Strauss-Kahn si «ricicla» a Belgrado

È cominciata ieri l'avventura di Dominique Strauss-Kahn in Serbia. L'ex direttore del Fondo monetario internazionale e mancato candidato alla presidenza francese a causa di uno scandalo sessuale ha incontrato a Belgrado il vicepremier Aleksandar Vucic, il ministro delle Finanze Lazar Krstic e il ministro dell'Economia Sasa Radulovic per fare il punto sul ruolo che svolgerà per aiutare a risorgere l'economia serba. La consulenza di «DSK» durerà tre mesi e sarà a titolo gratuito.
Durante la conferenza stampa Vucic ha messo subito in chiaro che al popolo e alle autorità della Serbia non interessano le discutibili vicende private del neo-consulente, bensì le sue capacità tecnico-professionali. «In tema di economia mai ho sentito chicchessia metterne in dubbio la competenza», ha sottolineato. «Non mi vergogno di affermare che il qui presente certe cose le sa molto meglio di noi», ha tagliato corto il vice premier in conclusione. Da parte sua, «DSK» ha detto che il suo compito «non sarà facile», ma che darà il massimo.