Siria, Obama rinvia tutto al Congresso

L’ambasciatore siriano all’Onu: "Obama si è arrampicato fino alla cima dell'albero e non sa come scendere". Il viceministro siriano: "Rimaniamo col dito sul grilletto"

Come anticipato da Barack Obama, la Casa Bianca ha richiesto formalmente al Congresso degli Stati Uniti l’autorizzazione per condurre attacchi militari in Siria. Il Senato voterà sulla risoluzione entro il 15 settembre, ha fatto sapere il capo della maggioranza democratica nella Camera alta, Harry Reid.

Nella bozza di risoluzione si spiega che "l’obiettivo dell’uso della forza da parte degli Stati Uniti con questa autorizzazione dovrebbe essere quello di scoraggiare, bloccare impedire e limitare il potenziale per un futuro impiego di armi chimiche o di altre armi di sterminio". In attesa che il Congresso decida (cosa che avverrà non prima del 9 settembre), la Francia ha fatto sapere che non agirà da sola, ma attenderà una decisione degli Usa, dopo il dibattito al Congresso.

Iran e Siria invece sbertucciano Obama. "Si è arrampicato fino alla cima dell’albero e adesso non sa come scenderne", ha detto l’ambasciatore siriano all’Onu, Bashar al Jafari, sulla decisione del presidente americano di chiedere l’approvazione del Congresso per un attacco alla Siria. In un’intervista con la Tv di Stato da New York, Jafari ha detto che Obama "ha fatto bene a rivolgersi al Congresso, è così che il premier britannico David Cameron è sceso dall’albero".

Che l’annuncio di ieri del presidente americano Barack Obama "sia solo un rinvio o un dietrofront", l’atteggiamento dell’amministrazione Usa su un possibile attacco in Siria "è diventato ormai oggetto di sarcasmo da parte di tutti", ha affermato il vice premier siriano Qadri Jamil. Che poi ha aggiunto: "La determinazione della Siria a rispondere ad un attacco americano ha sventato l’aggressione. Rimaniamo con il dito sul grilletto".

L’opposizione siriana è invece "delusa" dalla decisione del presidente Usa Barack Obama, ha fatto sapere Samir Nashar, membro del direttivo della
Coalizione nazionale siriana, aggiungendo che "ci aspettavamo un attacco diretto ed imminente, ma pensiamo che il Congresso approverà i raid". Provocazione di Sarah Palin nel dibattito per un possibile intervento militare americano in Siria: "Lasciamo che ci pensi Allah", ha scritto l’ex governatore dell’Alaska ed ex candidata alla vicepresidenza Usa sul suo profilo Facebook, ironizzando poi su Obama: "Un premio Nobel per la pace che adesso ha bisogno di ottenere l’approvazione del Congresso prima di portarci in guerra".

Commenti

Nadia Vouch

Dom, 01/09/2013 - 11:49

Si è davvero arrampicato fino in cima all'albero e, sotto, ci sono le sabbie mobili. Rimane in attesa che altri gli lancino una fune. Vuole convincerli che ammazzare la gente col gas non si deve, mentre si può farlo con altri mezzi. Da levargli il Nobel e basta.

APG

Dom, 01/09/2013 - 11:50

Questo pazzo di obama che si crede Dio in terra porterà alla morte altre migliaia di persone inclusi i suoi connazionali che manderà in guerra in Siria per far felice Al Qaeda e tutti gli estremisti islamici. Un'altra guerra! Bravo barack, hai proprio capito tutto, continua così e il mondo intero ti ringrazierà per tutte le vaccate che hai fatto fra Iraq, Libia, Egitto, etc etc etc. Complimenti, pensa quanti giovani americani hai mandato a morire ammazzati per NIENTE! Questo individuo deve essere messo in condizione di non nuocere all'umanità, anche con la forza, se necessario!

