Scarlett Johansson, spot israeliano e poi lite con l'ong filopalestinese

L'attrice ha chiuso la sua collaborazione con l'ong Oxfam International dopo essere stata criticata per il suo sostegno a una società israeliana che opera in Cisgiordania

Scarlett Johansson ha chiuso la sua collaborazione con l'Ong Oxfam International dopo essere stata criticata per il suo sostegno a una società israeliana che opera in Cisgiordania. A scatenare la querelle lo spot che l'attrice ha girato per SodaStream, la società che ha lanciato sul mercato le bibite gassate fai-da-te. Lo spot è già virale e farà parte del «pacchetto» pubblicitario che accompagnerà il Super Bowl, il 2 febbraio. Ma ha scatenato le ire degli attivisti filo-palestinesi perché SodaStream ha un'enorme fabbrica in un insediamento israeliano in Cisgiordania mentre Oxfam aderisce al boicottaggio che si oppone a ogni commercio che derivi dalle colonie, sostenendone l'illegalità e la negazione dei diritti dei palestinesi.

Commenti

DonatoDS

Ven, 31/01/2014 - 11:48

Criticare l'attrice è semplicemente stupido e banale. La sodaStream rappresente letteralmente un'oasi di pace dove ebrei e arabi lavorano e collaborano insieme a parità di salario e di trattamento. La sede stessa è simbolica: era una fabbrica di munizioni e ora è diventata un luogo di produzione di un alimento. all'ingresso della fabbrica a Malè adumim è posta una scultura e una targa che esorta a trasformare le spade in aratri. Danneggiare un'attività del genere significherebbe mettere a repentaglio la sicurezza economica di molti arabi e molti ebrei...gesto peggiore non si potrebbe ipotizzare. Brava Scarlett, hai scelto la cosa giusta e le critiche degli idioti sono più volatili dell'aria.

DonatoDS

Ven, 31/01/2014 - 11:52

pregherei il "briccone" che ha inserito nell'articolo una foto fuori contesto, di metterne una giusta; si parla di una bevanda gasata e non di marijuana. Pur di parlare male vendereste la mamma!!!

caplet

Ven, 31/01/2014 - 14:04

L'inchiesta di Lucignolo sulla truffa della Ong milanese: http://matteo-equilibrio1.blogspot.com/2014/01/linchiesta-di-lucignolo-su-alisei-ong.html

DonatoDS

Ven, 31/01/2014 - 21:00

Grazie "briccone"

Ritratto di Aurora Aronsson

Aurora Aronsson

Sab, 01/02/2014 - 17:41

Nessuna lite. La Johansson ha mandato a cagare Oxfam perché appoggiano il BDS, applicando a Israele standard che non applicano a nessun altro paese al mondo (es.: non boicottano la Cina e l'Iran delle esecuzioni sommarie, la Russia degli oppositori in galera, l'Italia dell'ingiustizia di stato, l'Arabia Saudita della schiavitù, delle regioni proibite ai non musulmani, delle donne trattate come bestiame e senza alcun diritto civile se non sotto tutela di un uomo, la Giordania e l'ANP con la pena di morte per chi vende terre e case ad Ebrei, ecc.), il che vuol dire solo una cosa: sono antisemiti. Qualsiasi sia la loro scusa e copertura quando i metri di giudizio son diversi per gli Ebrei sei un antisemita.