Terremoto in Pakistan Almeno 50 vittime

Tragedia in Baluchistan: "Centinaia di case di fango sono crollate nel sisma"

Il bilancio del terremoto in Baluchistan, nel sud ovest del Pakistan è salito a 50 morti. Secondo un responsabile del distretto di Awaran, "centinaia di case di fango sono crollate nel sisma". Nella zona è stata dichiarata l’allerta e sono state inviate le squadre di soccorso. Si teme che molte persone siano sotto le macerie delle proprie abitazioni crollate nelle aree di Gwadar, Mashkel e Dalbadin.

Il terremoto ha causato l’emergere di un’isola nei pressi della costa di Gwadar, dove sorge un grande porto costruito con l’assistenza dei cinesi. Secondo il vice ispettore della polizia di Gwadar, Moazzam Jah, la terra che è affiorata dalla superficie del mare è alta da sei a dieci metri e si trova a poca distanza dalla costa in una zona chiamata "Jhanda". Secondo gli esperti, si tratta di un fenomeno raro causato molto probabilmente dalla rottura di una importante faglia di 200 km che va dalla regione montuosa e desertica del Baluchistan fino all’Oceano Indiano.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 26/09/2013 - 19:12

Omesso, nella notizia, un piccolo particolare. I soccorritori, medici e non, sono stati accolti a colpi di kalaschnikov dai soliti figli di....Allah.