putin, viola tutte le convenzioni. Si conferma che chi è nato comunista non può morire in altro modo.

lamwolf

Sab, 01/03/2014 - 16:55

@ Fracescodel: Se il mondo dovesse girare come vorrebbe lei allora di idiozie ce ne sarebbero in abbondanza. Non è così e se si da un'occhiata intorno capirebbe che le sue sono e stanno diventando per fortuna dell'umanità così poche che presto sarete un ricordo.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 01/03/2014 - 17:18

Il loro obiettivo è rimettere sul trono il compare del nostro pregiudicato: Yanukovich!!!!!!! Stesso stile di vita alle spalle del proprio popolo. Il nostro ci ha fegato 300 milioni di euro e per poco non ragalava a Mediaset le frequenze televisive valutate intorno al miliardo di euro ....

roseg

Sab, 01/03/2014 - 17:22

Chissa se questa volta Re Giorgio ha visto i carri armati ... meglio che si sbrighino la faccenda tra di loro. A meno che il nobel per la pace americano non ci metta lo zampino,gli è andata male in Siria,una guerrettina in Crimea non sarebbe male...

alberto_his

Sab, 01/03/2014 - 17:23

@Atlantico: da quanti anni si giustificano le sortite di USA e Israele? Quante leggi e convenzioni hanno violato? Nessuno ha mai scomodato la buon'anima di zio Adolfo in quei casi. Detto questo non è che la mossa mi Putin mi faccia impazzire, ma non credo avesse scelta stante le probabili conseguenze a breve e medio termine. @Stock47: la base alla quale maggiormente tengono i Russi è quella strategica di Sebastopoli sul Nero, quella che consente loro l'accesso al Mediterraneo. E' vero che il gasdotto può essere un'arma contro l'Ucraina, ma è anche vero che tramite esso alimenta i Clienti europei (quelli che pagano a differenza dell'Ucraina), per cui quella sarebbe un'arma a doppio taglio. La Germania in particolare dovrebbe preoccuparsene un bel pò stante la dipendenza da quel gasdotto così come dal North Stream. Su South Stream e TAP invece la partita EU/Russia è ancora aperta.

L'Anonimo

Sab, 01/03/2014 - 17:27

@Atlantico. Mentre secondo Lei è ovviamente legale sobillare rivoltosi per rovesciare un parlamento e un governo regolarmente eletti in Ucraina? Naturalmente è permesso utilizzare ONG per occupare i mass-media, per destinare fondi all'addestramento di movimenti paramilitari e fornire loro armi. Tutto quanto scrive è molto confuso o forse semplicemente legato a propagande datate e superate. Se Putin è comunista, allora i nostri governanti della prima repubblica erano pressoché tutti fascisti, perché avevano posseduto o la tessera o aderito a organizzazioni. Se la Crimea la associa ad Austria e Sudeti, mi chiedo a cosa associa Kosovo, primavere arabe, rivoluzioni arancioni, Iraq e tutte le altre porcate statunitensi in giro per il mondo... quello non è imperialismo? non è neocolonialismo? Poi ognuno la vede come vuole, ma pare che Lei tifi per i massoni, per la globalizzazione a stelle e strisce e per coloro che hanno creato tutte le ultime crisi finanziarie per fregare quattrini alla povera gente.

mila

Sab, 01/03/2014 - 17:27

@ puntopresa -Putin sta prendendo decisioni pericolose? E' probabile, chiunque si oppone ai piani perfidi della superpotenza americana rischia. Pero', dovrebbe forse rinunciare a difendere i compatrioti che vivono in Crimea? Non tutti sono vigliacchi come gli Americani, che fuggirono dal Vietnam, mentre i Sudvietnamiti, loro alleati fino al gorno prima, si aggrappavano al recinto intorno all'ambasciata americana pregando di non essere abbandonati. PS. La Crimea e' stata data all'Ucraina con l'inganno dall'ucraino Krusciov.

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Sab, 01/03/2014 - 17:29

@padania, ti assicuro che di tutte le porcate che fa il governo americano, non c'è quella del uso di mercenari free... Hanno già i loro e ne hanno anche tanti. Poi sono il primo a non sopportare barak saddam ussein o' bamas... Tutt'altro discorso è da riferirsi alla popolazione usa, la maggior parte delle persone che ho incontrato era adorabile, contractors inclusi. Quanto alla questione, ho una ammirazione smodata per Putin.. Un grande!

fabio55

Sab, 01/03/2014 - 17:41

a morte l omofobo putin e chi lo difende

mila

Sab, 01/03/2014 - 17:47

@ dobermann -Sono abbastanza d'accordo, eccetto che per il paragone con l'Impero Romano. Nella decadenza, i Romani non andavano molto in cerca di guerre; le subivano. E poi quello era un Impero, quello Americano no. Infatti i veri Imperi possono comandare ai sudditi, magari anche sfruttarli, ma devono difendere le frontiere. Vediamo come l'America difende le frontiere dei Paesi europei soggetti, in particolare dell'Italia, che, secondo il Dipartimento di Stato Americano, non fa abbastanza per accogliere e mantenere profughi da tutto il mondo.

