Sorpresa: Obama è pronipote del primo schiavo (da parte di mamma)

Barack Obama potrebbe discendere da John Punch, il primo africano arrivato come schiavo nelle colonie americane, ma da parte della madre bianca. È quanto afferma un nuovo studio pubblicato su Ancestry.com dallo specialista di genealogie Joseph Shumway, secondo il quale «i due più importanti afroamericani della storia del nostro paese sono collegati in modo straordinario».
Usando i documenti degli archivi coloniali della Virginia - dove Puch era schiavo nel 1640 e da dove cercò anche di fuggire - e le analisi del Dna, il sito ha infatti stabilito che Obama - che è figlio di un keniota andato negli anni sessanta a studiare negli Stati Uniti e poi ritornato in patria dopo aver divorziato - avrebbe collegamenti con la famiglia madre del presidente, Stanley Ann Dunhman che era lontana discendente di proprietari terrieri della Virginia. Così, conclude in modo un pò pomposo lo studioso di alberi genealogici, «dopo secoli di sofferenze, una guerra civile e lotte per i diritti civili, il pronipote di 11esimo grado» di Punch «è diventato il leader del mondo civile e la più alta realizzazione dell'american Dream».
La moglie Michelle invece, considerata la meglio vestita alle Olimpiadi di Londra da «Vogue», è stata criticata per l'abbigliamento scelto per il ricevimento a Buckingham Palace. Alla cena offerta dalla Regina Elisabetta ai capi di stato e di governo, la First Lady Usa ha indossato un completo di J. Mendel composto da un corpino bianco di «crepè con ricami metallici e un'ampia gonna plissettata, sempre candida. Solo la giacca è costata 6.800 dollari.

Commenti

cgf

Mar, 31/07/2012 - 13:10

Obama bin Barak sta cadendo in basso, dopo il certificato di nascita che nessuno metterà mai in dubbio in quanto lui è il presidente, cerca di scavare ancora più profondamente nelle radici? patetico come tutto il suo mandato fino ad oggi, premio nobel della pace con ben quattro guerre in atto, contro il terrorismo e fornisce le armi ai ribelli i quali le girano ad al-Qaeda, ha creato forti instabilità ovunque ha messo il naso, dalle finanza americana (ed ora tenta di dare la colpa all'europa) alle primavere mussulmante, speriamo arrivi presto novembre e farà come il suo amichetto Sharkozy, dopo il primo mandato, nulla.

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 31/07/2012 - 14:49

Pero mi meraviglio un negro che fatto prigioniero da schiavisti arabi, abbia nella sua famiglia un pronipote che fa politica a favore dei musssulmani.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 03/08/2012 - 12:37

Se è solo per la captatio benevolentiae dell'elettorato a stelle e stiscie, Obama e Romney, dicendono entrambi da Adamo ed Eva. Poi se il più furbo dei due, dato che secondo Darwin l'uomo discende dalla scimmia, vuole concedere il voto ai primati, diventa presidente di sicuro.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 03/08/2012 - 12:50

Voglio dire che motivazioni sostanzialmente razziste non dovrebbero influenzare un elettorato civile.