lo spillo Il Cairo brucia? Abbassate la fiamma Senato in ferie, se ne parla tra 10 giorni

Sapessi com'è strano, il Parlamento post-ferragostano. Soprattutto è strano il suo calendario. Preoccupati di mostrare che le ferie sono ridotte al minimo, i deputati presenzieranno il 20 agosto a una seduta in cui la presidente della Camera Laura Boldrini il bizantino atto di «incardinare» l'iter della legge sul femminicidio. Come dice Roberto Fico del M5S, «una seduta di due minuti per annunciare che andiamo in vacanza due settimane». Ieri invece è stato reso noto l'appuntamento in Commissione Esteri del Senato per parlare di come placare la ribollente crisi egiziana: il ministro Bonino sarà chiamata a riferire il 27 agosto, tra dieci giorni. Senza fretta, insomma. Chissà se per quella data in Egitto resterà ancora qualcosa in piedi, vista l'asprezza degli scontri. Pazienza, al limite si cambierà l'ordine del giorno per parlare di «ricostruzione dell'Egitto».