Sharon alla fine: «Può morire in ogni momento»

Tel Aviv La morte dell'ex premier israeliano Ariel Sharon «è ormai imminente, potrebbe morire in qualsiasi momento» secondo il direttore dell'ospedale in cui è ricoverato da anni per le conseguenze di un grave ictus cerebrale che lo ha colpito esattamente otto anni fa riducendolo in coma.
«Il battito del suo cuore procede meglio di quanto ci si aspettasse, ma la sua vita è ancora in pericolo. Io sono più pessimista di prima», ha aggiunto Zeev Rotstein, direttore dell'ospedale Tel Hashomer nel corso di un'intervista alla radio pubblica israeliana. Poi, con ammirazione, riferendosi al nome del premier, Ariel, che in ebraico significa «Leone di Dio», ha aggiunto: «È un vero leone».
Già da alcuni giorni le condizioni di Sharon, che tra un mese compirebbe 86 anni e che dal 4 gennaio 2006 non ha mai ripreso conoscenza, sono improvvisamente peggiorate in seguito a un blocco renale e i medici hanno chiarito che il suo destino è segnato.
Sharon è una figura di primissimo piano nella storia israeliana. Le autorità avrebbero già iniziato i preparativi per i funerali di Stato. Generale dall'età di 28 anni, Sharon ha servito come primo ministro di Israele dal 2001 al 2005. Noto per le sue posizioni radicali, favorì però il ritiro israeliano da Gaza.

Commenti
Ritratto di nutella59

nutella59

Lun, 06/01/2014 - 12:52

C'e gente che considera Sharon un criminale accusandolo del massacro di Sabra e Chatila. In realtà Sabra e Chatila fu massacro commesso da Arabi cristiani libanesi su Arabi musulmani. Sharon non c'entrava nulla, come fu dimostrato e sentenziato da tutti i processi in cui ha fatto causa ai media che lo accusarono del massacro, a cominciare dal processo vinto con Time Magazine, processi vinti da Sharon senza alcuna eccezione. I crimini commessi da Sharon furono invece proprio contro il Popolo d'Israele, cominciò quando era uno dei delatori agli Inglesi e assassini di Ebrei durante la Saizon, negli anni '40, sotto Teddy Kollek; e finí quando fece la pulizia etnica della Striscia di Gaza deportandone tutti gli Ebrei che erano tornati lí da tre generazioni dopo uno hiatus di 19 anni (1948-1967) e deportò 10.000 Ebrei dalla Striscia di Gaza e dalla Samaria, creando con quel suo atto da bolscevico-fascista (scegliete voi) il Hamastan di Gaza. Persino i suoi vecchi compagni d'arma, come l'eroe pluridecorato e leggendario Meir Har Tzion, gli tolsero la parola dopo tale atto dittatoriale. Dopo pochi mesi dall'atto criminale, applaudito da tutti i nemici d'Israele, dall'alto gli venne tolta persino la possibilità di pentirsene, da tanto era malvagio contro il Suo Popolo, e infatti, marcisce da 8 anni, come sta scritto in Proverbi 7: "Il ricordo dei giusti sia benedetto; il nome dei malvagi marcirà". Non ci mancherà.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 06/01/2014 - 15:48

nutella59, falso, Sharon fu parte del massacro. Si documenti.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 07/01/2014 - 13:28

quando morirà lui festeggeremo per le strade come fecero gli ebrei in Israele quando mori anzi assassinarono Arafat.

mborrielli

Mer, 08/01/2014 - 01:51

Ausonio: credo che i processi siano stati fatti per stabilire se abbia preso parte ai massacri. Quanto dice Nutella59 corrisponde al vero. In effetti Sharon non fece niente per impedire il massacro... magari gli faceva comodo che i cristiani del Libano facessero piazza pulita dei Palestinesi dei campi profughi al suo posto.

DonatoDS

Mer, 08/01/2014 - 16:02

Ausonio quando la smetterai di fare il commentatore sciocco??? Lo sanno anche i bambini che a Sabra e Chatila sono entrati le milizie libanesi cristiano maronite e non l'esercito israeliano. Tu, da quel piccolo ignorante che sei e non contento del tuo stato, (credi) di correggere nutella59 che in materia ti sovrasta almeno un paio di milioni di volte (non che ci voglia molto). Tu, devi intervenire, non importa come e per dire cosa...ma devi...è più forte di te...quando si parla di ebrei la pulsione è troppo forte. Curati.

DonatoDS

Mer, 08/01/2014 - 16:05

franco-a-trier_DE In Israele nessuno ha festeggiato...io c'ero e tu sei un buggiardo mentitore anzi sei franco-a-trier_DE ed è tutto dire. Quasi mi vergogno a rivolgere la parola a uno come te ma certe volte...