Ucraina, 100mila europeisti sfidano il divieto a manifestare

Kiev nel caos: in piazza la folla più imponente vista dai tempi della Rivoluzione arancione. A Parigi le Femen urinano sulla gigantografia di Ianukovich

Ancora tensioni in Ucraina. All'indomani degli scontri tra la polizia e i manifestanti europeisti, il presidente Viktor Ianukovich ha assicurato che farà tutto il possibile per avvicinare il paese all’Unione europea. Ma le proteste non si fermano. In tutta l’Ucraina migliaia di persone stanno protestando da dieci giorni contro la decisione del governo di congelare la firma di un accordo di associazione con Bruxelles. Ancora oggi oltre 100mila persone si sono riunite a Kiev per ribadire il proprio "no" alla politica portata avanti dal governo.

Il voltafaccia di Ianukovich all'Unione europea sta scatenando le manifestazioni più importanti dai tempi della rivoluzione arancione filo occidentale del 2004. Il tribunale amministrativo di Kiev ha deciso di vietare, fino al 7 gennaio, manifestazioni in numerose aree nevralgiche della capitale, tra cui la centralissima Maidan Nezalezhnosti (piazza Indipendenza) dove per dieci giorni si sono riuniti i dimostranti europeisti finché, ieri mattina, la polizia non li ha sgomberati a manganellate. Ma nemmeno il pugno duro del governo servirà a fermare le manifestazioniche proseguiranno nella piazza antistante il monastero di San Michele, dove da ieri si è spostata la protesta. Questa mattina un corteo organizzato dall’opposizione è partito dal parco Taras Shevchenk, proprio di fronte all’università Shevchenko, per tornare a protestare contro Ianukovich. Numerosi simpatizzanti dell’opposizione sono arrivati a Kiev da Leopoli, città dell’Ucraina occidentale dove forti sono le pulsioni nazionaliste e quelle filo-occidentali in chiave anti-russa. Sfidando il divieto di manifestare, al grido di "Rivoluzione, rivoluzione", "l’Ucraina è l’Europa" e "Gloria all’Ucraina", numerosi attivisti filo europei si sono fermati proprio in Maidan Nezalezhnosti e hanno abbattuto le transenne metalliche intorno all’albero di Natale. "Abbasso la gang!", uno degli slogan più ripetuti dalla folla più imponente vista a Kiev dai tempi della Rivoluzione arancione, che sventolava migliaia di bandiere giallo-blu ucraine.

Il premier Mykola Azarov ha annunciato che Yanukovich si recherà presto a Mosca per discutere di un rafforzamento dei rapporti economici, dopo il "no" al trattato di associazione con l’Ue dettato proprio dalla necessità di scongiurare un boicottaggio commerciale da parte di Mosca. "Yanukovich vuole firmare una roadmap per la cooperazione che presuppone il ritorno alla normalità nei rapporti economici e commerciali", ha aggiunto Azarov senza, tuttavia, precisare la data della visita che avverrà sulla via del ritorno da una missione in Cina prevista da martedì a venerdì prossimi. Lo stesso Yanukovich ha diffuso una dichiarazione in cui ha ribadito che lascia aperta la porta a un futuro accordo con l’Unione europea. "Farò tutto quanto è in mio potere per accelerare il processo di avvicinamento di Kiev all’Ue", ha affermato in una nota diffusa per l’anniversario del referendum che, nel 1991, portò all’indipendenza. "L’Ucraina ha fatto la sua scelta geopolitica, siamo un popolo europeo e la nostra strada è stata tracciata dalla storia - ha aggiunto il presidente - ma al tempo stesso è mia profonda convinzione che il nostro governo debba far valere il suo ruolo di partner alla pari nell’associazione alle nazioni europee".

I manifestanti si sono introdotti nel palazzo del municipio di Kiev, occupandolo.

Le contestazioni hanno valicato anche i confini dell'Ucraina. A Parigi le Femen hanno messo a segno una protesta choc. Davanti all’ambasciata di Kiev cinque militanti hanno, infatti, urinato su altrettante gigantografie di Ianukovich gridando "Ucraina in Europa". A seno nudo, con scritte contro il presidente ucraino sul corpo, le attiviste del movimento, tutte e cinque di origine ucraina, hanno spiegato di voler dire all’Europa che "l’Ucraina ha bisogno di aiuto" e "denunciare la violenza di Kiev contro i manifestanti".

Mappa

Commenti

laura

Dom, 01/12/2013 - 14:01

Speriamo che rimangano fuori. L'UE e' gia' abbastanza sgangherata per aver ammesso paesi dell'est, che hanno trovato il bengodi nei fondi europei e nella possibilità' di accedere al welfare dei paesi dell'Europa occidentale.Bastano e avanzano quelli che ci sono già'.