Gius1

Dom, 01/09/2013 - 12:10

deriso da dei delinquenti.Butta benzina ma non ha il fiamifero. Che forza ,che delusione.Vorrei ritornasse Busch

Ritratto di falso96

falso96

Dom, 01/09/2013 - 12:26

"Chi è senza peccato scagli la prima pietra". Parlo delle bombe all'uranio impoverito. Ancora oggi muoiono dei NOSTRI RAGAZZI.

agosvac

Dom, 01/09/2013 - 12:49

Fanno bene siriani ed iraniani a ridere. Potrebbero essere le loro ultime risate! Ha fatto bene il Presidente degli Stati Uniti a sottoporre la questione al Congresso, tanto sa benissimo che in ogni caso può agire anche senza la sua autorizzazione per cause d'interesse nazionale!

Fransino

Dom, 01/09/2013 - 12:53

I soliti discorsi della Siria come ha fatto Saddam Hussein ed altri; tutti forti ecc. Alla fine dove vanno finire? Esatto, al posto che si meritano...

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 01/09/2013 - 12:57

scassa Domenica 1 settembre Che strano ,se al posto del democratico Obama ci fosse stato il repubblicano B.,questa rubrica di commenti sarebbe alla quarta pagina di ingiurie ,esecrazioni e condanne senza appello !!! Sveglia ipocriti ,la guerra e' guerra anche la fa un fior di opportunista pacifista come quel presidente da operetta di Osama/ Obama !!!!!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Dom, 01/09/2013 - 13:27

questa è la prova provata che siamo in mano ad un pagliaccio ignorante. Prima ti fa il discorso "di pace " al Cairo capito dall'Islam come corano comanda, ovvero, i crociati sono deboli quindi, attaccare. E via con le "primavere arabe". Ora minaccia bombardamenti assieme alla teppaglia francese e inglese e poi ritratta dimostrandoCI ulteriormente deboli e smargiassi. Il negher è un Capitan Fracassa ignorante e pericoloso.

Ritratto di serjoe

serjoe

Dom, 01/09/2013 - 13:42

Ci sara' mai qualcuno influente che spieghi agli americani che per far soldi non servono le guerre perche' e' un metodo oramai obsoleto,anzi controproducente.Imparino dalla Cina che senza sparare una fucilata stanno facendo affari in tutti i continenti e che tra un paio d'anni saranno la prima potenza economica.Gli americani mi sembra si stiano dando delle zappate sui piedi.

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 01/09/2013 - 14:02

Perche non pensa ai suoi morti di fame.Specialmente la popolazione negra che gli ha dato fiducia.Oltre a guerre e leggi antisociali non e stato capace di fare altro .E sono passati gia quasi 5 anni.Ancora 3 anni di danni , povero mondo che dipende da questo dr strangelover.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Dom, 01/09/2013 - 14:15

È sbagliato attaccare la Siria!!guardate in che condizioni versano la Libia e l'egitto al giorno d'oggi!!caos totale in mano ai terroristi!succederà lo stesso in Siria e chi ci guadagnerà saranno i gruppi terroristici islamici!!

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 01/09/2013 - 14:43

scassa Domenica 1 settembre Obama ,deo ex machina ,ha chiesto al Congresso ??? Ma il Nobel per la Pace lo ha preso lui ,mica il congresso !!!!!!!!!!! Perbacco .

pgbassan

Dom, 01/09/2013 - 14:45

"Obama si è arrampicato fino alla cima dell'albero e non sa come scendere". Chi si arrampica fino in cima agli alberi? La Cita (di Tarzan).

gian paolo cardelli

Dom, 01/09/2013 - 15:48

Falso96, sta parlando di una cosa che non può esistere: per far esplodere l'uranio bisogna arricchirlo, non impoverirlo, e lo dice la Fisica, non la propaganda di Tizio o di Caio.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 01/09/2013 - 15:52

