L'Fbi scende precipitosamente in campo: l'incubo islamico torna a far paura

L'agenzia ha disposto l'impiego di agenti ed esperti tecnici per contribuire a far luce su quanto è accaduto all'aereo della Malaysia Airlines

Torna l'incubo del terrore nei cieli e a tambur battente gli Usa scendono in campo per partecipare alle indagini: nel giro di poche ore, l'Fbi ha disposto l'impiego di agenti ed esperti tecnici per contribuire a far luce su quanto è accaduto all'aereo della Malaysia Airlines.

Nessuno afferma ancora esplicitamente che la pista del terrorismo è quella giusta, ma è chiaro che alcuni indizi, sospetti e circostanze la rendono molto probabile. E poichè quattro dei passeggeri erano americani, le autorità Usa possono partecipare alle indagini. Il velivolo è inoltre stato fabbricato dalla americana Boeing, e questo permette anche una indagine delle autorità federali per la sicurezza dei trasporti.

Nonostante i sospetti sulle identità di quattro passeggeri, «al momento non ci sono prove che si tratti di un attacco terrorista» affermano fonti dell'antiterrorismo Usa; ma resta però il fatto che il livello di allerta per possibili attacchi ad aerei di linea era stato notevolmente elevato dalle autorità americane già da diverse settimane.