Turista italiano ucciso nel Bronx

L'uomo, 37enne, risiedeva in Svizzera. Preso a pugni, ha battuto la testa. VIDEO

Un video ha ripreso la morte in diretta di un uomo, nel Bronx, colpito da un pugno e caduto a terra sbattendo violentemente la testa. Secondo il New York Post, che ha diffuso le immagini sul proprio sito, la vittima potrebbe essere un turista italiano che risiede in Svizzera. Poi è arivata la conferma dalle autorità italiane: Oliver Patrick D’Orio aveva 37 anni e viveva a Zurigo, dove lavorava per una compagnia di assicurazioni. Il Post pubblica la foto usata dall’uomo per il suo profilo Facebook. Secondo fonti investigative D'Orio era arrivato a New York per incontrare la fidanzata. In tasca gli sarebbe stato trovato un biglietto aereo di ritorno con la data di giovedì 22 maggio. Un volo, quindi, che non ha mai preso.

Nel filmato si vede l’uomo senza maglietta davanti a un negozio di generi alimentari avvicinarsi a un ragazzo. Quest’ultimo - secondo quanto raccontano alcuni testimoni - lo ha colpito reagendo ad alcune provocazioni. L'uomo, che nella caduta ha battuto la testa, è stato portato all'ospedale St. Barnabas, dove però è stato dichiarato morto. La polizia, riporta il giornale newyorkese, è alla ricerca dell'aggressore.

Il proprietario del negozio davanti al quale è avvenuta l'aggressione, Julio Minier, ha raccontato che l'italiano avrebbe provocato il suo assassino continuando a chiedergli di comprargli una birra. 

GUARDA IL VIDEO

Commenti

killkoms

Dom, 25/05/2014 - 11:40

se fosse successo il contrario in Italia,ma quante ne avrebbero dette e scritte gli yankee!