Titanica lotta tra massacratori dove è estremamente arduo decidere da che parte sono schierati i "cattivi"."Lasciamo che ci pensi Allah".Questa affermazione riabilita parzialmente l'immagine di inconsistenza politica offerta in passato dalla Palin. Allah,come al solito,vede e provvede.

cirociro

Dom, 01/09/2013 - 15:59

Il presidente Obama ha deciso di non decidere. La linea rossa è stata attraversata, ma forse ora sta pensando ad una linea viola profondo. Ha scaricato tutte le sue responsabilità alle decisioni del Congresso. In questo modo, se il Congresso sarà favorevole per l'azione, tutti gli eventuali problemi avuto da questo programma saranno in carica al Congresso. In caso invece di parere negativo, sarà evidente che non potrà fare nulla contro questa decisione. L'opinione pubblica araba sta ora pensando che è molto meglio e più sicuro essere nemici piuttosto che amici di Obama!

SimSalaBim

Dom, 01/09/2013 - 16:05

Mitica Sarah Palin, una sintesi perfetta.:)

maxaureli

Dom, 01/09/2013 - 16:51

Evidentemente l'assetto militare siriano e' nella condizione tali di aver provocato il dritro-front a sorpresa dell'US UK FR UA. Anche un bambino lo capirebbe. Il cappio al collo l'Occidente se l'ho e' fatto mettere elegantemente al collo, ma non dalla Siria, ma da qualcuno che gioca bene a "scacchi". LOL LOL

ESILIATO

Dom, 01/09/2013 - 16:58

Kerry e' apparso questa mattina su tutti i maggiori canali televisivi facendo una figura meschina nel tentativo di salvare la faccia di Obama......patetico; lui che si schiero contro il suo paese durante la guerra del Vietman in nome della non violenza e la necessita di negoziare.

Ritratto di serjoe

serjoe

Dom, 01/09/2013 - 17:18

Quello stocafisso di Kerry ha dichiarato oggi che Assad e' uguale a Hitler e Saddam !!!Tutti gli Ebrei dovrebbero sentirsi umiliati da questo ignorante e chiederne le immediate dimissioni.La gente che non e' proprio informata su Hitler e quello che ha fatto potrebbe pensare che il personaggio non era poi cosi' terribile come si dice in giro....e che anche la Shoah non e' proprio come la raccontano...paragonando alle balle che che girano su Assad.

Mario Marcenaro

Dom, 01/09/2013 - 17:32

Una cosa almeno ormai é più che certa: un Premio Nobel per la pace così, intendo come Barack Obama, non si era mai visto!

Tuareg33

Dom, 01/09/2013 - 17:57

Nadia Vouch - Complimenti per il breve, ma chiaro commento. Complimenti anche agli altri lettori che hanno focalizzato bene la situazione.

paolonardi

Dom, 01/09/2013 - 18:32

Cardelli, e' utopia che la fisica sia conosciuta. E Falso96, come tutti, specialmente i sinistri ed ecologisti, la ignorano totalmente. Ignorano anche che ogni arma deve essere del tutto innocua per i militari che la maneggiano ma letale per i nemici. Poi non si tratta di bombe all'uranio impoverito, molto simile al piombo, perché tale materiale e' usato come proietto (parte che viene lanciata da un bossolo). E' perciò falso che provochi leucemie che e' una patologia, in alcune delle sue varianti, che si presenta più frequentemente nei giovani.

gamma

Dom, 01/09/2013 - 18:40

Obama sarà ricordato, almeno per quanto riguarda la politica estera, come uno dei peggiori presidenti degli Stati Uniti d'America. Scioccamente baldanzoso e arruffone. E' vero che i presidenti americani sono sempre stati abbastanza impreparati in politica estera (anche quelli migliori), ma lui li supera tutti in peggio.La cosa è fortemente inquietante perchè non possiamo non ammettere che i presidenti degli Stati Uniti per il potere e l'influenza che hanno e per gli enormi e reciproci interessi commerciali, sono un po' anche presidenti del "cosiddetto" mondo occidentale ed in particolare dell'Europa. Insomma, un presidente americano che sbaglia una mossa dopo l'altra, come sta facendo Obama, mette in pericolo anche noi europei. Nel caso siriano, poi l'Italia e i paesi rivieraschi del mediterraneo saranno ancora di più in pericolo.