Mario-64

Dom, 01/12/2013 - 14:35

Nella UE mancavano giusto 50 milioni di ucraini alla fame...

Pedrino

Dom, 01/12/2013 - 14:52

Non diciamo fesserie, Europa si allarga per i suoi interessi economici non per fare beneficenza. L’Ucraina è un paese grandissimo dove UE può vendere senza tasse di dogana.Un paese grande e ricco. I migliori affari si sono fatti nel' est..altro che welfare e fondi europei.

pgbassan

Dom, 01/12/2013 - 15:03

Mezza Europa vuole uscire dall'euro e questi si ammazzano per entrarci!

janry 45

Dom, 01/12/2013 - 15:11

Qualcuno li informi cosa significa entrare nell'unione,poi se ci tengono tanto possiamo lasciarci, sempre, il nostro posto.

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Dom, 01/12/2013 - 15:14

Sono i soliti 4 gatti che fanno solo tanto rumore. Chissà poi quanti di loro saranno direttamente pilotati da inglesi e americani. Il più grosso errore che può fare la diplomazia ucraina, è consegnare il loro paese nella mani del regime UE. Meno male che Putin c'è, direi. Bene fa la polizia a reprimere con durezza questo tentativo di eversione e svendita nazionale. Giacchè ci sono potrebbero dare qualche manganellata a quelle pagliacce delle Demen.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 01/12/2013 - 15:24

lasciamoli fuori dalla Europa ,l'importante che resti l'Italia dentro alla Europa.Mario_64 già perche in Italia non siete alla fame? Io non vado a raccogliere nei cassonetti come in Italia.Janry45 entrare nella europa significa farsi "aiutare" dagli altri paesi Italia compresa sono o saranno vostri fratelli aiutateli.

Ritratto di limick

limick

Dom, 01/12/2013 - 15:40

Il governo russo a contrario del nostro si e' reso conto del grande fallimento che e' l'unione europea, in Italia si sta organizzando un comitato di salvezza nazionale per uscire dall'euro, informatevi e sara' la volta che ricacceremo i nazisti tedeschi a casa loro come d'altronde abbiamo gia' fatto altre 2 volte. A lavorare parassiti mangiascartoffen!!

marchino.blu

Dom, 01/12/2013 - 16:03

Mica fanno come gli italiani... popolo della televisione

Ritratto di perigo

perigo

Dom, 01/12/2013 - 16:03

Stì poveracci non sanno che piacere enorme sta facendo loro il proprio governo evitando la gogna europeista della Merkel. Entrare nell'euro è ormai diventata una iattura indicibile, da evitare come la peste. Chi lo può dire meglio di greci, italiani, spagnoli, portoghesi?

plaunad

Dom, 01/12/2013 - 16:24

Fanno benissimo a non entrare nella UE. Beati loro! A proposito quelle sgualdrine delle Femen dimostrano ogni giorno di più di che razza di civiltà sono. SPAZZATELE VIA !

plaunad

Dom, 01/12/2013 - 16:25

Fanno benissimo a non entrare nella UE. Beati loro! A proposito quelle sgualdrine delle Femen dimostrano ogni giorno di più di che razza di civiltà sono. SPAZZATELE VIA !

piedilucy

Dom, 01/12/2013 - 16:52

altra feccia dall'est? non ci serve grazie anzi se volete vi mandiamo quelli che abbiamo qui...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 01/12/2013 - 17:00

ennesima guerra americo-sionista combattuta tramite sovversione.

carpa1

Dom, 01/12/2013 - 17:01

Non state a scannarvi, vi lasciamo volentieri il nostro posto.

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Dom, 01/12/2013 - 17:02

Facciamo una cosa intelligente, faciamo entrare loro ed usciamo noi! loro sono alla miseria ed hanno tutto da guadagnare entrando e noi abbiamo tutto da guadagnare ad uscire!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 01/12/2013 - 17:02

E' ora che la Russia renda pan per focaccia scatenando disordini negli USA (la cosa più facile al mondo aizzare i contrasti razziali e sociali lì...).

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 01/12/2013 - 17:05

E' ben noto che fu il sionista Soros a finanziare la sionista Timoshenko e la sua "rivoluzione arancione". Tutto ciò per colpire la Russia colpevole di essersi liberata della morsa degli oligarchi sionisti che, erano meno di 10, avevano completamente preso il controllo della Russia sotto El'cin.

Franco60 Ferrara

Dom, 01/12/2013 - 17:11

ci mancano solo loro CMQ, facciamo una cosa, cediamogli il nostro posto, noi usciamo e loro entrano.

