Scontro a fuoco tra le due Coree

La Corea del Sud ha risposto a colpi sparati dal Nord e caduti oltre la linea di confine, in acque sudcoreane. Pyongyang avverte: "Nuovi test nucleari"

I rapporti tra le due Coree sono ancora molto tesi e nessuno ha voglia di indietreggiare di un millimetro. In tal senso si registra l'ultimo scontro a fuoco lungo la frontiera marittima contestata tra i due Paesi. Secondo quanto riferito da fonti dello stato maggiore di Seul, nel corso di un’esercitazione i militari nord-coreani hanno sparato alcuni proietti finiti nelle acque territoriali del Sud, le cui forze hanno risposto immediatamente al fuoco. "Il Nord ha sparato cinquecento colpi... e circa cento sono caduti nelle acque a sud del confine", ha spiegato ai giornalisti il portavoce del ministero della Difesa, Kim Min-Seok. L’esercitazione nordcoreana si è protratta per circa tre ore. I colpi sparati sono caduti in mare e nessuno ha raggiunto installazioni militari o abitazioni. Tuttavia i residenti di cinque isole sudcoreane al confine hanno dovuto temporaneamente abbandonare le loro abitazioni e ripararsi nei rifugi. Per motivi precauzionali il traghetto che collega le isole alla terraferma è stato fermato. L'esercitazione di Pyongyang ha riguardato sette aree a nord del confine fra le due Coree, nel Mar giallo, e insolitamente era stata annunciata con anticipo. La Corea del Nord spesso esegue spesso lanci di collaudo di missili o esercitazioni di tiro, ma raramente lo fa sapere in anticipo. Il vice portavoce del ministero della Difesa di Seul, Wee Yong-sub, dopo l'annuncio di Pyongyang aveva dichiarato che l'esercitazione rappresentava un tentativo "ostile" di incrementare le tensioni nella penisola coreana.

La minaccia nucleare

Gli ultimi lanci di missili a corto e medio raggio da parte di Pyongyang avevano provocato la condanna della comunità internazionale, espressa in una riunione del Consiglio di sicurezza dell’Onu, ma la Corea del Nord ha risposto con durezza, definendo "del tutto intollerabili" le critiche del Palazzo di Vetro e indicando i lanci come "autodifesa" di fronte alle esercitazioni che Washington e Seul tengono in Corea del Sud. Non solo. Pyongyang ha intimato agli Stati Uniti di "fermare le azioni avventate" poiché si è pronti a fare "nuovi passi che il nemico neanche riesce a immaginare".

La Cina invita alla calma

Pechino, principale alleato della Corea del Nord, invita alla calma i due paesi, chiedendo loro di "non fare nulla contro la pace e la stabilità della penisola coreana". Parlando a Pechino in un briefing con la stampa, il portavoce del ministro degli Esteri, Nong Lei, ha ricordato che l’equilibrio nella regione è molto fragile: "La posizione della Cina, che propone di realizzare la denuclearizzazione della penisola coreana, di mantenere la pace e la stabilità, di risolvere i problemi attraverso il dialogo e il negoziato è ferma e chiara".

Commenti

fcf

Lun, 31/03/2014 - 11:27

I compagni nord coreani si comportano come tutte le dittature comuniste, cioè con la violenza che è tipica del "pensiero" comunista. Dove sono finiti i pacifisti? perché non manifestano contro i comunisti del Nord Corea? Semplicemente perché sono comunisti come loro.

Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 31/03/2014 - 11:42

Poveri Corea del Sud e Giappone che sono sempre sotto tiro con le atomiche da un pazzo megalomane perchè sono vicini di casa. Possibile che non ci sia alcuna possibilità di inibirlo una volta per tutte?

gneo58

Lun, 31/03/2014 - 11:50

per questo episodio come per altri gia' in atto da tempo mi aspettavo di vedere i soliti esporre bandire della pace e fare fiaccolate - ma ormai non e' piu' di moda, i tempi cambiano

Ritratto di frank.

frank.

Lun, 31/03/2014 - 14:30

fcf scusa eh, ma la corea del nord a quanto mi risulta è amichetta vostra! Il vostro adorato sen. Razzi, (quello vero non crozza) ci va praticamente una volta al mese a nome di forza italia, e va a cena tutte le settimane con l'ambasciatore coreano. Leggi un pò come dipinge il presidente Kim Jong Un: " lo conosco, è un bravo politico amato dal suo popolo e fa cose straordinarie per i giovani coreani. Comunque io non credo che nella Corea del Nord non ci siano i diritti umani, io ho visto che si può tranquillamente uscire e andare dove uno vuole apprezzare“. E sulla capitale Pyongyang afferma: “E’ una citta che veramente merita, è una città di “tre milioni e tre”. E’ tutto nuovo, palazzi nuovi, alberghi che stanno costruendo nuovi, appunto, perché loro aspettano che vengano i turisti”. E non mi venire a dire che Razzi è un cretino, la vostra Lara Comi ha detto che di persone intelligenti come Razzi in Forza Italia ce ne vorrebbero a decine!! Quindi, di che cazzo stiamo parlando???

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 31/03/2014 - 14:47

Il comunista avrà bisogno di qualche tonnellata di grano per evitare che il suo esercito muoia di fame.

maxaureli

Lun, 31/03/2014 - 17:07

Bha... non e' niente di nuovo e capita sempre in questo periodo dell'anno. LOL

clamajo

Lun, 31/03/2014 - 20:31

@frank...ma per favore...

killkoms

Lun, 31/03/2014 - 21:02

e ora la cina dice ai suoi scagnozzi nordcoreani di stare calmi?quanto avrei piacere che qualche esperimento nucleare sballatomcoinvolga la cina,così che si pentano di aver fatto sopravvivere tale stato fantoccio nel 1950-53!