mila

Sab, 01/03/2014 - 18:07

@ alberto-his -Sostanzialmente sono d'accordo. Anzi, direi che i Russi qui non hanno proprio scelta, e spero che riescano a salvare anche la parte orientale dell'Ucraina, sia per salvare i suoi abitanti dal governo di Kiev, sostenuto da Americani con delirio d'onnipotanza e da neo-nazisti locali, sia per evitare di avere missili della NATO ai confini. Naturalmente non sono d'accordo sul suo tirare in ballo sempre Israele o la finanza ebraica. Purtroppo le banche sono ebraiche, ma anche cristiane o islamiche, o meglio atee. E Israele qui che cosa c'entra? Non per giustificarli sempre, ma gli Israeliani, se potessero, magari attualmente cercherebbero di smarcarsi un po' dalla politica USA. Ma probabilmente non possono, come noi.

marghera

Sab, 01/03/2014 - 18:22

Cosa ne dice l'amico Berlusca?

oks11

Sab, 01/03/2014 - 18:28

x milla,Ma che cavolo sta dicendo?che giusto che Putin difenda russi che vivono in Crimea facendo scopiare una guerra?e chi dovrebbe difendere tatari e ucraini. Maaaaaaaa.la roba da matti

Raoul Pontalti

Sab, 01/03/2014 - 18:35

Il bastone del morto che parla (Stock47) non sa dove sia e come sia fatto il mare di Azov (e tantomeno cosa significhi il suo nome...) ma ha una tastiera da masturbare (qualcuno gliela porti via!) e si inventa basi navali nel mare meno profondo del mondo(Azov viene dal turco asof che signifca appunto basso, poco profondo e infatti la profondità max è di 13 metri e quella media di un solo metro) dove tutte le grandi unità resterebbero incagliate. Esiste una base per servizi di supporto della marina russa a Taganrog ove l'acqua è profonda 6 metri ma nel piccolo porto si rinvengono, e raramente, solo unità militari leggere, mentre i porti di Azov e Rostov sul Don sono fluviali. La flotta russa con relativa aviazione di marina e anche fanteria di marina ha basi a Sebastopoli, Balaclava e altre località della Crimea però sul Mar Nero (oltre ovviamente a basi sul suolo russo nella regione di Krasnodar, a Novorossiysk soprattutto, e anche in Abkhazia, regione proclamatasi indipendente dalla Georgia e filorussa).

Ritratto di michageo

michageo

Sab, 01/03/2014 - 18:37

cito:"A Simferopoli, capitale della Crimea, il parlamento della repubblica autonoma è stato circondato da decine di uomini armati, PRIVI DI SEGNI DI RICONOSCIMENTO , che hanno posto due batterie di mitragliatrici di fronte all'ingresso dell'edificio. Secondo le convenzioni internazionali, in caso di un conflitto armato, soldati privi di segni di riconoscimento, possono essere passati subito per le armi......Io penso che Putin abbia qualche grosso problema interno da risolvere, e come da manuale, prepara una guerricciola nazionalista e fratricida in puro stile balcanico per distogliere l'attenzione...a pensar male.....

CONDOR

Sab, 01/03/2014 - 18:40

X ATLANTICO: non fare paragoni con HITLER, perchè qui i nazisti, sono porprio tra le fila dei rivoluzionari golpisti. Informati un po' su chi sono gli ultranazionalisti che hanno preso in mano la rivolta e inorridisci. Alcuni paesi europei hanno fomentato e aiutato la rivolta armata messa in atto dal partito neonazista ucraino! Ma sveglia!! E poi nella

DIAPASON

Sab, 01/03/2014 - 18:44

Effetti collaterale dell' accozzaglia europea.

Ritratto di qwertyfire

qwertyfire

Sab, 01/03/2014 - 18:58

proponiamo a Putin di annettersi l'Italia, se vuole uno sbocco sul mare. In cambio chiediamo di cambiare tutti quelli che sono a stipendio dello stato e di terminare la Salerno Reggio Calabria.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 01/03/2014 - 19:03

Grande Putin.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 01/03/2014 - 19:13

gli USA usano l'Ucraina come cuneo tra l'Europa e la Russia. Perché Russia ed Europa unite sarebbero la loro fine. Da questo punto di vista, la loro strategia ha funzionato. Ma del resto l'Europa è schiava dei potentati finanziari angloamericosionisti

Ritratto di Situation

Situation

Sab, 01/03/2014 - 19:45

chiedo la cittadinanza RUSSA.