Ritratto di falso96

falso96

Dom, 01/09/2013 - 19:24

gian paolo cardelli: Legga e si informi.(Il caso "Sindrome dei Balcani" scoppia dodici anni fa. Cominciano ad ammalarsi o a morire di cancro militari italiani di ritorno dalle missioni nei Balcani. Responsabili sarebbero i bombardamenti della Nato del 1995 e 1999 su Bosnia Erzegovina, Serbia e Kosovo, con proiettili all'uranio impoverito. Cosa sta accadendo oggi in Italia e oltre Adriatico?)

mariolino50

Dom, 01/09/2013 - 20:14

agosvac proprio una bella democrazia, dove un uomo solo può decidere anche la guerra senza approvazione degli altri eletti, molto più numerosi di lui, praticamente un duce a tempo, quasi come ai tempi dei romani. Bene ha fatto la camera inglese.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 01/09/2013 - 20:21

Cina e Russia non sono d'accordo con Obama! L'Iran non è d'accordo, l'Italia fa quello che dice l'ONU e non Obama...l'Inghilterra non è d'accordo nemmeno lei! Hollande invece è d'accordo e non vede l'ora di mettersi al fianco di Obama. I democratici Dio li fa e poi li accoppia!!!!!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 01/09/2013 - 20:33

Obama: siamo di fronte a un pacifista che, solo contro tutti, vuole la guerra! Pacifista e democratico: esiste una miscela più "esplosiva" di questa?

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 01/09/2013 - 20:35

Mi chiedo: Obama è fasullo, perché è democratico, oppure è democratico, perché è fasullo?

paolonardi

Dom, 01/09/2013 - 20:48

Questo quaraquaqua mi ricorda un altra nullita' alla presidenza americana: Carter; non so chi dei due sia il peggiore; bella gara!

Ritratto di il bona

il bona

Lun, 02/09/2013 - 07:14

L'America di Obama sta perdendo sempre più la propria credibilità internazionale. In questo contesto la Russia, storica rivale, è attualmente molto più credibile e coerente.

Raoul Pontalti

Lun, 02/09/2013 - 12:14

(ci riprovo 20 ore dopo...) gian paolo cardelli la fisica l'ha studiata per corrispondenza e in un periodo di scioperi postali, mentre per le notizie di attualità si avvale delle riviste femminili che gli passa la moglie. Bombe all'uranio impoverito, missili all'uranio impoverito, proiettili all'uranio impoverito sono stati impiegati tra l'altro in Irak e in Kosovo e falso 96 si trova in contraddizione affermando il vero...i nostri ragazzi, ossia i militari delle nostre missioni in Kosovo, continuano a morire per gli effetti dell'uranio impoverito non avendo provveduto i criminali nostri vertici politico-militari ad istruire e attrezzare i nostri soldati che colà si trovarono alle prese con quei residuati bellici. L'uranio impoverito ai militari costa poco, anzi ci guadagnano ché altrimenti i produttore avrebbero costi di smaltimento, e offre diversi vantaggi: dall'essere ottimo per le corazze dei carri armati costando molto meno del tungsteno all'essere eccezionale per la penetrazione dei proiettili, all'essere dotato di pirofilia intensa quando ridotto in polvere. Che l'uranio impoverito rappresenti un disastro ambientale ai militari non importa invece un tubo, così come il fatto che la gente che vive nei luoghi dove è stato impiegato continui a morire di cancro, che le bestie abortiscano e partoriscano neonati deformi, etc.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 02/09/2013 - 15:28

raulpontalti.Anche il Kosovo e colpa di Berlusconi.?