Mario-64

Dom, 01/12/2013 - 17:39

franco trier ,mi mancava la tua fesseria quotidiana. Non in Italia non siamo alla fame ,anzi pare che le famiglie italiane abbiano da parte un gruzzolo ben piu' sostanzioso di quelle tedesche. E aggiungo che dalle mie parti i ristoranti sono pieni sul serio. (poi vedrai che qualcuno che razzola tra i rifiuti lo troviamo anche in Germania...)

Ritratto di robert1978

robert1978

Dom, 01/12/2013 - 17:45

poveri stupidi..............rimanetene fuori, meglio per voi e meglio anche per NOI.....anche se mi dovessi mettere a contare tutti i mezzi che circolano sulle nostre strade con targa Ucraina, sembra quasi che siano già in europa, ma................sarà.!!!!!!!!!!!!!!tanto in Italia chi li controlla, la polizia i carabbbbinieriii AHHHHHAHHHHHAHHHH.............

forbot

Dom, 01/12/2013 - 19:04

Mi dispiace per tutti quelli che desiderano uscire dall'Europa. Il nostro futuro non è uscire dall'Europa, ma è l'unione di quanti più popoli è possibile, per eliminare guerre e per creare un mondo più eguale e comprensivo. Piuttosto occorrono regole e leggi giuste, accettate e condivise da tutti. Non bisogna sfasciare quello che di buono è stato fatto! Bisogna migliorare e non eliminare, unire e non dividere, rifacciamoci alla storia, quando le guerre avvenivano fra piccoli paesi anche vicini; del tipo come quelle fra Firenze-Lucca; Pisa-Livorno, ecc. Vogliamo tornare indietro?- Non si può! E'giocoforza andare avanti!-

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 01/12/2013 - 19:07

Wonker vero, loro sono alla miseria facciamoli entrare voi che non siete alla miseria uscite come ora loro cosi sarete voi alla miseria bel cambio faresti pollo.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 01/12/2013 - 19:09

ristoranti pieni in Italia? Ma vai a cagare,ma li vedi gli italiani che vanno a frugare nei cassettoni della rumenta? e nei mercati della frutta prima che chiudono raccogliere gli scarti della verdura? Ma dove vivi pidocchioso.

Ritratto di limick

limick

Dom, 01/12/2013 - 19:14

In Italia possono anche prendere tutti gli autovelox del mondo tanto i paesi dell'est non danno accesso all'archivio delle targhe... loro sono gia' previlegiati si troveranno nella cacca con le loro manine. Invece di ringraziare un governo piu' intelligente del nostro anche se ci voleva poco.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 01/12/2013 - 19:46

Regaliamo loro il nostro posto...

andri75

Dom, 01/12/2013 - 21:04

Sarebbe interessante sapere quali fonti utilizzate per le notizie, visto che la partecipazione di 100.000 persone è una notizia di due settimane fa. Oggi a Kyiv polizia in Ucraina ha stimato una presenza di 200-250.000 persone mentre per gli oranizzatori i partecipanti erano piu' di un milione e 700.000 per le TV e i giornali locali.

andrea24

Dom, 01/12/2013 - 22:52

Ridicoli con i loro slogan.L'Europa è solo un carattere nominale.L'UE infatti non ha nulla a che vedere con l'Europa(Europa,che è un nome da sempre esistito,è diverso da europeismo/UE),tanté che la Russia,per certi versi,esprime meglio l'Europa.L'UE non è Europa,così come la Tymoshenko è come se non fosse Ucraina.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 02/12/2013 - 00:23

Potremmo metterci d'accordo con l'Ucraina per uno scambio. Noi ci alleiamo alla Russia e loro occupano il nostro posto in Europa. CON PUTIN SISTEMEREMMO TUTTI I NOSTRI PROBLEMI. SOPRATTUTTO QUELLI CON I TRINARICIUTI.

andrea24

Lun, 02/12/2013 - 13:45

La Serbia nella NATO è considerata una "linea rossa" da parte di Mosca.

Baloo

Lun, 02/12/2013 - 13:49

Kiev venga con noi,nell'Europa del sud,fuori dalla nefasta inflenza della Germania che è pur sempre erede del nazismo ! Altro che democrazia! Se i padani vogliono fa secessione ,si accomodino alla Merkel. Noi in Italia (quella che ogfgi chiamate sud) adotteremo il dollaro e stringeremo vieppiù i nostri rapporti con gli USA

nino47

Lun, 02/12/2013 - 16:09

alla stregua dei clandestini che sbarcano in italia pensando di trovare chissà che, questi poveracci non hanno idea per che cosa stanno protestando!!!