Ritratto di lordvader

lordvader

Sab, 01/03/2014 - 20:18

Obama non si preoccupi tanto di quello che succede sotto il naso di Mosca e si guadagni il suo Nobel per la Pace almeno stando zitto e senza gettare benzina sul fuoco. Ad ogni modo, gli USA saranno contentissimi se scoppia una guerra perche' troveranno nuove giustficazioni per scatenare i marines da qualche parte nel mondo, favorendo il loro complesso militare-industriale e anche le borse. Quindi che cavolo vogliono questi ipocriti? Forza Putin, forza Rusia.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 01/03/2014 - 20:20

Condor ha ragione sulle infiltrazioni neo-naziste e ultra nazionaliste dei golpisti. Visti in TV: Gruppuscoli di sfaccendati esaltati, giovani con la testa rasata che si fanno ritrarre a turno con la pistola in mano in posizioni guerriere come a dire "io c'ero", discorsetti senza capo ne' coda sulla "nazione unica"...Ecco su chi conta il Golpe Occidentale. Putin e' quello che e', e Yanukovich e' peggio, ma qui l'Occidente sta facendo lo stesso errore fatto in Siria, Iraq, Libia, etc: pur di indebolire la Russia mette il Paese in mano a bande di sconosciuti peggiori dei primi.

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 01/03/2014 - 20:21

è incredibile quanto possano essere stati dei cialtroni i politici europei e quelli americani che fin dall'inizio hanno parteggiato per quei rivoltosi di Kiev, illudendo quella gente e che per loro sarebbe stato tutto facile. Ma veramente pensavano che l'Ucraina fosse solo Kiev ? ma questi rappresentanti di una politica di cialtroni quali sono gli europei e pure gli americani sono da prendere a scarpate in culo, ma veramente pensavano che la Russia lasciasse sola quella popolazione , le basi avali e gli interessi economci che ha in quelle zone ???

soldellavvenire

Sab, 01/03/2014 - 20:50

ahia... ma ha chiesto prima a silvio?

Ritratto di scandalo

scandalo

Sab, 01/03/2014 - 20:59

a me di queste fregnacce non me ne frega niente !! io sono in live per Roma Inter !! come molti molti itagggliani !!

Gaby

Sab, 01/03/2014 - 21:07

Bravo Putin. Ecco un Leader con gli attributi. Alla faccia di quegli imbecilli dell'EU e del caro Obama.

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 01/03/2014 - 21:51

Credo che questa volta Putin non si farà scappare l'occasione di asfaltare tutti quei movimenti irredentisti una volta per tutte garantendo i suoi interessi economici in quelle zone e le forniture di gas che i paraculi nostrani dimenticano da che parte arriva quel prodotto che ha provveduto a scaldare le loro case in questo inverno

Alessio2012

Sab, 01/03/2014 - 22:20

Forza Putin!!!!!!!

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Sab, 01/03/2014 - 22:28

Markos- al pederasta raccontagli la storia del Cavaliere Nero, forse capira'.

Palermitano

Sab, 01/03/2014 - 22:53

IO STO CON I RUSSI SENZA SE E SENZA MA! IO STO CON I RUSSI DI CRIMEA CHE RISCHIANO DI ESSERE PERSEGUITATI DAI NUOVI PADRONI DELL'UCRAINA. HO VISTO IN MOLTI VIDEO CHE MOLTI TRA I TANTO CELEBRATI "PATRIOTI E RIBELLI" UCRAINI NON SONO ALTRO CHE RAZZISTI, FASCISTI, NAZISTI E ANTISEMITI. IO STO CON I RUSSI CONTRO IL NUOVO NAZIFASCISMO CHE STA INQUINANDO L'UCRAINA.

Palermitano

Sab, 01/03/2014 - 22:55

OLTRETUTTO LA CRIMEA E' DA SEMPRE TERRA RUSSOFONA. RISPETTO PER I RUSSI GRANDE POPOLO. NON SOPPORTO PIU' QUESTO OCCIDENTE CHE NEL MONDO DESTABILIZZA LE SINGOLE NAZIONI, AIZZANDO DI VOLTA IN VOLTA PIAZZE CHE A VOLTE SONO EGEMONIZZATE DA NAZI E FASCISTE, ALTRE VOLTE DA TERRORISTI ALTRE VOLTE DA TEPPISTI. STANNO DESTABILIZZANDO IL MONDO ACCREDITANDO COME EROI E PATRIOTI GENTE CHE NON E' AFFATTO MODELLO DI PACE E CONVIVENZA.

Palermitano

Sab, 01/03/2014 - 22:58

NEI SECOLI SCORSI AMERICANI E OCCIDENTALI HANNO INVASO MEZZO MONDO ANZI TRE QUARTI DEL PIANETA E ORA SI SCANDALIZZANO SE LA RUSSIA PRETENDE RISPETTO PER I RUSSI DI CRIMEA CHE SONO LA MAGGIORANZA. SOLIDARIETA' AI RUSSI DI CRIMEA!

Ritratto di ANGELO POLI

Anonimo (non verificato)