Tre dei sospettati confessano l'uccisione di un ragazzo palestinese

Sei gli arresti per la morte di Mohamed Abu Khdeir. Resta alta la tensione tra Israele e Gaza

Soldati israeliani su un veicolo al confine tra Israele e Gaza

Delle sei persone fermate per l'omicidio di Mohamed Abu Khdeir, il diciassettenne palestinese trovato morto nei pressi di Gerusalemme mercoledì scorso, tre hanno confessato la loro responsabilità.

La polizia israeliana ha annunciato questa mattina l'ulteriore passo in avanti nelle indagini. Gli inquirenti cercano di fare luce sull'uccisione dell'adolescente, rapito e bruciato vivo, secondo i risultati preliminari dell'autopsia, poi abbandonato nella foresta di pini che si estende a ovest di Gerusalemme.

La polizia sembra incline a credere che dietro l'omicidio ci siano estremisti mossi dal desiderio di rivalsa per il ritrovamento in Cisgiordania di tre israeliani rapiti a inizio giugno e poi uccisi. I loro corpi sono stati rinvenuti non lontano da Hebron. Il governo israeliano ritiene che Hamas sia responsabile della loro morte.

Dopo il ritrovamento dei cadaveri di Eyal Yifrach, Gilad Shaar e Naftali Fraenkel, i cui funerali si sono tenuti il primo luglio, sono stati lanciati diversi attacchi aerei su obiettivi ritenuti legati a Hamas a Gaza, da cui una pioggia di razzi è caduta su Israele.

A poco sono serviti i tentativi di mediare una tregua che sarebbero stati portati avanti dagli egiziani. I palestinesi chiedono la liberazione di "800 persone", arrestate durante le operazioni di polizia lanciate dopo la sparizione dei tre autostoppisti.

Sette uomini di Hamas e altre due persone sarebbero morte oggi negli attacchi aerei. Un soldato israeliano è rimasto ferito dai lanci di razzi, che hanno anche danneggiato lievemente alcune abitazioni.

La morte di Mohamed Abu Khdeir ha scatenato forti proteste. Un cugino del ragazzo, il quindicenne Tariq, sarebbe stato picchiato violentemente dalla polizia israeliana. Un episodio documentato da un video diffuso dai media.

In una visita al padre di Mohamed, il premier Netanyahu ha definito "ripugnante" quanto accaduto. Il quotidiano Haaretz ha scritto questa mattina che la famiglia ha ricevuto anche una telefonata da uno zio di Naftali Fraenkel, uno dei ragazzi israeliani uccisi in Cisgiordania. Presto i familiari dei tre faranno visita alla famiglia Abu Khdeir.

Commenti
Ritratto di marforio

marforio

Lun, 07/07/2014 - 16:55

Sarebbe ora che la pazienza di Israele esplota.Riconoscono l esistenza e finissero di fare i cretini perenni.Altrimenti guerra senza fine.

Altaj

Lun, 07/07/2014 - 17:09

Gli arabi non hanno mai accettato lo stato di Israele, ciò significa guerra perenne per volontà araba. Pensate un pò se tutti i popoli che hanno subito mutilazioni territoriali si comportassero allo stesso modo, per esempio la Germania per la Slesia , la Pomerania e la Prussia, con i relativi 12 milioni di profughi ? Questi così detti palestinesi sono inguaribilmente paranoici e di conseguenza andrebbero trattati.

alberto_his

Lun, 07/07/2014 - 18:04

Che i confessi vengano processati e, se ritenuti colpevoli in quella sede, puniti secondo le loro responsabilità a norma di legge. Non so perchè mai non restino agli arresti gli 800 palestinesi, sotto quali accuse? Con quali prove? Speranza vana, invece, quella di veder ricostruite a spese dei distruttori le centinaia di abitazioni devastate dalla furia di IDF.

cecilia nizza

Lun, 07/07/2014 - 19:34

Caro Cortelleri, perché non viene a stare un po' a Sderot per vedere come si vive sotto il lancio continuo di missili? Nelle ultime ore ne sono caduti 30, 180 negli ultimi giorni. Poi i 7 uomini di Hamas (=terroristi! ) sono morti per un incidente sul lavoro. In questo momento c'è allarme al centro di Israele, fino a Gerusalemme!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 07/07/2014 - 22:50

Beh se la pioggia di Sderot non vi piace potete sempre aprile l'ombrello e tornarvene a casa. In fondo per quei fetentoni di tedeschi cedere un bel pezzo di Baviera + un bel pezzo di Tirolo austriaco + il Tirolo italiano non sarebbe nemmeno troppo rispetto alle sofferenze della Shoah. Ma gli arabi, i fratellini arabi, cosa c'entrano con le atrocità compiute dagli europei nei confronti del popolo ebraico?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 07/07/2014 - 22:51

Il guaio è che gli israeliani dei missili (quelli veri) nemmeno li possono inviare sui territori dei palestinesi. Infatti i palestinesi di territori non ne hanno più!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 08/07/2014 - 01:01

Le due tragedie rivelano da un lato l'enorme vigliaccheria dei palestinesi e del loro capo Hamas che inneggiano all'assassinio dei tre giovani israeliani. Dall'altro l'onestà di Israele che non accetta e condanna l'atroce vendetta dei suoi estremisti. IL SOSTEGNO ALLE RIVENDICAZIONI DEI PALESTINESI È LA PIÙ GRANDE VIGLIACCHERIA DELLA SINISTRA ITALIANA.

Ritratto di nutella59

nutella59

Mar, 08/07/2014 - 02:07

Tra l'altro, contrariamente a quanto fatto dall'ANP con gli assassini e rapitori dei tre ragazzi Ebrei, Israele ha preso i responsabili dell'uccisione del giovane arabo. Si tratta di SEI RAGAZZINI con problemi sociali e psicologici, QUATTRO DEI QUALI MINORENNI!!!... Se il Governo Israeliano avesse agito con la mano pesante di fronte ai continui lanci di missili ecc. e all'assassinio dei tre ragazzini e della ragazza di 19 anni Shelly Dadon, anziché fare tante parole e nessun fatto, codesti ragazzi nn avrebbero sentito come se il sangue dei nostri ragazzi vale meno di quello dei nemici, si può versare come acqua, e non si sarebbero fatti "giustizia" da soli...

lucioc

Mar, 08/07/2014 - 10:11

nutella59 ma non era un caso di criminalità comune?

Noidi

Mar, 08/07/2014 - 10:28

@nutella59: Visto che facciamo della dietrologia posso dire anch'io la mia. Se Israele non avesse occupato territori non suoi, e se Israele non trattasse i palestinesi come si trattano degli internati dei Lager i palestinesi non avrebbero lanciato missili e il tutto non sarebbe successo. Le va bene così? Quindi come vede di colpe ne hanno tutti e due e nessuno escluso.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 09/07/2014 - 23:28

# Noidi 10:28 Come tutti i trinariciuti anche lei non può sottrarsi alla regola di alterare la realtà per giustificare le proprie insulse lotte a favore dei palestinesi. SE VUOLE FARE DELLA DIETROLOGIA VERA RISALGA ALLE ORIGINI DELLA STORIA DI ISRAELE. Si legga anzitutto un po' di Bibbia e poi si informi bene sulle guerre di aggressione subite dallo stato di Israele.

lucioc

Gio, 10/07/2014 - 11:44

Runasimi: superior stabat lupus

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 10/07/2014 - 23:39

# lucioc 11:44 ha dimenticato di completare la citazione: SUPERIOR STABAT LUPUS TRINARICIUTUS.