SCONTRO CON LA BBCLa London School of Economics contro il documentario sul regime

Non è solo un'inchiesta giornalistica, quella di John Sweeney della Bbc, reporter in incognito nella Corea del Nord. È un caso. Perché Sweeney si è infiltrato in un gruppo di studenti della London School of Economics, in visita a Pyongyang. Ma l'università non lo sapeva: e ha chiesto alla Bbc di non mandare in onda il reportage (stasera). Sweeney dice che gli studenti sapevano, ma per i rappresentanti della Lse i ragazzi sono stati usati come «scudi umani»: se qualcuno l'avesse scoperto, che sarebbe successo? Però la Lse si è lamentata che Sweeney ne abbia rovinato la reputazione accademica e messo a rischio i futuri studi sul Paese. Anche il «Telegraph» si è chiesto: visti i precedenti di complicità con Gheddafi (quelli sì un danno per la reputazione), perché la Lse ci tiene tanto ad avere buoni rapporti con un altro dittatore?