Turchia, Erdogan batte i pugni: "La pazienza ha un limite"

Il premier turco contro i manifestanti di Gezy Park: "Invece di protestare sfidino il governo alle elezioni"

Dopo giorni di proteste il premier turco Erdogan alza la voce e torna a condannare gli scontro che hanno infiammato il paese."La pazienza ha un limite", è questo il monito lanciato dal premier durante un discorso all’aeroporto di Ankara. Erdogan ha affermato che i manifestanti di piazza Taksim e Gezi Park (ad Istanbul) non rappresentano tutto il paese: "Sono persone solo quelle a Gezi Park? O lo sono anche quelle che abbiamo incontrato all’aeroporto di Istanbul ed ora ad Ankara?", ha chiesto invitando i manifestanti a sfidare il governo alle prossime elezioni legislative. "Invece di occupare Gezi Park o Kugulu Park (ad Ankara), ci sono sette mesi fino alle elezioni. Siate pazienti e presentatevi ai seggi elettorali". Poi è tornato ad accusare i manifestanti di atti di vandalismo: "I diritti e le libertà non possono essere raggiunti con la violenza, ma nel rispetto della legge".

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 09/06/2013 - 18:57

Non so ancora come stiano le cose. Ma quanto sta succedendo in Turchia ha sicuramente una regia straniera. Ormai è chiaro.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 09/06/2013 - 18:58

già i giornali iniziano a pubblicare le foto brutte di Erdogan... tipo Gheddafi o Saddam Hussein... prima degli interventi dell'occidente..

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 09/06/2013 - 19:01

Ho letto che Erdogan non paga più il petrolio in dollari e non applica sanzioni all'Iran...

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 09/06/2013 - 21:35

il nuovo ASSAD islamici popoli violenti, adoratori della morte, miseria ed ignoranza, un cancro della società moderna, peggio dei nazisti sono l'incarnazione del MALE

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 09/06/2013 - 23:23

Oddio, si potrebbe accorciare i mustachi e non andrebbe lontano da vedersi come Adolf. Tanto con lui la amicizia con Israele e cosa oramai remota.Fa solo gli interessi di obama bin laden.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 10/06/2013 - 00:40

Ma che bravo questo Erdogan. Parla di diritti e di libertà mentre LEGA LA TURCHIA NEI LACCI DELL'ISLAM. Violenta la libertà del suo popolo ed ha la faccia tosta di accusarli di essere loro i violenti. TUTTI UGUALI I DITTATORI.

Ritratto di Quasar

Quasar

Lun, 10/06/2013 - 03:29

In Democrazia la pazienza non ha limiti. Erdogan è un fascista islamico che lentamente (ma non troppo) stà portando la Turchia sulla via di uno Stato che abbandona il secolarismo di Ataturk e si Islamizza portando il potere della religione nell'aria che tutti devono respirare. La rivolta è normale, anche le motivazioni banali sono recepite e diventano motivo di scontro. Metà della popolazione non è con Erdogan anche se l'altra metà è disposta alla guerra civile per islamizzare ancor di più il Paese. Erdogan è responsabile per buona parte delle persone innocenti morte nella guerra civile in Siria. Con Erdogan, la Turchia invece di mantenere una posizione neutrale che avrebbe bloccato il conflitto interno si è schierata apertamente a sostegno dei ribelli, fanatici, anticristiani e anti-laici che hanno portato il Paese dove ora si trova. Erdogan è un criminale travestito da democratico. Pur essendo forte è anche questa una semplice opinione.

ABU NAWAS

Lun, 10/06/2013 - 05:20

L'ESERCITO TURCO COSA ASPETTA A RIPRISTINARE LO STATO LAICO CREATO DAL GRANDE ATATURK????? PRIMA LO FARA' E MEGLIO SARA' PER TANTI POVERI PAESI ARABI DOVE IL FANATICO ERDOGAN STA AIUTANDO I TERRORISTI FONDAMENTALISTI, E SOPRATTUTTO PER SALVARE LA TURCHIA DALLE TRAGEDIE DEL FANATISMO FONDAMENTALISTA!!