Serbia, sparatoria in un villaggio Uomo uccide tredici persone

Un uomo ha ucciso a colpi d’arma da fuoco tredici persone, cercando poi di uccidere la moglie e di suicidarsi

Sparatoria in un villaggio. Una strage a 20 chilometri a sud di Belgrado. In Serbia un uomo ha ucciso a colpi d’arma da fuoco tredici persone, cercando poi di uccidere la moglie e di suicidarsi.

Il massacro, riferiscono i media, è avvenuto a Velika Ivanca. Le vittime sono sei uomini, sei donne e un bambino di due anni. Il killer e la moglie sono ora in gravi condizioni.

Il capo della polizia, Milorad Veljovic, ha confermato che 12 persone sono morte sul colpo freddate dall’uomo, mentre un’altra è deceduta poco dopo in ospedale a Belgrado. L’autore del massacro è stato identificato con il nome di Ljubisa B.  Secondo i media, una strage di tali dimensioni non si era mai registrata né in Serbia né nella ex Jugoslavia.

Commenti

guidode.zolt

Mar, 09/04/2013 - 15:13

Pare si sia suicidato perchè tredici porta sfiga...!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 06/08/2015 - 01:20

Stragi in Serbia non ne sono avvenuti di cotanta entità dall'invasione dei Turchi Ottomani salvo qualche passata di eserciti invasori di passaggio.