Trecento clandestini valicano la frontiera Rajoy: la Ue ci aiuti

Prosegue l'emergenza immigrazione nelle enclavi spagnole di Ceuta e Melilla in territorio marocchino. All'alba di ieri circa 260 subsahariani sono riusciti a entrare a Melilla attraverso il varco di Beni Enzar, mentre altre centinaia sono appostate nelle vicinanze della città. Una volta dentro la cittadina molti immigrati hanno raggiunto il Centro di accoglienza temporanea che, però, ha da tempo esaurito la capacità di 400 posti e ospita attualmente 1.042 persone. Melilla vive da mesi un'estrema pressione migratoria che si è incrementata nelle settimane scorse dopo la tragedia di Ceuta, quando morirono annegati 15 immigrati che stavano tentando di entrare nell'enclave.
Sul tema è intervenuto ieri anche il primo ministro Mariano Rajoy: il problema dell'immigrazione clandestina «non riguarda solo la Spagna e l'Italia», i Paesi più esposti, ma l'intera Unione Europea che «deve avere una vera ed efficace politica di solidarietà, perché si tratta di un problema globale», ha detto alla «Conferenza sul futuro dell'Europa»

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 01/03/2014 - 12:27

Perlomeno loro non li vanno a racattare in mare. E all'occorrenza si difendono. Sparando.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 01/03/2014 - 13:47

Mettere corrente alle reti di frontera , o farli entrare e mandarli tutti direzione nordest.

Maurizio Fiorelli

Sab, 01/03/2014 - 16:22

Fin quando non entreranno DIRETTAMENTE attraverso le frontiere di Svezia,Finlandia, Danimarca, Germania, Polonia,Ceki, Slovacchia,Estonia,Lettonia,Francia,Lituania,Romania,Romania,ecc...non può fregarne di meno agli ipocriti di Bruxelles!Chiaro?

mbotawy'

Sab, 01/03/2014 - 17:13

A chiacchiere "si tratta di un problema globale". Purtroppo la colpa maggiore e' quella del governo socialista italiano che ha da tempo aperto le porte e invitato i clasndestini,africani in maggioranza,ad entrare in Italia, a cosa fare se non c'e' lavoro? Ma questa parola per loro e' tradotta e attuata con il "lavoro- occasionale",cioe': Assalti-spaccio di droga-prostituzione- e altre varie varianti riportate nei nostri giornali,solo in forma di informazione all'italiano inerte e vittima,grazie al nostro attuale governicchio.

Giorgio5819

Dom, 02/03/2014 - 18:19

Un po per uno in braccio alla mamma...!Vediamo come si comportano i fratelli spagnoli di fronte all'invasione dei clandestini. Se proprio vogliono togliersi lo sfizio di provare come ci si autodistrugge possiamo suggerire di chiamare la mitica ministra nera spara caz...e.

restinga84

Lun, 03/03/2014 - 00:22

Giorgio5819 02/03/2014-1819. Hai proprio ragione.Attualmente,sembra, che la Kyenge si trovi in aspettativa, quindi,inviamola in Spagna, onde, aiutare il govero di RAJOY a risolvere il problema dei clandestini alla frontiera. Certamente l`ex Ministra risolvera`,il problema, come lo ha risolto in Italia. La saluto.